Tag: ottavia

carmine picariello ceccacci

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: intervista a Carmine Picariello dopo Savio – Ottavia

Savio – Ottavia, gara valida per le semifinali del Trofeo Mario Ceccacci, si è conclusa sul risultato di 3-1. Al termine della gara abbiamo intervistato Carmine Picariello, allenatore dell’Ottavia, che nonostante l’eliminazione si è mostrato davvero soddisfatto della sua squadra. Di seguito trovate le dichiarazioni:

Siete la squadra che ci ha fatto più divertire. Ci fa un’analisi di come è andata oggi indipendentemente dal risultato?

È sotto gli occhi di tutti, gli avversari sono di una qualità estrema e secondo me sono la migliore squadra del torneo. È una squadra che conosciamo bene perché era nel nostro girone e ci ha messo in difficoltà in entrambe le partite. Non cerchiamo giustificazioni ma eravamo in pochi, molto stanchi, Rossi, che è fondamentale, è infortunato e un paio malconci che abbiamo comunque mandato in campo.

Purtroppo non abbiamo potuto usufruire dei 2006 che domani fanno i quarti di finale del Beppe Viola. Sicuramente essendo andati in vantaggio fino all’1 pari, e poi c’è stato purtroppo l’infortunio del nostro portiere. Se la squadra avversaria non riesce a pareggiare così presto forse noi possiamo resistere un po’ di più e meglio. Loro dall’1 pari si sono caricati e invece noi abbiamo cominciato a sentire tantissimo la stanchezza.

Una cosa che abbiamo notato è che siete una squadra che pure sul 2 – 1 o sul 3 – 1 siete sempre in partita. Questo è dovuto alla mentalità dei ragazzi ma anche da quello che voi siete riusciti a trasmettergli.

Loro sono un gruppo eccezionale che noi speriamo si possa confermare appieno nell’organico, perché questa squadra per intero, tranne chi farà scelte diverse, integrata dai 2003 e 2004, il prossimo anno andrà a fare un campionato di vertice assoluto negli Under 19 regionale. E quindi è una squadra forte, molto forte, con la mentalità già da Juniores.

Gli manca un po’ di fisicità, ma c’è mentalità, tecnica e tattica e sono pronti per affrontare un campionato superiore. Ci dispiace perché abbiamo incontrato le due squadre che si potevano incontrare in finale, Grifone e Savio. Il Trastevere lo abbiamo battuto nel girone, il Montespaccato ci ha battuto 1 – 0 ma è stata una partita equilibratissima e li avremmo affrontati sicuramente molto meglio. Abbiamo incontrato il Grifone e il Savio che sono due squadre ottime, il Savio per certi tratti ci è stato superiore, allenato dal mio collega molto bene. Invece noi siamo calati di intensità e fisicamente e avremmo avuto bisogno di almeno atri due cambi.

savio ottavia ceccacci

Savio – Ottavia, semifinali del Trofeo Ceccacci: la cronaca

Da poco si è conclusa la semifinale tra Savio e Ottavia del Trofeo Mario Ceccacci. La gara, terminata sul punteggio di 3-1, è stata molto avvincente ed aperta a qualunque risultato dall’inizio alla fine. Il Savio dunque accede alla finale, che ricordiamo si giocherà sabato 25 alle 18:00, dove incontrerà il Montespaccato.

Formazioni

Savio 
Brusca, Bigi, Di Stefano, Savi, Galati, Bonomo, Falcioni, Torquati, Di Marino, Suffer, Calzone
Ris: Montaruli, Pagliarini, Rizzo, Roberti, Sarnella.
All: Bolic

Ottavia 
Bastioni, Mastroianni, Moschitti, Montegrande, D’Angelo, Bello, Leggeri, Famiglietti, Felici, Claudi, Pacelli.
Ris: Costanzi, Orgera, Finamore, Zingue, Rossi.
All: Picariello

Fin da subito il Savio cerca di orientare la gara dalla propria parte ma è l’Ottavia ad andare in vantaggio: grandissima giocata di Claudi che si libera della marcatura e d’esterno inserisce Pacelli. Il numero 11 è freddo davanti a Brusca e batte l’estremo difensore, 1-0. Dura poco il vantaggio dell’Ottavia perché il Savio la pareggia subito: sugli sviluppi di un calcio di punizione Bastione non respinge correttamente il pallone, Galanti è il più veloce di tutti e fa 1-1. Sullo scadere di primo tempo il Savio la ribalta completamente: cross sul secondo palo e Di Stefano si fa trovare pronto per il tap-in, 1-2. 

