Tag: unipomezia

unipomezia silipo

UniPomezia Under 14, Silipo: “Grande avvio ma rimaniamo con i piedi a terra”

La categoria Under 14 dell’UniPomezia si gode il momento e, tramite un’intervista rilasciata ai microfoni della società, mister Silipo si è espresso sul momento dei propri ragazzi. Attualmente la classifica sorride, visto e considerato che la squadra è seconda nel Girone D a soli 3 punti dalla capolista.

Di seguito le parole di mister Silipo: 

sono molto contento perchè nei ragazzi ho già visto miglioramenti importanti anche se abbiamo giocato solo poche partite. Questo vuol dire che stiamo lavorando bene in settimana e in effetti il gruppo si impegna molto, mi ascolta e prova a metter in campo i miei consigli. Piano piano stiamo crescendo ma sarà importante rimanere con i piedi per terra.

La società ci fa lavorare con tranquillità, supportandoci e sostenendoci ogni giorno. Per questo ringrazio il presidente Valle, il vicepresidente Morelli e il direttore Lo Russo, ci stanno aiutando in tutti i modi e questi risultati sono figli anche della serenità che ci trasmettono.

Silipo si è anche espresso sull’importante match di sabato in trasferta contro il Cisterna:

Mi aspetto una partita complicata in cui dovremo inquadrare subito bene i nostri avversari dimostrando di saper leggere bene il match per trovare le giuste contromisure. Ho molta fiducia nei miei e sono certo che daranno vita ad una grande prestazione.

unipomezia liparulo

UniPomezia Under 16, le parole di mister Liparulo: “vogliamo essere protagonisti”

Dopo la vittoria per 1-2 ottenuta sul campo dell’Ostiense Calcio la categoria Under 16 dell’UniPomezia si gode il primo posto in classifica, meritato soprattutto dopo un inizio di stagione scoppiettante. Sulla pagina ufficiale del club sono state rilasciate le dichiarazioni di mister Liparulo, che è sembrato davvero soddisfatto e perfettamente conscio del potenziale della sua squadra.

Di seguito trovate la dichiarazione integrale: 

Se mi aspettavo un simile avvio di stagione? Sinceramente me lo auguravo. Sono sempre stato convinto che questo gruppo avesse grandi potenzialità e sono felice di constatare che i ragazzi stanno riuscendo a mostrarle con continuità sul campo”. Dare vita ad un percorso netto non è mai semplice con il tecnico che spiega come i suoi ci stanno riuscendo: “Innanzitutto ci tengo a ringraziare la società, dal direttore Lo Russo al presidente Valle e al vice presidente Morelli. Dietro simili risultati si cela il grande lavoro che sta svolgendo la dirigenza che si dimostra sempre molto attenta ai suoi ragazzi. A questo si abbina lo spirito con cui i miei hanno iniziato la stagione. La nostra vera forza risiede nel gruppo, i ragazzi non sono solo semplici compagni di squadra ma sono soprattutto amici fuori dal campo e questo ha permesso anche ai nuovi di inserirsi subito e nel migliore dei modi.

In chiusura Liparulo parla di pregi e difetti del suo gruppo con un occhio poi all’obiettivo finale:

Mi sta meravigliando la forza di reazione che ha questa squadra. A differenza delle amichevoli estive dove non ci era mai successo in campionato siamo andati sotto o comunque abbiamo subito gol ma i ragazzi sono stati bravi a reagire immediatamente. Dove invece possiamo ancora crescere è nella capacità di gestire il match. Sono una squadra molto propositiva ma devono imparare che in alcuni momenti è giusto alzare il piede dall’acceleratore. L’obiettivo è quello di essere protagonisti. Per ora ci stiamo riuscendo, grazie al grande lavoro che da tre mesi a questa parte stanno facendo i ragazzi, ma vogliamo rimanere lassù fino alla fine.

Per maggiori contenuti vi rimandiamo al nostro canale YouTube.

pomezia

Il Viaggio dell’Eccellenza: l’Unipomezia

Il club nasce nel 1956 sotto il nome di Virtus Pomezia ma, tra una serie di fusioni e cambi societari, per avere un po’ di stabilità la squadra ha dovuto aspetta il 1980.

Nel 1999, dopo molti anni di campionati, la società decide di fare un passo importante: arriva dunque la matricola della F.I.G.C. ed il cambio di denominazione sociale in Virtus Pomezia 1938, con conseguente iscrizione ai vari campionati giovanili.

Il primo grande traguardo è avvenuto nel 2008/2009, quando la prima squadra vinse la seconda categoria ottenendo il diritto di partecipare alla prima, nel quale restarono dal 2009 al 2011. In quel periodo iniziarono i lavori per migliorare nella sua totalità il centro sportivo, un passo importante ed ambizioso che dimostra la serietà del progetto.

Arriviamo quindi nel 2012 quando, con l’ingresso di nuovi soci, la squadra prende il nome di Unipomezia Virtus 1938. la prima squadra vince subito il campionato, ottenendo anche il record italiano, tuttora imbattuto, di goal fatti e punti realizzati nella categoria.

