Tag: grifone

ceccacci alessandro maffei

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: intervista a Alessandro Maffei dopo Grifone – Ottavia

Dopo la conclusione di Grifone – Ottavia, termina sul punteggio di 1-2, abbiamo avuto ai nostri microfoni l’allenatore del Grifone, Alessandro Maffei. Nonostante la sconfitta la sua squadra esce a testa altissima, dato che si è trovata a resistere in 10 per quasi tutto il secondo tempo dagli assalti dell’Ottavia. Di seguito trovate le sue parole:

Ci parla della partita di oggi?

C’è poco da dire, nel momento migliore è successo l’episodio (l’espulsione NDA), si accettano le decisioni arbitrali ed è finita così. Non ho nulla da dire ai miei ragazzi, hanno dato tutto, pure in dieci e accettiamo la sconfitta.

Infatti la sensazione che abbiamo avuto è che siete una squadra che non molla, che ha sempre voglia di giocare e che prova sempre a dare il massimo.

Sono i deboli e i perdenti che parlano dell’arbitro. Si accetta il risultato, questo è, e andiamo via.

Indipendentemente da tutto è contento del percorso della sua squadra?

Si, assolutamente. Mi dispiace perché era l’ultimo torneo che facevo con loro, ma purtroppo dobbiamo accettare il verdetto.

savio grifone ceccacci

Savio – Grifone, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Savio – Grifone era sicuramente una delle partite più affascinanti che offriva il Trofeo Mario Ceccacci, vista la qualità dei giocatori messi in campo. La gara è terminata con il risultato di 2-2 ed è stata una delle più belle viste fino ad ora nella competizione.

Formazioni 

Savio 
Brusca, Bonomo, Calzone, Conti, Di Marino, Falcioni, Galati, Sarnella, Savi, Suffer, Torquati.
Ris: Montaruli, Di Stefano, Ferrazza, Pagliarini, Rizzo, Roberti, Masiero.
All: Bolic

Grifone 
Gazzarini, Secci, Di Cicco, Moccia, Pompili, Giuffrida, Caucci, Nardella, Calisti, Bernabei, Neri.
Ris: Cipriani, Vissani, Pietrolati, Scotti, Porcarelli, Scanzani.
All: Maffei

Il Grifone approccia meglio la partita, crea molto ma la sblocca solo su calcio di punizione: Giuffrida alla battuta e di sinistro supera Brusca, 0-1. Dopo questo il Savio si scopre per cercare il pareggio più volte, ma la squadra di Maffei si difende alla grande e parte altrettanto bene. Entrambe le squadre danno la sensazione che potrebbero trovare in qualunque momento la via della rete, ma per l’arbitro può bastare e manda tutti negli spogliatoi.

Nel secondo tempo è un altro Savio e la squadra di mister Bolic parte con una marcia in più. Dopo il palo colpito da Suffer ad inizio ripresa, il Savio trova la via del pareggio con Di Martino: tiro sbagliato di un compagno ed il numero 5 è il più rapido di tutti, posizione dubbia ma per l’arbitro è tutto regolare. A dieci minuti dalla fine però il Grifone trova il 2-1, questa volta è Calisti a portare in vantaggio i suoi: ottima la serpentina di Bernabei che salta due avversari e calcia in porta, sulla respinta arriva il numero 9 e gonfia la rete. Purtroppo per il Grifone però, neanche il tempo di finire di esultare che il Savio ha di nuovo pareggiato i conti. Di Stefano si mette in proprio e quasi dalla linea di fondo calcia direttamente in porta, Gazzarini si lascia sorprendere e punteggio che va sul 2-2. Da quel momento in poi le squadre si chiudono, pareggio che a conti fatti va bene ed entrambe che si qualificano per la fase successiva.

samuele secci ceccacci

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: intervista a Samuele Secci dopo Savio – Grifone

Al termine di Savio – Grifone, che si è conclusa con il risultato di 2-2, abbiamo intervistato il migliore in campo Samuele Secci, terzino del Grifone che si è distinti con una prestazione davvero di gran livello. Di seguito trovate le sue parole: 

Una partita davvero emozionante, ti va di raccontarcela?

È stata una partita molto equilibrata decisa da certi episodi, però l’importante è essere andati avanti.

Siete primi nel girone, sei contento del risultato?

Si sono contento e cercheremo di concludere al meglio la stagione.

ceccacci alessandro maffei

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: intervista a Maffei Alessandro dopo Savio – Grifone

Al termine di Savio – Grifone, conclusa sul risultato di 2-2, abbiamo avuto ai nostri microfoni Alessandro Maffei, mister del Grifone che deve essere molto fiero dei suoi ragazzi, visto che anche oggi sono stati protagonisti di una prestazione di grande livello. Di seguito trovate le sue parole:

Secondo noi una partita a due facce, nel primo tempo molto più voi e nel secondo un po’ meno. Ci racconti un po’ questo match?

