Tag: la cronaca

savio ottavia ceccacci

Montespaccato – Trastevere, semifinali Trofeo Ceccacci: la cronaca

Durante le scorse ore, in occasione del Trofeo Mario Ceccacci, è andata in scena la semifinale tra Montespaccato e Trastevere, terminata con il risultato di 3-2. Chiunque abbia visto la partita (potete recuperarla sulla nostra piattaforma), sa perfettamente cosa sia successo al termine della partita. Senza entrare nel dettaglio per non lasciare spazio a questo genere di situazioni, abbiamo deciso di limitare l’ormai classica cronaca della partita.

Formazioni 

Montespaccato 

Cinti, Maranzano, Cavallo, Tancredi, Salustri, Taula, Rimanelli, Fagnani, Belli, Mazzoni, Iacovacci.
Ris: Allegrucci, Berto, Rosi, Alciati, Camusi, Di Paolo, Amoroso, Botticelli.
All: Civero

Trastevere 

Ceccarelli, Ilari, De Martino, Boido, Rosati, Mariani, Colorito, Galofaro, Monaco, Scudieri.
Ris: Lazzarini, Pacurar, Saraz, Palantoni, Mellace.
All: Aleksander Nikolli

Il primo gol del Montespaccato arriva in modo abbastanza fortunoso: cross dalla sinistra che trova la deviazione sfortunata di Boido che beffa il suo portiere, 1-0. Il Montespaccato trova anche il raddoppio su un’altra ingenuità del Trastevere, retropassaggio raccolto con le mani da Ceccarelli, calcio di punizione da dentro l’area trasformato da Belli e 2-0. Il Trastevere poi accorcia le distanze con un gol di Colorito sugli sviluppi di un calcio di punizione: palla sul secondo palo ed il numero 7 è il più veloce e di destro spacca la porta, 2-1. Neanche il tempo di finire l’esultanza che il Montespaccato già si riporta avanti di due lunghezze: gol sul secondo palo e Fagnani non perdona, 3-1. 

Nel secondo tempo accorcia di nuovo le distanze il Trastevere sugli sviluppi di un calcio di punizione, sfortunata la deviazione di un giocatore del Montespaccato che restituisce l’autogol del primo tempo e fa 3-2. Da questo momento in poi di gioca poco, il Montespaccato accede alla finale in cui si scontrerà con il Savio.

savio grifone ceccacci

Savio – Grifone, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Savio – Grifone era sicuramente una delle partite più affascinanti che offriva il Trofeo Mario Ceccacci, vista la qualità dei giocatori messi in campo. La gara è terminata con il risultato di 2-2 ed è stata una delle più belle viste fino ad ora nella competizione.

Formazioni 

Savio 
Brusca, Bonomo, Calzone, Conti, Di Marino, Falcioni, Galati, Sarnella, Savi, Suffer, Torquati.
Ris: Montaruli, Di Stefano, Ferrazza, Pagliarini, Rizzo, Roberti, Masiero.
All: Bolic

Grifone 
Gazzarini, Secci, Di Cicco, Moccia, Pompili, Giuffrida, Caucci, Nardella, Calisti, Bernabei, Neri.
Ris: Cipriani, Vissani, Pietrolati, Scotti, Porcarelli, Scanzani.
All: Maffei

Il Grifone approccia meglio la partita, crea molto ma la sblocca solo su calcio di punizione: Giuffrida alla battuta e di sinistro supera Brusca, 0-1. Dopo questo il Savio si scopre per cercare il pareggio più volte, ma la squadra di Maffei si difende alla grande e parte altrettanto bene. Entrambe le squadre danno la sensazione che potrebbero trovare in qualunque momento la via della rete, ma per l’arbitro può bastare e manda tutti negli spogliatoi.

Nel secondo tempo è un altro Savio e la squadra di mister Bolic parte con una marcia in più. Dopo il palo colpito da Suffer ad inizio ripresa, il Savio trova la via del pareggio con Di Martino: tiro sbagliato di un compagno ed il numero 5 è il più rapido di tutti, posizione dubbia ma per l’arbitro è tutto regolare. A dieci minuti dalla fine però il Grifone trova il 2-1, questa volta è Calisti a portare in vantaggio i suoi: ottima la serpentina di Bernabei che salta due avversari e calcia in porta, sulla respinta arriva il numero 9 e gonfia la rete. Purtroppo per il Grifone però, neanche il tempo di finire di esultare che il Savio ha di nuovo pareggiato i conti. Di Stefano si mette in proprio e quasi dalla linea di fondo calcia direttamente in porta, Gazzarini si lascia sorprendere e punteggio che va sul 2-2. Da quel momento in poi le squadre si chiudono, pareggio che a conti fatti va bene ed entrambe che si qualificano per la fase successiva.

vis aurelia pro roma ceccacci

Vis Aurelia – Pro Roma, Trofeo Ceccacci: la cronaca

I padroni di casa del Vis Aurelia, già qualificati alla seconda fase del Trofeo Mario Ceccacci, incontrano la Pro Roma che, purtroppo, è già fuori dal discorso qualificazione anche come migliore terza. La gara è terminata sul risultato di 3-1, con il Vis che fa pacchetto completo sancendo la sua supremazia nel Girone A.

Formazioni

Vis Aurelia 
Manetti, Porfili, Schirra, gambale, Pompili, Caroso, Penza, Ferrozzi, Brizioli, Conte, Lisanti.
Ris: Avella, Funari, Palmerini, Astolfi, Bertocci, Taccone, Abete, Pescetelli.

Pro Roma
Antonelli, Lucci, Mancini, Nat, Consegnati, Afanasi, Liveri, Barone, Testa, Gigliotti, Lopez.
Ris: Marini, D’Alessio, Nava, Miccio.

Parte subito bene il Vis Aurelia che lo sblocca già nei primi minuti: una serie di rimpalli fanno finire il pallone praticamente sulla linea di porta difesa da Antonelli, Ferrozzi è il più rapido di tutti e fa 1-0. Passa poco tempo ed il Vis ha già raddoppiato: palla dentro per Lisanti che da dentro l’area di rigore trova una splendida conclusione e di sinistro la mette sotto l’incrocio. La Pro Roma non ci sta ed accorcia le distanze: Nati prima si conquista un calcio di punizione preziosissimo, poi mette il timbro sugli sviluppi dello stesso dopo l’esecuzione di un bellissimo schema.