L’Unipomezia lo scorso anno militava in Serie D, ma la sconfitta per 2-1 contro il Foligno è stata decisiva per la retrocessione. In questa stagione siamo sicuri che faranno di tutto per salire nuovamente, ma sarà dura visto che il campionato di Eccellenza quest’anno sarà davvero molto equilibrato.

unipomezia ippoliti

Unipomezia: preso Ippoliti dall’Ostiamare

L’Unipomezia, tramite i suoi canali ufficiali, ha fatto sapere l’acquisto di un nuovo giocatore: Christian Ippoliti. 

Ippoliti, centrocampista classe 2003, è stato annunciato nelle scorse ore dal club, con una nota che vi riportiamo integralmente di seguito:

Christian Ippoliti è un nuovo giocatore dell’Unipomezia. Prosegue senza soste il mercato della società rossoblù, che si assicura il talentuoso centrocampista classe 2003, cercato da tantissime realtà anche di categoria superiore. Ippoliti arriva all’Unipomezia dopo l’esperienza vissuta lo scorso anno all’Ostiamare, che il presidente Valter Valle ed il vicepresidente Emanuele Morelli ringraziano per la serietà e la professionalità, decisive per la buona riuscita del trasferimento, a conferma anche degli ottimi rapporti che intercorrono tra le due società.

Appena arrivato al Maniscalco, Christian Ippoliti ha quindi potuto iniziare a lavorare immediatamente sotto gli ordini di mister Scudieri:

“Ho trovato un gruppo molto unito ed un bel clima. Il mister già lo conoscevo, anche se solo da avversario. Il primo impatto è stato senza alcun dubbio molto positivo”.

Quella di sposare il progetto dell’Unipomezia è stata una scelta voluta da Ippoliti, nonostante le lusinghe di tantissime società:

“Perché l’Unipomezia? Volevo rimanere in una piazza importante. Ho trovato una società professionale e composta da persone intelligenti e competenti. Parlando con il direttore ho capito subito quelli che sono gli obiettivi stagionali. Sono pronto e non vedo l’ora di cominciare. La speranza è che tutto possa andare per il meglio. Noi daremo il massimo in ogni occasione, di questo ne sono sicuro”

Prima di vederlo in campo con la maglia rossoblù, Christian Ippoliti prova a presentarsi ai suoi nuovi tifosi:

“Sono un giocare che non si ferma. Corro tantissimo e sono sicuro che in campo mi vedrete farlo fino all’ultimo minuto perché non finisco mai la benzina”.

unipomezia suffer

Unipomezia: preso Federico Suffer dal Savio

Federico Suffer è sicuramente uno dei giocatori più interessanti visti nel corso dell’ultima stagione. Il ragazzo, classe 2005, arriva da un campionato Under 17 Elite vissuto da protagonista con il Savio, una società che si conferma una fucina di talenti.

Federico Suffer adesso è ufficialmente un giocatore dell’Unipomezia, questo è quanto comunicato dalla società tramite i suoi canali ufficiali.

Suffer è un attaccante che può ricoprire diversi ruoli: trequartista, seconda punta, esterno del tridente e di centrocampo. Agile, veloce e dotato di una grandissima tecnica, quando si accende è capace di fare davvero la differenza. Inoltre se la cava molto bene anche sui calci di punizione, dato che è pericolosissimo dalla distanza, così come dimostrato anche nel corso del Trofeo Mario Ceccacci.

Di seguito trovate il comunicato dell’Unipomezia: 

Federico Suffer è un nuovo giocatore dell’Unipomezia. Il fantasista classe 2005 si è presentato in grande stile e, dopo pochi giorni di lavoro, ha subito lasciato il segno firmando un grande gol nell’amichevole contro il Messina.

Sono davvero molto contento di essere qui e ci tengo a ringraziare il presidente Valter Valle per la fiducia, così come il mister, il ds Quadraccia, il vicepresidente Morelli, il dg Proietti e il dottor Stazi. Sono felice di come stanno andando le cose, ho trovato un contesto serio e davvero professionale. Non vedo l’ora di iniziare il campionato per dimostrare a tutti che, anche se sono il più piccolo qui, merito di stare in prima squadra.

Federico, fratello di Samuele arrivato all’Unipomezia lo scorso anno, dimostra subito di voler imparare quanto più possibile dai compagni più esperti:

Ascolto molto dai compagni più grandi che mi stanno davvero aiutando molto. Cerco di fare quante più cose possibili di quelle che mi dicono perché sono giocatori di grande esperienza e davvero bravi.

In chiusura Federico Suffer svela un retroscena circa il suo gol:

Prima di arrivare al campo ero in macchina con Giovanni Esposito che mi diceva proprio di spostare subito il pallone e provare a calciare appena ne avessi avuto l’opportunità. Be’ una volta finita la partita e risaliti in macchina la prima cosa che mi ha detto ridendo è stata ‘hai visto?’