Nel secondo tempo l’Ottavia ci prova fin da subito ma il Savio regge botta, il gol del definitivo 3-1 lo segna Federico Suffer direttamente con una perla su calcio di punizione: destro a giro sotto l’incrocio e conclusione imprendibile per Bastioni.

antonio montegrande ceccacci

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: intervista a Antonio Montegrande dopo Grifone – Ottavia

Al termine di Grifone – Ottavia, partita valida per i quarti di finale del Trofeo Mario Ceccacci che si è conclusa sul risultato di 1-2, abbiamo avuto ospite ai nostri microfoni Antonio Montegrande, centrocampista dell’Ottavia autore di una prestazione davvero di gran livello. Oltre a questo, il ragazzo è stato anche decisivo siglando la rete del vantaggio grazie alla realizzazione di un bellissimo calcio di punizione. Di seguito trovate le sue parole:

Mi racconti come è andata la partita oggi?

È stata una gara tosta, già dall’inizio nella squadra ci sono stati alti e bassi nel corso della partita però alla fine l’abbiamo portata a casa noi.

La sensazione è che siete un bel gruppo compatto anche se avete avuto qualche difficoltà durante la fase dei gironi, questa vittoria vi darà la spinta per far meglio?

Si, come ogni anno che ci danno sempre per vinti. Anche quando siamo arrivati secondi in classifica ci dicevano che ci saremmo scontrati con la più forte, come è appunto il Grifone. Ma abbiamo smentito tutte le aspettative e questo è ciò che dovevamo fare e che abbiamo ottenuto.

carmine picariello ceccacci

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: intervista a Carmine Picariello dopo Grifone – Ottavia

Sono andati in scena i quarti di finale tra Grifone e Ottavia in occasione del Trofeo Mario Ceccacci. Al termine della gara, conclusa con il risultato di 1-2, abbiamo avuto ospite ai nostri microfoni il mister dei blues Carmine Picariello, che molto lucidamente ha analizzato l’andamento della gara. Di seguito trovate le sue parole:

Ci fa un’analisi della partita?

È stata una partita per larghi tratti equilibrata ed è motivo di grande soddisfazione aver battuto una squadra veramente molto forte. La conoscevamo bene perché quest’anno l’avevamo incontrata quattro volte e quindi l’abbiamo affrontata con determinazione e con la voglia di andarci a prendere un risultato positivo.

Sicuramente la partita ha girato dopo l’espulsione del loro centravanti, che tra l’altro è uno dei giocatori più forti, e noi abbiamo avuto il coraggio di andarci a prendere il risultato. Devo fare i complimenti al Grifone che è un’ottima squadra e quindi, ripeto, è motivo di ulteriore soddisfazione da parte nostra per la vittoria.

Secondo noi questa gara è stata finora la migliore del torneo, anche lei la pensa così?

In verità non ho seguito le altre partite, ma questa è stata una grande partita, non soltanto grazie a noi ma anche grazie agli avversari che sono una gran bella squadra che anche in campionato ha meritato di arrivare ai playoff. Noi siamo contenti di averla battuta.

luciano civero ceccacci

Zona Mysp, Trofeo Ceccacci: intervista a Picariello Carmine dopo Ottavia – Montespaccato

Al termine di Ottavia – Montespaccato, che si è tenuta in occasione del Trofeo Ceccacci e conclusasi con il risultato di 0-1, abbiamo avuto ospite ai nostri microfoni mister Picariello, che si è mostrato molto soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori. Di seguito trovate le dichiarazioni ufficiali:

Mister, ci fa un’analisi della partita?

Abbiamo fatto un’ottima gara già da qualificati, ma volevamo vincere per ottenere il primo posto e ci siamo riusciti. Abbiamo sbagliato un rigore e perso un paio di occasioni importanti ma comunque la squadra ha fatto bene e sono molto contento che abbiamo vinto questa partita contro un ottimo avversario.

Siete ufficialmente primi nel girone, ve lo aspettavate?

Quando noi giochiamo lo facciamo per vincere sempre, quindi ce l’aspettavamo perché ce la mettiamo sempre tutta e ce la metteremo tutta sperando di arrivare il più lontano possibile.

Ottavia Montespaccato ceccacci

Ottavia – Montespaccato, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Come partita di apertura della penultima giornata della fase a girone del Trofeo Mario Ceccacci si sono scontrate Ottavia e Montespaccato, gara che decideva la capolista del Gruppo C dato che entrambe le squadre erano a 6 punti. Il match è terminato con il risultato di 0-1, che da sicuramente morale.