Nel secondo tempo la Vis Aurelia allunga di nuovo, la Pro Roma non riesce ad uscire bene dalla propria area di rigore e, dal limite, arriva Lisanti che batte Antonelli e firma la sua doppietta personale. Da quel momento in poi la partita fila liscia ed il Vis si porta a casa i 3 punti, ufficializzando il suo primato nel girone.

Ottavia Montespaccato ceccacci

Ottavia – Montespaccato, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Come partita di apertura della penultima giornata della fase a girone del Trofeo Mario Ceccacci si sono scontrate Ottavia e Montespaccato, gara che decideva la capolista del Gruppo C dato che entrambe le squadre erano a 6 punti. Il match è terminato con il risultato di 0-1, che da sicuramente morale.

Formazioni

Ottavia
Costanzi, Mastroianni, Rossi, Montegrande, D’Angelo, Moschitti, Leggeri, Famiglietti, Felici, Claudi, Pacelli.
Ris: Bastioni, Finamore, Orgera, Prizzi, Zingue, Lombardi, Bello.
All: Picariello

Montespaccato
Cinti, Cavallo, Berto, Tancredi, Salustri, Taula, Di Giorgio, Di Segni, Iacovacci, Mazzoni, Romanelli.
Ris: Allegrucci, Bravetti, Alciati, Camusi, Di Paolo.
All: Civero

Primo tempo da urlo per il Montespaccato che, nel giro di due minuti, prima spreca un rigore colpendo il palo, successivamente Iacovacci solo davanti a Costanzi spara di poco a lato. Per sbloccarla, in favore del Montespaccato, serve un altro calcio di rigore: dal dischetto si presta Salustri che, al contrario del proprio compagno, non sbaglia. Portiere da una parte, palla dall’altra e 0-1. Da quel momento in poi le squadre si dimostrano leggermente stanche, colpa soprattutto del caldo, per l’arbitro può bastare e manda tutti al riposo.

Nel secondo tempo parte subito forte l’Ottavia, impensierendo la difesa del Montespaccato con azioni provenienti da entrambe le fasce. Il corso della partita cambia quando D’Angelo viene punito dal direttore di gara con un cartellino rosso, intervento giudicato troppo pesante nei confronti del portiere del Montespaccato Cinto. La sensazione è che il ragazzo, sebbene abbia commesso un fallo piuttosto grave, non sia entrato con cattiveria ma solo ed esclusivamente per prendere la palla. Forse sanzione un po’ eccessiva per il capitano dell’Ottavia. Da quel momento in poi si gioca pochissimo, il Montespaccato tiene bene il campo e guida l’esito finale verso lo 0-1.

 

Sa.Ma.Gor Campus Eur ceccacci

Spes Montesacro – Ladispoli, Trofeo Ceccacci: la cronaca

La partita che chiede questa giornata del Trofeo Mario Ceccacci è stata Spes Montesacro – Ladispoli, che si è conclusa con il risultato di 3-2. La partita era fondamentale per il Ladispoli, che aveva la vittoria come unico risultato per rimanere in corsa nel girone, ma al termine di una gara rocambolesca ad avere la meglio è proprio la Spes.

Spes Montesacro
Zulini, Di Meo, Di Marco, La Penna, Neri, Palazzari, Biasetti, Galia, Santomauro, Giuliani, Greco.
Ris: Pascoli, Perni, Moretti, Strazzeri, Cerrato, D’Antonio.
All: Cotugno Valerio.

Ladispoli
Cremona, Fiore, Guida, Scarafoni, Urbani, Gazzola, Troiani, Polucci, Pelizzi, Allevi, Vaccargiu.
Ris: Janku, Serban, Belloni, Bray, Timperi, Palone.
All: De Marchi Andrea.

Partita molto combattuta già dall’inizio del primo tempo, ma è il Ladispoli a creare le occasioni più pericolose senza mai trovare la via della rete anche grazie ad uno splendido Zulini, in forma pazzesca decide di chiudere la sua porta. In ogni caso la sblocca proprio il Ladispoli, che passa in vantaggio grazie alla rete di Pelizzi che di testa sblocca il risultato, 0-1. Da quel momento in poi è partita a senso unico, il Ladispoli incredibilmente non trova il raddoppio e si va dunque al riposo.

Ad inizio del secondo tempo il copione non cambia: il Ladispoli che attacca ma trova il 2-0 solo su calcio di rigore, trasformato magistralmente da capitan Scarafoni. Ad un certo punto però succede di tutto, partita che sembrava destinata a finire in quel modo ma lo Spes Montesacro ha una reazione spaventosa: prima accorcia le distanze con un gol clamoroso di Strazzeri, poi un’altra magia di D’antonio pareggia i conti nel giro di un minuto. Da quel momento in poi il Ladispoli perde lucidità e tranquillità, lo Spes ne approfitta e a pochi minuti dalla fine, in mischia, Greco completa una bellissima rimonta timbrando il cartellino e fissando il punteggio sul 3-2.

 

Sa.Ma.Gor Campus Eur ceccacci

Sa.Ma.Gor – Campus Eur, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Come ultima partita della fase a gironi del Trofeo Ceccacci, per quanto concerne il gruppo A, si sono scontrate Sa.Ma.Gor e Campus Eur. La gara, finita con il risultato di 0-1, era decisiva per la permanenza di entrambe le squadre all’interno della competizione.

Formazioni 

Sa.Ma.Gor
Vigliotti, Vellucci, Giovannelli, Gallo, Sepe, Giorgi, Schina, Capogna, Vannoli, Yanovskyy, Izzo
Ris: Borrelli, Franciosi, Rocco, De Rossi, Crescenzo, Bordin, Gismondi

Campus Eur
Giorlandino, Popa, Faccin, Bendinelli, Orrù Venditti, Taddei, Del Frate, Speziali, Andreoli, Mosetti.
Ris: Di Ruocco, Bisozzi, Paolillo, Terrinoni, Mazza, Nebbia, Ballarini, Colle.

Il Campus Eur parte subito forte, palla persa dalla Sa.Ma.Gor al limite della propria area di rigore: Speziali ringrazia e beffa il portiere, 0-1 dopo neanche 5 minuti. La squadra di latina prova a riaprirla in tutti i modi, specialmente con Yanovskyy, ma i lampi del numero 10 non bastano e si va al riposo senza troppe emozioni.

Nel secondo tempo il copione non cambia, ma si gioca di certo a ritmi più alti. La Sa.Ma.Gor attacca a testa basta, ma il Campus non solo si difende alla grande ma ha anche l’occasione di raddoppiare. L’occasione più clamorosa la spreca proprio con Speziali che, dopo una grande giocata, di destro non trova la porta. Verso la fine le squadre non si risparmiano e si passa da una parte all’altra senza pensarci troppo. Tuttavia la Sa.Ma.Gor sbatte contro il muro del Campus ì, che può esultare e festeggiare la qualificazione.