Nel primo tempo praticamente perfetti, i ragazzi sono stati bravissimi in tutte e due le fasi. Nel secondo tempo eravamo quattordici, avevamo tre 2006 che erano stati impegnati un’ora prima, ci sono venuti a dare una mano qualora fosse servita ma non avevamo disponibilità di cambi. Comunque sia la squadra è di qualità e ci sta che siamo calati un po’ di ritmo, ma penso che ai punti forse meritavamo qualcosa di più. La prestazione è stata ottimale perché hanno giocato ragazzi che non hanno trovato spazio durante l’anno e hanno fatto una partita bellissima. E poi ci sta che al secondo tempo si possa calare, che dire, eravamo quattordici 2005. Loro hanno avuto molto più ricambio nel secondo tempo, li hanno cambiati tutti e noi no, però ci prendiamo questa grande prestazione.

Qualificati come primi, è contento?

Si, quando sei in un torneo importante come questo sono preziose le prestazioni e tutte le squadre partecipanti. Adesso andremo a giocarci i quarti e sono contento per questi ragazzi che hanno fatto un gran torneo.

spes montesacro grifone ceccacci

Spes Montesacro – Grifone, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Sono Spes Montesacro e Grifone ad inaugurare la seconda giornata del Trofeo Mario Ceccacci. Primo tempo dalle mille emozioni viste che al termine dei primi 45 minuti siamo già 2-2. Nella ripresa, i ragazzi di mister Radi allungano e mettono in cassaforte il risultato.

Formazioni

Spes Montesacro: Zulimi, Di Marco, Bernasconi, Galia, Pascoli, Neri, Giacomozzi, Chiappini, De Santis, Greco, Santomauro
Ris: Di meo, Palazzari, Asdrubalini, La Penna, Giuliani
All: Mari

Grifone: Gazzarini, Secci De Paolis, Guerrieri, Moccia, Ciaralli, Giuffrida, Porcarelli, Scotti, Calisti, Bernabei, Nardella
Ris: Pompili, Di Cicco, Caucci, Neri
All: Alessandro Maffei

Pronti e via, sei minuti sul cronometro e Greco mette a segno la prima marcatura della gara, da una punizione calciata dalla propria trequarti, la palla arriva a Chiappini che gioca di sponda verso il proprio centrocampista, che con un tocco di prima infila Greco che attacca la profondità ed 1 contro 1 con Gazzarini non sbaglia. Pochi minuti ed arriva il raddoppio di Santomauro: palla messa fuori dalla linea difensiva e questa volta Greco indossa gli abiti dell’assistman, perfetta la spizzata che permette al numero 17 di scappare in volata e di sinistro infila alle spalle di un incolpevole Gazzarini.

Al 12 ‘si sveglia un Grifone: sullo sviluppo di un corner Moccia ci mette la testa e la palla si infila sotto la traversa, 2-1. Prende coraggio la squadra di Maffei che comincia a macinare gioco ed al 26’ pareggia i conti con una sassata di Scotti dai 25 metri. L’arbitro dice che può bastare ed il primo tempo si ferma sul risultato di 2-2.

Al 55’ sono i ragazzi in maglia bianca a passare in vantaggio: Neri legge male la palla e buca l’intervento, Calisti è li e non si lascia sfuggire l’occasione, destro che manda la palla prima sotto le gambe di Zulini e poi in fondo alla rete, 2-3.

Gara aperta e ancora ricca di emozioni, almeno fino a nome minuti dalla fine quando Moccia, dopo aver riacceso le speranze della sua squadra nel primo tempo, mette definitivamente la parola fine alla partita. Prima riceva palla al limite poi, dopo un controllo non felice, decide di mettersi in proprio: ne salta uno, ne salta due e poco più avanti del dischetto di rigore decide di spaccare la porta.

Come direbbero i commentatori di tennis: gioco, match e incontro. La gara termina definitivamente 2-4 ed il Grifone che vola a sei punti, lo Spes Montesacro dopo un ottimo inizio di gara invece rimane fermo a zero

ceccacci

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: Intervista a Salvatore Moccia dopo Spes Montesacro – Grifone

Il migliore in campo di Spes Montesacro – Grifone, terminata con il punteggio di 2-4, è stato Salvatore Moccia. Il centrocampista del Grifone, oltre alla doppietta messa a segno, ha dato prova delle proprie qualità offrendo una prestazione di altissimo livello. Di seguito trovate il suo commento:

Come pensi stia andando questo torneo?

Stiamo bene, dopo essere usciti ai play-off abbiamo finalmente ripreso a giocare. È importante fare queste vittorie, anche perché i 3 punti danno sempre morale.

Della gara invece che mi dici?

