Tag: juventus

juventus

Juventus: altro stop, questa volta è Szczesny

Non sembra voler iniziare bene il campionato della Juventus che, dopo una prima fase di esaltazione dovuta agli acquisti di Di Maria e Pogba, adesso si trovano a fare i conti con gli infortuni. Se il francese starà fuori circa due mesi, al bollettino medico adesso si aggiunge anche il portiere Wojciech Szczesny. 

L’estremo difensore aveva accusato un fastidio durante l’amichevole (persa per 0-3) contro l’Atletico, dopo aver effettuato gli esami il responso non è stato molto sorridenti per Allegri: lesione di basso grado del muscolo adduttore lungo della coscia sinistra. stop di almeno 20 giorni. 

Questo infortunio proprio prima dell’inizio del campionato non ci voleva per la Juventus, Allegri si trova dunque costretto a dover cambiare i piani già ad inizio stagione.

juventus kostic

Juventus: tutto su Kostic, programmato un incontro con l’agente

Come vi avevamo già parlato nei giorni scorsi, la Juventus punta forte un esterno di attacco, in questo caso stiamo parlando di Filip Kostic, ala sinistra serba dell’Eintracht Francoforte.

L’esterno di attacco, oltre a Morata, è nella lista dei desideri di Allegri, ma la Juventus per aggiudicarsi le prestazioni del giocatore dovrà battere la concorrenza di altri club, specialmente quelli provenienti dalla Premier.

Tuttavia, la Juventus dovrà necessariamente fare forza su un’offerta economica importante, visto e considerato che l’Eintracht Francoforte ne ha rifiutata di recente una di 15 milioni più 5 di bonus dal West Ham. I dirigenti della vecchia signora nelle prossime ore incontreranno l’agente di Kostic, per vedere se effettivamente ci sarà margine di trattativa.

raspadori juventus napoli

Raspadori: Juventus e Napoli in pressing sul giocatore, i partenopei in vantaggio

Allo stato attuale sembra che nel derby di mercato tra Juventus e Napoli i partenopei siano in vantaggio su giovane Giacomo Raspadori, attaccante in forza al sassuolo che negli ultimi giorni ha chiesto esplicitamente la cessione. Se da una parte il club di De Laurentis spinge forte, avendo già strappato il si dal giocatore, dall’altro lato i bianconeri chiedono tempo. 

Allo stato attuale infatti i bianconeri non sono pronti a chiudere, né con il Sassuolo né con il calciatore. La Juventus vorrebbe vedere l’evolversi della vicenda Morata e, indipendentemente dallo spagnolo, per liberare l’arrivo di Raspadori si dovrà attendere di trovare una nuova sistemazione per Kane.

Tuttavia se la Juventus continuerà a temporeggiare, anche perché la priorità è quella di regalare un esterno ad Allegri, l’approdo di Raspadori all’ombra del Vesuvio sarà inevitabile.

pogba juventus

Tegola Juventus: infortunio per Pogba, si prospetta un lungo stop

Pogba è uno dei colpi più importanti di questa sessione estiva della Juventus, visto e considerato che il giocatore, oltre a rappresentare un campione, si è sempre trovato bene tra gli schemi di Allegri.

Il centrocampista francese è stato costretto ad abbandonare la seduta di allenamento per colpa di un dolore al ginocchio, non si pensava a nulla di troppo grave ma gli esami radiologici hanno evidenziato un problema importante: lesione al menisco laterale, previsti circa due mesi di stop. Pogba ora dovrà saltare la trasferta di Dallas e, a tre settimane dall’inizio del campionato ed in piena preparazione, un infortunio del genere rischia davvero di compromettere il rendimenti per futuro della stagione.

juventus bremer

Juventus: le prime parole di Bremer in bianconero “Mi ispiro a Chiellini”

La Juventus è davvero scatenata sul mercato e, dopo aver ceduto De Light, c’era da riempire un vuoto in difesa. La scelta è stata facile: Gleison Bremer. Il roccioso difensore brasiliano, con la maglia del Torino, è stato uno dei protagonisti assoluti della passata stagione. Fino all’ultimo è stato ad un passo dall’Inter, ma alla fine è stata la vecchia signora a portare il giocatore alla corte di Allegri.

Come da rito, Bremer ha rilasciato le prime dichiarazioni con la sua nuova maglia a J TV. Di seguito vi riportiamo un estratto di quanto detto:

La Juve è una grande squadra che vuole sempre vincere, è anche la mia ambizione e aspettavo da tanto questo momento: voglio scudetto e Champions. Come giocatore mi ispiro a Chiellini, ho anche parlato con lui ed è il miglior difensore italiano e poi come difende lui….In questi anni sono migliorato molto, anche Juric mi ha insegnato tanto e mi sento più completo difensivamente.

roma juventus dybala

Roma: Dybala per sostituire Zaniolo, ma si aspetta la mossa della Juventus

Paulo Dybala, è questo il nome che sta accendendo il mercato per questa calda estate di Serie A. L’attaccante argentino, ormai divorziato dalla vecchia signora, è in cerca di una nuova sistemazione. Ad ora nessuna strada sembra veramente concreta, causa le pretese economiche del calciatore e l’impossibilità di accontentarle dalla maggioranza dei club del nostro campionato. Il numero 10 della Juventus, inoltre, all’estero non troverebbe lo stesso spazio, restare in Italia sarebbe la soluzione più gradita.

Tuttavia, c’è un intreccio di mercato che, ormai, è storia più che nota: stiamo parlando dell’interessa della Juventus nei confronti di Nicolò Zaniolo, talento nostrano in forza alla Roma. Ormai sembra evidente che l’attaccante sia in uscita dalla capitale, i bianconeri sono alla finestra e continuano a sondare la situazione. Si presume che l’affondo decisivo avverrà dopo la cessione di De Light, ma allo stato attuale sono solo voci di mercato.

Se questo trasferimento si concretizzerà o meno lo vedremo solo nelle prossime settimane, ma il sostituto di Zaniolo sembra essere deciso per i giallorossi: José Mourinho ha indicato Paulo Dybala come giocatore ideale, così come l’uomo giusto per accendere la piazza romana con un colpo ad effetto.

La Roma ha intenzione di monetizzare il più possibile dalla cessione del numero 22, ma al massimo potrebbe aprire a un prestito oneroso con obbligo di riscatto. Le cifre ipotizzate potrebbero aggirarsi intorno ai 10 milioni di prestito, più 40 per il riscatto. Con una somma del genere la società giallorossa potrà gettarsi all’attacco sull’argentino, che comunque dovrebbe abbassare notevolmente le sue pretese d’ingaggio.