Campus Eur Pro Roma ceccacci

Campus Eur – Pro Roma, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Campus Eur – Pro Roma è stata una partita tiratissima che si è conclusa sul risultato di 2-1. Prima il Campus è passato in vantaggio di due misure, per poi vedere il match riaperto grazie ad una rete nel secondo tempo. A conti fatti però abbiamo visto una bellissima gara, tra due compagini che si sono date battaglia dal primo all’ultimo minuto.

Formazioni 

Campus Eur
Giorlandino, Popa, Bisozzi, Bendinelli, Orrù, Venditti, Andreoli, Taddei, Speziali, Del Frate, Mosetti.
Ris: Di Ruocco, Mazza, Terrinoni, Ballarini, Colle, Nebbia.
All: Roberto Pellegrini

Pro Roma
Marini, Lucci, Mancini, Nat, Ludietti, Afanasi, D’Alessio, Barone, Testa. Gigliotti, Lopez.
Ris: Antonelli, Pensa, Pistillo, Borzetti, Livieri, Nava.

Partita combattuta fin da subito ma è il Campus Eur ha sbloccarla: calcio d’angolo e mischia in area di rigore, la palla sfila sul secondo palo con Speziali che si fa trovare pronto, destro potente all’angolino ed è subito 1-0. Da quel momento in poi le squadre si sono date battaglia creando diverse occasioni ma la Pro Roma non è mai riuscita a trovare la via del pareggio, anche grazie ad uno splendido Giorlandino.

Nel secondo tempo invece il ritmo si alza, ma il gol lo trova ancora una volta il Campus Eur: Colle, subentrato dalla panchina, riceve palla sulla sinistra e, di prima intenzione, trova una splendida conclusione a giro sotto l’incrocio, realizzando una delle reti più belle visti ad ora nel torneo, 2-0. Dura poco però la gioia del doppio vantaggio del Campus perché Barone non ci sta, si mette in proprio e dal limite tira una sassata che batte l’incolpevole Di Ruocco, risultato che va sul 2-1. Il punteggio resterà tale fino alla fine della partita, con il Pro Roma che attaccherà a testa bassa senza trovare la via del pareggio. Il Campus mette in mostra una fase difensiva invidiabile, senza concedere mai una vera e propria occasione agli avversari.

Se volete leggere le parole del migliore in campo Roberto Orrù, trovate la sua intervista a questo link.

ottavia trastevere ceccacci

Ottavia – Trastevere, Trofeo Ceccacci: la cronaca

La partita del Trofeo Mario Ceccacci che ha visto contrapporsi Ottavia e Trastevere si è conclusa con il risultato di 5-3. Partita ricca di gol visto il peso offensivo delle due squadre che non si sono risparmiate nell’attaccare.

Formazioni

Ottavia
Bastoni, Mastroianni, Rossi, Montegrande, D’angelo, Moschitti, Leggeri, Famiglietti, Felici, Claudi, Pacelli
Ris: Costanzi, Prizzi, Finamore, Bello, Orgera, Zingue, Lombardi
All. Picariello

Trastevere Calcio
Lazzarini, Ilari, Demartino, Pacurar, Boido, Mariani, Saraz, Galofaro, Monaco, Colorito, Massa
Ris: Ceccarelli, Cavaliere, Turci, Santarelli, Nardi, Paolantoni, Mellace
All. Stirpe

Parte subito forte l’Ottavia prima con un contropiede di Felici, poi con un tiro in area di rigore di Claudi, ma è solo al tredicesimo che passa in vantaggio su rigore procurato da Felici e trasformato da Famiglietti, che dal dischetto manda la sfera sotto la traversa, 1.0. Pochi minuti dopo il Trastevere pareggia subito i conti con Saraz che, dopo una fortunata deviazione di un compagno, si trova palla tra i piedi e non sbaglia. Raddoppia il Trastevere al diciottesimo con Colorito che nel tentativo di crossare la palla trova la deviazione dell’avversario sorprendendo Bastoni, palla che termina in fondo alla rete. Viene atterrato Felici in area di rigore da Lazzarini che viene espulso e al suo posto entra Ceccarelli: trasforma ancora una volta dagli 11 metri Famiglietti nonostante Ceccarelli era sulla traiettoria. A fine primo tempo il Trastevere sbaglia il disimpegno regalando palla a Felici: parte in contropiede il numero 9 e, da solo davanti al portiere, serve Leggeri che a porta libera non sbaglia. Parziale del primo tempo che si chiude con 3 a 2 per l’Ottavia.

Nella ripresa l’Ottavia sembra più fresca e allunga subito sul Trastevere di due reti sugli sviluppi di un corner con Bello. L’Ottavia trova anche il quinto gol grazie a Felici che dopo una sua azione personale riesce ad entrare in area di rigore e a servire Pacelli che davanti al portiere non sbaglia e la manda in rete. Il Trastevere continua a crederci e si rende pericolosa su calcio d’angolo con un colpo di testa che però finisce sul fondo. Riesce ad accorciare le distanze la squadra di stirpe a dieci minuti dalla fine con Massa che, servito bene, non sbaglia.

Triplice fischio e finale di partita che termina 5 a 3 per l’Ottavia che si aggiudica i tre punti nel girone C.

savio ladispoli ceccacci

Academy Ladispoli – Savio, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Nella 2a giornata del Trofeo Mario Ceccacci si sfidano per il girone B Savio e Academy Ladispoli; le due formazioni vengono entrambe da un 4 a 2 contro Spes Montesacro (vittoria del Savio) e Grifone (sconfitta del Ladispoli). La spunta l’Academy Ladispoli con un rocambolesco 3 a 2!

Formazioni

Academy Ladispoli
Janku, Flore, Guida, Scarafoni (C), Urbani, Gazzola (VC), Polucci, Troiani, Pelizzi, Palone, Vaccargiu
Ris: Cremona, Serban, Allevi, Belloni, Bray, Timperi
All. De Macchi

Savio
Montaruli, Ferrazza, Suffer, Rizzo, Roberti (C), Sarnella, Torquati, Conti, Savi, Bonomo (VC), Calzone
Ris: Brusca, Di Stefano, Di Marino, Falcioni, Masiero, De Montis
All. Bolic

Entra deciso in campo il Savio che impone subito il suo ritmo agli avversari, costringendoli a chiudersi nella loro metà campo fino al 24′ quando, su un veloce contropiede, sono bravi i giocatori del Ladispoli a servire Pelizzi che è freddo sottoporta batte Montaruli e porta in vantaggio i suoi. 1 a 0 Ladispoli. Dopo lo svantaggio non si scoraggiano i bianco blu del Savio che continuano ad attaccare riuscendo a trovare il goal del pari al 49′ in pieno recupero grazie alla rete di Rizzo che con una bella conclusione dalla distanza beffa il portiere avversario e riporta il match in equilibrio.