Sono certamente contento per la doppietta, ma in particolare per la squadra. Siamo a punteggio pieno e questo fa ben sperare, raggiungere subito i 6 punti nel girone è stato importantissimo.

ceccacci alessandro maffei

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: Intervista ad Alessandro Maffei dopo Spes Montesacro – Grifone

La partita tra Spes Montesacro e Grifone si è conclusa sul punteggio di 2-4, la gara è stata particolarmente combattuta e le squadre si sono date battaglia dal primo all’ultimo minuto. Una volta finita, con piacere abbiamo ricevuto il mister del Grifone, Alessandro Maffei, ai nostri microfoni. Di seguito le sue parole:

8 gol nelle ultime due partite, la squadra gira alla grande non crede? 

Sono partite di fine stagione ma stiamo approcciando bene il torneo. La squadra crea e fa bene, bisogna però stare attenti perché le situazioni possono cambiare da un momento all’altro. Dobbiamo rimanere concentrati in alcuni momenti, anche perché come abbiamo visto siamo andati sotto, anche perché loro (lo Spes Montesacro NDA) sono una buona squadra. Abbiamo fatto due errori che ci sono costati cari, ma nel complesso dei 90 minuti abbiamo fatto bene.

ladispoli grifone ceccacci

Ladispoli – Grifone, Trofeo Ceccacci: la cronaca

La sfida tra Ladispoli e Grifone era una delle gare più attese di questa giornata dedicata al Trofeo Mario Ceccacci, vista e considerata la qualità delle rose in campo. La gara è terminata con il punteggio di 2-4, sei gol nel complesso che dimostrano la qualità offensiva dei rispettivi reparti.

Formazioni 

Ladispoli
Jancu, Fiore, Paolucci, Scarafoni, Urbani, Gazzolaa, Bray, Belloni, Vaccargiu, Palone, Pellizzi.
Ris: Cremona, Allevi, Serban, Troiani, Guida, Timperi
All: Demacchi Andrea

Grifone  
Di Giorgio, Polidori, Petrone, Moccia, Ciaralli, Giuffrida, Caucci, Nardella, Calisti, Bernabei. Neri.
Ris: Gazzarini, Secci, Gurrieri, Pompili, Scotti, Porcarelli, Di Cicco.
All: Alessandro Maffei

Il Ladispoli parte forte ma si perde nei momenti decisivi, sugli sviluppi di un corner a favore ne approfitta il Grifone per ribaltare l’azione. Bernabei arriva solo davanti al portiere e non sbaglia, 0-1. Non dura neanche un minuto il vantaggio però che il Ladispoli la riapre, cross da sinistra e Belloni di testa pareggia i conti. Il grifone torna di nuovo sopra però ancora con Bernabei che grazie ad un rapido scambio si presenta ancora una volta davanti a Jancu, bravo e fortunato il numero 10 del Grifone che firma la sua doppietta personale. Le squadre si danno battaglia per il resto del primo tempo, prima il Ladispoli spreca una grande occasione davanti al portiere poi il Grifone ricambia il favore spaccando la traversa da ottima posizione. Si va negli spogliatoi con il risultato di 1-2.

Il secondo tempo parte subito con un calcio di rigore a favore del Grifone: sul dischetto va Calisti che non sbaglia e porta la sua squadra in vantaggio di due lunghezze. Successivamente Palone accorcia le distanze con uno splendido sinistro su calcio piazzato, palla sul palo difeso da Di Giorgio e 2-3. Il colpo del K.O. arriva però poco dopo grazie a Porcarelli e Di Cicco, entrambi subentrati dalla panchina firmano rispettivamente assist e gol del 2-4. Il punteggio resterà invariato fino alla fine con il Ladispoli che ha accusato il doppio svantaggio e la normale stanchezza, il Grifone non fa altro che gestire il vantaggio fino al triplice fischio.

ceccacci

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: intervista a Simone Gazzarini dopo Ladispoli – Grifone

La partita del Trofeo Ceccacci tra Ladispoli e Grifone si è conclusa con il punteggio di 2-4, al termine della gara abbiamo avuto ai nostri microfoni il mister del Grifone Simone Gazzarini. Di seguito trovate le sue parole:

Qualche parola a caldo sulla partita? 

Sono abbastanza soddisfatto, anche perché era un mese che stavamo fermi dopo aver perso un quarto di finale play-off contro l’Ottavia. Abbiamo rigiocato dopo un mese esatto e penso sia stata una bellissima partita, ho visto un’ottima prestazione dei miei sotto molti aspetti: gioco, prestazione e risultato. Abbiamo iniziato bene il torneo e speriamo di continuare così.

Proprio per il fatto che eravate fermi da un mese, c’era qualche preoccupazione? 

Quando ti muovi per fare un torneo a giugno è importante venire per giocare e per vincere, quindi preoccupazioni non c’erano. Giusto il caldo, ma quello è per tutti ed è stato importante fare le due pause durante la gara. I ragazzi hanno risposto presenti e si va avanti così.