Finisce quindi il primo tempo 1-1, lasciando presagire una seconda frazione ancor di più ricca di emozioni.

Inizia la ripresa allo stesso modo del primo tempo con il Savio che attacca ma che passa nuovamente in svantaggio grazie ad una splendida rete ancora di Pelizzi che, dopo una prestigiosa serpentina, trova la conclusione vincente beffando l’estremo difensore dei bianco blu. Non molla ancora il Savio che lotta su ogni pallone e grazie a questa caparbietà trova immediatamente il goal del 2 a 2 al 55′: su punizione dal limite sfodera una splendida parabola Suffer che mette il pallone sotto l’incrocio con l’incolpevole Janku che può solo vedere il pallone insaccarsi alle sue spalle.

Nuovo ribaltone dell’Academy Ladispoli che per la terza volta mette la freccia e si riporta di nuovo avanti con Vaccargiu che direttamente da calcio d’angolo trova l’eurogoal che fissa il punteggio definitivamente sul 3-2.

Ci prova di nuovo il Savio a trovare il pari ma è bravo il Ladispoli a chiudersi e a portarsi a casa i 3 punti dopo una lunga partita piena di capovolgimenti di fronte.

Fiano Romano Montespaccato Ceccacci

Fiano Romano – Montespaccato, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Continuano le sfide del Torneo Mario Ceccacci, in questa gara si sfidano Fiano Romano e Montespaccato entrambe con grande necessità di punti: il Fiano per riprendersi dopo la cocente sconfitta nel primo match e il Montespaccato per chiudere sin da subito il girone e ipotecare il passaggio del turno.

Formazioni

Fiano Romano
Simionato, Montanucci, Petroni, Alessandris, Gentile, Paggetti (C), Villani, Fabrizio, De Angelis, Mancini (VC), Tosti
Ris: Danubio, Colangeli, Campagiorni, Gianserra, Karam, Iannotta, Savelloni, Gasbarri, Nardoni
All. Caprioli

Montespaccato
Allegrucci, Maranzano, Cavallo, Tancredi (C), Salustri (VC), Fagnani, Di Giorgio, Di Segni, Iacovacci, Mazzoni, Furlan
Ris: Cinti, Bravetti, Berto, Taula, Alciati, Camusi, Di Paolo, Romanelli, Botticelli
All. Civero

Partita tiratissima quella giocata tra nel pomeriggio del 10 giugno tra Fiano Romano e Montespaccato. Si sfidano a viso aperto le formazioni di Caprioli e Civero, in una partita combattutissima sin dai primi minuti dove le squadre dimostrano una grande tenuta atletica e voglia di portarsi a casa i 3 punti preziosi per la classifica.

Passa in vantaggio al 32′ il Fiano Romano con De Angelis che riceve un bel cross dalle retrovie, bravo l’attaccante a controllare la sfera ed insaccare alle spalle di Allegrucci con un’ottima conclusione. Prova subito a reagire il Montespaccato, la difesa del Fiano Romano però è ben schierata in campo che li spinge più volte a tentare la conclusione dalla distanza.

Termina quindi la prima frazione sull’ 1 a 0 per il Fiano.

Nella seconda metà di gara scende in campo un Montespaccato ancora più convinto e voglioso di riprendere match andandosi a creare sempre più occasioni fino a quando, a 12 dalla fine, trovano l’ormai insperato pari con Di Giordano: si destreggia bene tra le linee il nuovo entrato Taula, che con uno splendido cross tagliato trova il numero 7 in area di rigore, di testa riesce ad anticipare Simionato e porta sul pari i suoi.

Proprio quando la partita sembrava dirigersi verso il pari arriva l’azione che decide il match: siamo al minuto 47′ e su punizione per il Montespaccato, dopo alcuni rimpalli nell’area del Fiano, arriva l’incornata decisiva di Tancredi.

Grandissima esultanza da parte di tutti i giocatori e tifosi del Montespaccato che rimontano una partita che sembrava destinata a consegnargli un solo punto, ma che alla fine è termina con il risultato di 1-2. 

spes montesacro grifone ceccacci

Spes Montesacro – Grifone, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Sono Spes Montesacro e Grifone ad inaugurare la seconda giornata del Trofeo Mario Ceccacci. Primo tempo dalle mille emozioni viste che al termine dei primi 45 minuti siamo già 2-2. Nella ripresa, i ragazzi di mister Radi allungano e mettono in cassaforte il risultato.

Formazioni

Spes Montesacro: Zulimi, Di Marco, Bernasconi, Galia, Pascoli, Neri, Giacomozzi, Chiappini, De Santis, Greco, Santomauro
Ris: Di meo, Palazzari, Asdrubalini, La Penna, Giuliani
All: Mari

Grifone: Gazzarini, Secci De Paolis, Guerrieri, Moccia, Ciaralli, Giuffrida, Porcarelli, Scotti, Calisti, Bernabei, Nardella
Ris: Pompili, Di Cicco, Caucci, Neri
All: Alessandro Maffei

Pronti e via, sei minuti sul cronometro e Greco mette a segno la prima marcatura della gara, da una punizione calciata dalla propria trequarti, la palla arriva a Chiappini che gioca di sponda verso il proprio centrocampista, che con un tocco di prima infila Greco che attacca la profondità ed 1 contro 1 con Gazzarini non sbaglia. Pochi minuti ed arriva il raddoppio di Santomauro: palla messa fuori dalla linea difensiva e questa volta Greco indossa gli abiti dell’assistman, perfetta la spizzata che permette al numero 17 di scappare in volata e di sinistro infila alle spalle di un incolpevole Gazzarini.

Al 12 ‘si sveglia un Grifone: sullo sviluppo di un corner Moccia ci mette la testa e la palla si infila sotto la traversa, 2-1. Prende coraggio la squadra di Maffei che comincia a macinare gioco ed al 26’ pareggia i conti con una sassata di Scotti dai 25 metri. L’arbitro dice che può bastare ed il primo tempo si ferma sul risultato di 2-2.

Al 55’ sono i ragazzi in maglia bianca a passare in vantaggio: Neri legge male la palla e buca l’intervento, Calisti è li e non si lascia sfuggire l’occasione, destro che manda la palla prima sotto le gambe di Zulini e poi in fondo alla rete, 2-3.

Gara aperta e ancora ricca di emozioni, almeno fino a nome minuti dalla fine quando Moccia, dopo aver riacceso le speranze della sua squadra nel primo tempo, mette definitivamente la parola fine alla partita. Prima riceva palla al limite poi, dopo un controllo non felice, decide di mettersi in proprio: ne salta uno, ne salta due e poco più avanti del dischetto di rigore decide di spaccare la porta.

Come direbbero i commentatori di tennis: gioco, match e incontro. La gara termina definitivamente 2-4 ed il Grifone che vola a sei punti, lo Spes Montesacro dopo un ottimo inizio di gara invece rimane fermo a zero

Pro Roma Sa.Ma.Gor ceccacci

Pro Roma – Sa.Ma.Gor, Trofeo Ceccacci: la cronaca

La partita del Trofeo Mario Ceccacci che ha visto contrapporsi Pro Roma e Sa.Ma.Gor si è conclusa con il risultato di 1-4. I giocatori non si sono risparmiati attaccando dall’inizio alla fine nonostante le elevate temperature.

Formazioni

Pro Roma
Marini, Lucci, Mancini, Nat, Consegnati, Afanasi, Livieri, Barone, Testa, Gigliotti, Lopez.
Ris: Antonelli, Pensa, Pistillo, Nava, Miccio, Amurri, D’Alessio, Ludietti.

Sa.Ma.Gor
Vigliotti, Giorgi, Giovannelli, Gallo, Scognamiglio, Sepe, Schina, Capogna, Vannoli, Yanovskyy, Izzo.
Ris: Borrelli, Vellucci, Rocco, De Rossi, Franciosi, Crescenzo, Bordin

Partita a senso unico quella tra Pro Roma e Sa.Ma.Gor che ha visto trionfare la squadra di Latina. Gara che si sblocca subito dopo appena trenta secondi, sinistro al volo di Izzo che trova un gran gol, 0-1. Il pareggio del Pro Roma arriva su calcio di punizione, Gigliotti va diretto in porta con la palla che rimbalza davanti a Vigliotti, intervento maldestro dell’estremo difensore e risultato che va sull’1-1. Le squadre attaccano senza sosta con la Pro Roma che ha la grande occasione di passare in vantaggio su calcio di rigore: dal dischetto va Nat che si lascia ipnotizzare da Vigliotti che compie una grandissima parata e salva la sua squadra.

Da quel momento in poi qualcosa cambia, la Pro Roma si spenge ed il Sa.Ma.Gor prende fiducia. Sugli sviluppi di un corner la palla viene messa sul secondo palo, Franciosi è libero di colpire e porta in vantaggio i suoi, 1-2. Poco dopo Izzo trova un altro grandissimo gol, ancora con un sinistro potentissimo dal limite che manda la palla sotto la traversa, incolpevole Marini e punteggio di 1-3. Il gol dell’1-4 arriva direttamente da calcio di punizione, battuta di De Rossi e palla sotto l’incrocio.

ladispoli grifone ceccacci

Ladispoli – Grifone, Trofeo Ceccacci: la cronaca

La sfida tra Ladispoli e Grifone era una delle gare più attese di questa giornata dedicata al Trofeo Mario Ceccacci, vista e considerata la qualità delle rose in campo. La gara è terminata con il punteggio di 2-4, sei gol nel complesso che dimostrano la qualità offensiva dei rispettivi reparti.

Formazioni 

Ladispoli
Jancu, Fiore, Paolucci, Scarafoni, Urbani, Gazzolaa, Bray, Belloni, Vaccargiu, Palone, Pellizzi.
Ris: Cremona, Allevi, Serban, Troiani, Guida, Timperi
All: Demacchi Andrea

Grifone  
Di Giorgio, Polidori, Petrone, Moccia, Ciaralli, Giuffrida, Caucci, Nardella, Calisti, Bernabei. Neri.
Ris: Gazzarini, Secci, Gurrieri, Pompili, Scotti, Porcarelli, Di Cicco.
All: Alessandro Maffei

Il Ladispoli parte forte ma si perde nei momenti decisivi, sugli sviluppi di un corner a favore ne approfitta il Grifone per ribaltare l’azione. Bernabei arriva solo davanti al portiere e non sbaglia, 0-1. Non dura neanche un minuto il vantaggio però che il Ladispoli la riapre, cross da sinistra e Belloni di testa pareggia i conti. Il grifone torna di nuovo sopra però ancora con Bernabei che grazie ad un rapido scambio si presenta ancora una volta davanti a Jancu, bravo e fortunato il numero 10 del Grifone che firma la sua doppietta personale. Le squadre si danno battaglia per il resto del primo tempo, prima il Ladispoli spreca una grande occasione davanti al portiere poi il Grifone ricambia il favore spaccando la traversa da ottima posizione. Si va negli spogliatoi con il risultato di 1-2.

Il secondo tempo parte subito con un calcio di rigore a favore del Grifone: sul dischetto va Calisti che non sbaglia e porta la sua squadra in vantaggio di due lunghezze. Successivamente Palone accorcia le distanze con uno splendido sinistro su calcio piazzato, palla sul palo difeso da Di Giorgio e 2-3. Il colpo del K.O. arriva però poco dopo grazie a Porcarelli e Di Cicco, entrambi subentrati dalla panchina firmano rispettivamente assist e gol del 2-4. Il punteggio resterà invariato fino alla fine con il Ladispoli che ha accusato il doppio svantaggio e la normale stanchezza, il Grifone non fa altro che gestire il vantaggio fino al triplice fischio.

montespaccato trastevere ceccacci

Montespaccato – Trastevere, Trofeo Ceccacci: la cronaca

La seconda giornata del Torneo Mario Ceccacci si è aperta con lo scontro nel Girone C tra Montespaccato e Trastevere, terminato con il risultato di 1-1. La partita è stata ricca di emozioni e, nonostante il Trastevere abbia giocato metà del secondo tempo in dieci, abbiamo visto belle azioni sia da una parte che dall’altra.

Formazioni 

Montespaccato 
Cinti, Maranzano, Cavallo, Tancredi, Salustri, Taula, Di Paolo, Fagnani, Belli, Di Giorgio, Romanelli.
Ris: Allegrucci, Bravetti, Berto, Mazzoni, Alciati, Disegni, Amoroso, Iacovacci, Forlan.
All: Civero Luciano

Trastevere
Ceccarelli, Ilari, De Martino, Pacurar, Boido, Mariani, Mellace, Garofalo, Monaco, Massa, Paoloantoni.
Ris: Lazzarini, Cavaliere, Turci, Rosati, Capuani, Colorito, Saraz, Scudieri.
All: Stirpe Armando

Il Montespaccato trova subito la rete nei primi muniti di gioco grazie a Romanelli, quindi match che inizia subito forte e promette scintille. Il Trastevere allora suona la carica e lo fa colpendo la traversa dopo una splendida punizione calciata da Mariani. Da quel momento partita combattutissima ma è il Montespaccato a sfiorare il raddoppio: uscita un po’ maldestra di Ceccarelli che lascia il pallone in area di rigore, il Montespaccato arriva al tiro ma il salvataggio sulla linea impedisce il gol.

Il secondo tempo parte con il botto per il Trastevere che trova subito il gol del pareggio sugli sviluppi di una rimessa laterale in zona di attacco: l’incornata decisiva è di Garofalo che stacca più in alto di tutti e pareggia i conti, 1-1 e palla centro. Successivamente però per il Trastevere si mette male dato che resta anche in dieci, il Montespaccato fa di tutto per trovare la via della rete senza però riuscirci.

ottavia fiano romano ceccacci

Ottavia – Fiano Romano, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Ottavia – Fiano Romano è la partita che di fatto apre il Girone C del Trofeo Mario Ceccacci. La gara si è conclusa 2-1, ma il punteggio poteva essere anche superiore dati i valori in campo. Per gran parte del match il Fiano Romano ha lottato con le unghie e con i denti, ma alla lunga quando la stanchezza si è cominciata a far sentire la qualità dell’Ottavia è venuta fuori.

Formazioni

Ottavia
Bastioni, Mastroianni, Rossi, Montegrande, D’Angelo, Moschitti, Leggeri, Famiglietti, Felici, Claudi, Prizzi.
Ris: Costanzi, Bello, Finamore, Pacelli, Orgera, Zingue, Lombardi.
All: Picariello.

Fiano Romano 
Simionato, Montanucci, Petroni, Alessandris, Gentile, Paggetti, Villani, Karam, Savelloni, Mancini, Nardoni.
Ris: Danubio, Compagiorni, Colangeli, Gianserra, De Angelis, Iannotta, Tosti, Gasbarri, Fabrizio.

Il match parte subito alla grande con Felici dell’Ottavia che fa una vera e propria magia in area di rigore ma sfortunato nella conclusione colpisce il palo. Al decimo minuto il Fiano Romano passa in vantaggio: errore in fase di possesso dell’Ottavia, Villani recupera palla e trova un grandissimo gol di sinistro e fissa il risultato sullo 0-1. Bastano però pochi minuti all’Ottavia per rimettere in pari la situazione, sempre un’azione dalla destra con la palla che viene messa in mezzo, ancora Felici ad arrivare per primo sul pallone ma questa volta non c’è legno a fermare il suo gol, 1-1. Ottavia sfortunatissima continuerà ad attaccare fino alla fine del primo tempo, impensierendo di molto la difesa del Fiano e colpendo addirittura un secondo palo.

Nel secondo tempo la musica non cambia e l’Ottavia continua ad attaccare, dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa i blues hanno l’occasione di passare in vantaggio, ma Simionato è bravissimo e salva la sua squadra sventando il pericolo in calcio d’angolo. Proprio sugli sviluppi di quest’ultimo però arriva il vantaggio dell’Ottavia: schema ben eseguito, palla messa sul primo palo e ancora Felici si fa trovare pronto e porta in vantaggio i suoi, risultato di 2-1. Da questo momento in poi tanta Ottavia e poco Fiano, purtroppo è mancata la reazione e la qualità dei blues alla lunga è uscita fuori.

ceccacci vis aurelia campus eur

Vis Aurelia – Campus Eur, Trofeo Ceccacci: la cronaca

La prima partita del Trofeo Mario Ceccacci è stata tra Vis Aurelia e Campus Eur, terminata con il punteggio di 1-0 per i padroni di casa. La gara è stata combattuta dal primo all’ultimo minuto, le squadre nonostante le forti temperature non si sono risparmiate ed hanno dato davvero il massimo.

Formazioni 

Vis Aurelia
Manetti, Penza, Pescetelli, Albertelli, Pompili, Astolfi, Valentini, Porfili, Brizzoli, Conte, Lisanti.
Ris: Avella, Bertocci, Gambale, Schirra, Palmieri, Abete, Funari, Ferruzzi
All: Del Monte

Campus Eur
Di Ruocco, Popa, Faccin, Del Frate, Orrù, Venditti, Taddei, Paolillo, Speziali, Colle, Andreoli
Ris: Giorlandini, Gabriele, Mazza, Baccarini, Nebbia, Mosetti.
All: Orrù

La partita è stata molto combattuta fin da subito, le squadre si sono attaccate a viso scoperto ma a spuntarla è stata il Vis Aurelia. Di Ruocco ha salvato il Campus nella prima vera occasione della partita, ma non può nulla in occasione del vantaggio del Vis: calcio di punizione battuto sul primo palo, Penza prende l’ascensore e di testa fa 1-0. Da quel momento le squadre perdono un po’ di lucidità e si va al riposo.

Nel secondo tempo il Campus ha la possibilità di pareggiare grazie ad un calcio di rigore: dal dischetto va Colle, ma il numero 10 si lascia ipnotizzare da Manetti che poi sarà eletto anche come migliore in campo. Verso la fine della partita il Vis Aurelia ha la possibilità di raddoppiare ma l’estremo difensore del Campus compie un vero miracolo mantenendo a galla la sua squadra. Da quel momento in poi il Campus ha attaccato tanto e con coraggio, concedendo pochissimo e trovando però altre grandi parate di Manetti che oggi si è dimostrato davvero insuperabile.

spes montesacro savio ceccacci

Spes Montesacro – Savio, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Da poche ore si è conclusa la sfida, valida per il Trofeo Mario Ceccacci, tra Spes Montesacro e Savio. La partita, terminata con il punteggio di 2-4, ha mostrato due squadre che erano pronte a scontrarsi a viso aperto. Purtroppo per lo Spes però, il Savio ha mostrato una condizione fisica invidiabile, fattore che con le temperature altissime registrate è risultato decisivo.

Formazioni 

Spes Montesacro 
Zulini, Di Marco, Bernasconi, Galia, Pascoli, Palazzari, Santomauro, Giacomozzi, Chiappini, De Santis, Greco.
Ris: Neri, Asdrubalini, La Penna, Giuliani, Biasetti, Perni

Savio 
Brusca, Bonomo, Calzone, Contui, De Montis, Di Marino, Di Stefano, Falcioni, Masiero, Suffer, Savi.
Ris: Montaruli, Ferrazza, Galazi, Pagliarini, Rizzo, Roberti, Sarnela, Torquini.

La partita è iniziata a ritmi altissimi, dopo pochi minuti infatti un contatto in area dello Spes risulta già decisivo, calcio di rigore per il Savio dopo neanche cinque minuti. Sul dischetto si presenta Di Marino che spiazza Zulini e fa 0-1. La reazione dello Spes arriva verso la mezz’ora: cross al centro dalla destra e Greco tutto libero in area di rigore appoggia comodamente la rete dell’1-1. Un’azione molto simile allo scadere del primo tempo riporta in vantaggio il Savio, per il tap-in si fa trovare pronto Suffer ed è 1-2. Passano davvero pochi secondi però e lo Spes riprende la gara: cross al centro da calcio di punizione, Brusca buca un’uscita comunque coraggiosa e Chiappini di testa offre a Greco che, con la porta rimasta incustodita, fa 2-2 e firma la sua doppietta.

Secondo tempo a senso unico con il Savio che prima trova il 2-3 con uno splendido destro al volo di Calzone su assist di Suffer, poi successivamente raddoppia con un’altra magia, questa volta di Rizzo, che fa uno stop da mostrare alle scuole calcio per poi concludere con un delizioso pallonetto. La partita si è conclusa dunque con il risultato di 2-4, il Savio comincia il Trofeo Mario Ceccacci nel migliore dei modi ma lo Spes può essere comunque soddisfatto di quanto mostrato in campo.

Lodigiani - Vigor Perconti

Lodigiani – Vigor Perconti, finale Under 17 Élite play-off: la cronaca

In finale dei play-off valida per la categoria Under 17 Élite si sono affrontati Lodigiani e Vigor Perconti. La partita è terminata con il risultato di 1-0 per la squadra di mister Isabella, con i ragazzi che hanno dimostrato qualità e personalità in una gara che definire nervosa è il minimo.

Formazioni

Lodigiani
Perna, Colacci, Russo, Crescenzi, Rocci (C), Rocchetti, Aquino, Fiore A, Silvestri, Romagnoli, Fiori S.
Ris: Lindquist, Cagnoli, Conti, Mauro, Miliucci, Mizzoni, Randazzo, Rufo, Tranquilli.
All: Isabella

Vigor Perconti
Iurgens M, Iurgens F, Duracci, Marsinano, Berneschi, Bondi, Ardel, Malvestuto, Panciulli, De Franceschi, Dianetti.
Ris: Corriere, Brusciano, Bauperi, Costantini, Bosco, Conte, Di Felice, Tognozzi, Pro.
All: Mosciatti.

Partita giocata a ritmi alti con e entrambe le squadre che non vogliono concedere nulla agli avversari. Si lotta per ogni centimetro con gli atleti che non tirano mai indietro la gamba.

Il primo brivido per la Vigor arriva al 17’ quando un cross dalla sinistra trova nel cuore dell’area di rigore Silvestri, purtroppo la conclusione di testa non è precisa e la palla è sul fondo. Pochi minuti dopo ancora la Lodigiani con un traversone dalla destra, palla sul primo palo e nuovamente Silvestri va in anticipo sul difensore, ma anche in questo caso non trova la porta di pochissimo.

Al 33’ Silvestri recupera un gran pallone, scambia con Fiore che lo manda in porta ma davanti a Iurgens, il numero 9 della Lodigiani però non è freddo e manda fuori. Tre minuti dopo è ancora la Lodigiani che si spinge in avanti creando una doppia occasione: cross che attraversa tutta l’area di rigore, la palla arriva a Fiore che di sinistro batte Iurgens, il tiro però viene salvato sulla linea da un grande intervento di Marsinano.

Al 35’ arriva il vantaggio della Lodigiani: Fiore recupera palla con un gran intervento, lancia lungo per Silvestri che spizza all’indietro per l’inserimento di Romagnoli. Uno contro uno ed il numero 10 non sbaglia. 1-0. Sullo scadere del primo tempo la Vigor ha l’ultima azione, Dianetti supera due avversari ma la sua conclusione viene disinnescata da un gran intervento di Perna.

L’arbitro fischia la fine del primo tempo, risultato di 1-0 in favore della Lodigiani.

La Lodigiani sfiora il raddoppio al 52’, tiro al volo di Romagnoli che sfiora il secondo palo e si spegne sul fondo. Al 57’ arriva la reazione della Vigor, tiro da lontanissimo di Marsinano ma la palla per fortuna della Lodigiani sfiora la traversa. I blaugrana non trovano spazio e ci provano dalla distanza, questa volta il destro è di Ardel che costringe Perna ad un altro grande intervento.

Al 66’ ancora Perna protagonista che continua a salvare la Lodigiani. Conclusione da fuori potentissima che sembrava destinata in rete, ma con un colpo di reni il numero 1 la toglie da sotto la traversa e mantiene in vantaggio la sua squadra.

A 30 secondi dalla fine Perna decide che la sua porta resta inviolata. Cross al centro, nella mischia hanno la meglio i giocatori della Vigor e la palla sembra destinata ad infilarsi a fil di palo. Il numero 1 della Lodigiani non ci sta neanche sta volta e salva in maniera decisiva la sua squadra.

La Lodigiani si aggiudica il titolo al termine di una gara combattuta grazie al risultato di 1-0, con i giocatori che dobbiamo davvero dire non si sono risparmiati.

Nuova Tor Tre Teste - Vigor Perconti

Nuova Tor Tre Teste – Vigor Perconti, finale play-off Under 15 Élite: la cronaca

Nuova Tor Tre Teste – Vigor Perconti è la partita che decide i play-off Under 15 Élite, gara di grande livello sia per il valore delle rispettive società che per la qualità delle rose messe in campo. Ci siamo ritrovati ad assistere ad una gara molto combattuta, tra due squadre agguerrite disposte a tutto per portarsi a casa il trofeo.

La partita si è conclusa con il risultato di 1-2 in favore della Vigor Perconti, che dopo essersi aggiudicata il trofeo nella categoria Juniores (trovate qui l’articolo con cronaca e highlights), fa doppietta aggiudicandosi anche questo dell’Under 15.

Formazioni

Nuova Tor Tre Teste
Di Veronica, Di Bartolomeo, Carillo, Russo (C), Mazzara, Fanali, Lombardi, Dileo, Adamo, Lombardi, Sardilli
Ris: Di Pietro, Proietti, Capriotti, Comparelli, Albergati, Palazzino, Ferla, Renzi, Marsili
All: Mei

Vigor Perconti
Macor, Pulcini, Alfano, Iacoponi (C), Incelli, Cerenza, Xhani, Barraco, Troisi, Pistillo, Milana
Ris: D’Eramo, Mancini, Ruberto, Bernardini, Lauri, Colangeli, Marini, Mazzanti
All: Delle Fratte

La Vigor Perconti parte subito forte e dopo appena un minuto sblocca il risultato: Xhani riceva palla, salta due avversari e con un rasoterra preciso batte Di Veronica, 1-0 per i blaugrana. La partita da quel momento è molto combattuta, per vedere un nuovo squillo dobbiamo aspettare il 25′ quando Di Veronica, sbagliando il disimpegno, regala palla a Pistillo. Il numero 1 della Nuova Tor Tre Teste viene graziato e la conclusione finisce sul fondo, risultato che resta invariato.

Alla mezz’ora del primo tempo arriva il sussulto della Nuova Tor Tre Teste su palla inattiva: calcio d’angolo battuto sul secondo palo, Mazzara salta più in alto di tutti ma il colpo di testa finisce sopra la traversa.

La prima metà della gara finisce senza particolari emozioni, la Vigor dopo il vantaggio ha controllato il risultato è la Nuova Tor Tre Teste non è riuscita a reagire con sufficiente decisione, si va al riposo con il risultato di 0-1.

Nel secondo tempo la Nuova Tor Tre Teste cambia assetto e si mette a specchio rispetto alla Vigor Perconti, la situazione migliora leggermente ma ancora non riescono a trovare la giocata vincente. I blaugrana fanno fatica ad uscire dalla loro metà campo e allora Pulcini si mette in proprio: 50 metri di corsa palla al piede sulla fascia destra, si accentra spostandosi la sfera sul sinistro e scaglia una conclusione sul secondo palo che si stampa dritta sull’incrocio dei pali.

Pochi minuti dopo la Vigor ha un’altra grande occasione: mischia in area di rigore da cui viene fuori un campanile, la sfera finisce a Cerenza che con una splendida rovesciata mette la palla sotto l’incrocio, purtroppo per lui da posizione di fuorigioco. Bisogna aspettare il 62′ per il pareggio della Nuova Tor Tre Teste, Lombardi mette un pallone delizioso al volo all’altezza del dischetto. Ferla, subentrato dalla panchina, si fa trovare pronto e di testa pareggia i conti, 1-1. 

Da quel momento in poi la partita scorre liscia senza particolari emozioni, punteggio di 1-1 e si va ai supplementari. 

Al 9’ del primo tempo supplementare la Vigor si porta in vantaggio, cross da calcio d’angolo e la palla finisce sul secondo palo. Pistillo colpisce di potenza: ne esce fuori una conclusione che sembrava di normale amministrazione, Di Veronica però si lascia sfuggire la palla che finisce dietro le sue spalle, 1-2.

A 30 secondi dalla fine la Nuova Tor Tre Teste ha la più grande occasione della partita, Russo mette una palla morbidissima al centro dell’area di rigore pescando due compagni, che si ostacolano a vicenda e non trovano la conclusione vincente.

Dopo quest’ultima occasione per l’arbitro Capogna è sufficiente, triplice fischio e Vigor Perconti che si aggiudica i play-off anche della categorie Under 15.

Nuova Tor Tre Teste - Civitavecchia

Nuova Tor Tre Teste – Civitavecchia, Under 16 Élite quarti di finale Play-Off: la cronaca

I play-off stanno entrando nella loro fase più calda e, se nella categoria Juniores Élite abbiamo visto trionfare la Vigor Perconti (trovate qui la nostra cronaca), nell’Under 16 la storia è ancora tutta da scrivere. Oggi si sono affrontati Nuova Tor Tre Teste – Civitavecchia, la partita si è conclusa con il risultato di 3-1.

Formazioni 

Nuova Tor Tre Teste 
Pinciarelli, Nanni, Zitelli, Ciaramella, Colucci, Proromo, Granata, Bianchi, Metawie, Frangella (C), Dato.
Ris: Zandri, Crivellini, Carta, Moretta, Conforti, Dragomir, Milone, Mirra, Boncori
All: Contaldo

Civitavecchia
Rocchetti, La Rosa, Monteneri, Serpente, Mellini, Verde (C), Converso, Burtini, Di Risio, Capelli, Stefanini.
Ris: Caputo, Forno, Spadone, Coppola, Pandolfi, Colilli, Camilletti.
All: Rocchetti

La Nuova Tor Tre Teste parte molto bene, gioca alto, pressa e lotta su ogni pallone. L’inizio per il Civitavecchia è particolarmente complesso complice i ritmi alti imposti dagli avversari, molti palloni lunghi e pochi spazi da sfruttare. Proprio per questo arriva subito il vantaggio della Nuova Tor Tre Teste, a metterla dentro è proprio il capitano Frangella dopo appena due minuti. Dopo un grande avvio però la Nuova Tor Tre Teste abbassa un po’ i ritmi anche a causa dell’enorme dispendio di energie iniziale, il Civitavecchia quindi comincia ad alzare il baricentro e la partita si gioca prevalentemente a centrocampo. Tuttavia entrambe le squadre non sono mai riuscite a trovare l’occasione per sbloccare la gara, il primo tempo quindi si conclude 1-0 in favore dei padroni di casa.

Il secondo tempo è giocato a ritmi più alti, entrambe le squadre ci provano ma a trovare la via della rete per prima ci pensa ancora la Nuova Tor Tre Teste con un gol di Proromo, ma neanche il tempo di festeggiare che il Civitavecchia si riporta in partita grazie a Di Risio che al 74′ accorcia le distanze. Il colpo del KO però arriva all’87’, la Nuova Tor Tre Teste mette nuovamente due lunghezze dagli avversari grazie alle rete di Milone

La partita termina con il risultato di 3-1 per la Nuova Tor Tre Teste che si aggiudica così un posto alle semifinali. Al termine della partita sembra evidente che i cambi hanno deciso l’incontro, resta però la buonissima prestazioni di entrambe le squadre che hanno comunque regalato un pomeriggio di grande calcio.