Formazioni

Ottavia
Costanzi, Mastroianni, Rossi, Montegrande, D’Angelo, Moschitti, Leggeri, Famiglietti, Felici, Claudi, Pacelli.
Ris: Bastioni, Finamore, Orgera, Prizzi, Zingue, Lombardi, Bello.
All: Picariello

Montespaccato
Cinti, Cavallo, Berto, Tancredi, Salustri, Taula, Di Giorgio, Di Segni, Iacovacci, Mazzoni, Romanelli.
Ris: Allegrucci, Bravetti, Alciati, Camusi, Di Paolo.
All: Civero

Primo tempo da urlo per il Montespaccato che, nel giro di due minuti, prima spreca un rigore colpendo il palo, successivamente Iacovacci solo davanti a Costanzi spara di poco a lato. Per sbloccarla, in favore del Montespaccato, serve un altro calcio di rigore: dal dischetto si presta Salustri che, al contrario del proprio compagno, non sbaglia. Portiere da una parte, palla dall’altra e 0-1. Da quel momento in poi le squadre si dimostrano leggermente stanche, colpa soprattutto del caldo, per l’arbitro può bastare e manda tutti al riposo.

Nel secondo tempo parte subito forte l’Ottavia, impensierendo la difesa del Montespaccato con azioni provenienti da entrambe le fasce. Il corso della partita cambia quando D’Angelo viene punito dal direttore di gara con un cartellino rosso, intervento giudicato troppo pesante nei confronti del portiere del Montespaccato Cinto. La sensazione è che il ragazzo, sebbene abbia commesso un fallo piuttosto grave, non sia entrato con cattiveria ma solo ed esclusivamente per prendere la palla. Forse sanzione un po’ eccessiva per il capitano dell’Ottavia. Da quel momento in poi si gioca pochissimo, il Montespaccato tiene bene il campo e guida l’esito finale verso lo 0-1.

 

ottavia trastevere ceccacci

Ottavia – Trastevere, Trofeo Ceccacci: la cronaca

La partita del Trofeo Mario Ceccacci che ha visto contrapporsi Ottavia e Trastevere si è conclusa con il risultato di 5-3. Partita ricca di gol visto il peso offensivo delle due squadre che non si sono risparmiate nell’attaccare.

Formazioni

Ottavia
Bastoni, Mastroianni, Rossi, Montegrande, D’angelo, Moschitti, Leggeri, Famiglietti, Felici, Claudi, Pacelli
Ris: Costanzi, Prizzi, Finamore, Bello, Orgera, Zingue, Lombardi
All. Picariello

Trastevere Calcio
Lazzarini, Ilari, Demartino, Pacurar, Boido, Mariani, Saraz, Galofaro, Monaco, Colorito, Massa
Ris: Ceccarelli, Cavaliere, Turci, Santarelli, Nardi, Paolantoni, Mellace
All. Stirpe

Parte subito forte l’Ottavia prima con un contropiede di Felici, poi con un tiro in area di rigore di Claudi, ma è solo al tredicesimo che passa in vantaggio su rigore procurato da Felici e trasformato da Famiglietti, che dal dischetto manda la sfera sotto la traversa, 1.0. Pochi minuti dopo il Trastevere pareggia subito i conti con Saraz che, dopo una fortunata deviazione di un compagno, si trova palla tra i piedi e non sbaglia. Raddoppia il Trastevere al diciottesimo con Colorito che nel tentativo di crossare la palla trova la deviazione dell’avversario sorprendendo Bastoni, palla che termina in fondo alla rete. Viene atterrato Felici in area di rigore da Lazzarini che viene espulso e al suo posto entra Ceccarelli: trasforma ancora una volta dagli 11 metri Famiglietti nonostante Ceccarelli era sulla traiettoria. A fine primo tempo il Trastevere sbaglia il disimpegno regalando palla a Felici: parte in contropiede il numero 9 e, da solo davanti al portiere, serve Leggeri che a porta libera non sbaglia. Parziale del primo tempo che si chiude con 3 a 2 per l’Ottavia.

Nella ripresa l’Ottavia sembra più fresca e allunga subito sul Trastevere di due reti sugli sviluppi di un corner con Bello. L’Ottavia trova anche il quinto gol grazie a Felici che dopo una sua azione personale riesce ad entrare in area di rigore e a servire Pacelli che davanti al portiere non sbaglia e la manda in rete. Il Trastevere continua a crederci e si rende pericolosa su calcio d’angolo con un colpo di testa che però finisce sul fondo. Riesce ad accorciare le distanze la squadra di stirpe a dieci minuti dalla fine con Massa che, servito bene, non sbaglia.

Triplice fischio e finale di partita che termina 5 a 3 per l’Ottavia che si aggiudica i tre punti nel girone C.

ceccacci

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: Intervista a Alessandro D’Angelo dopo Ottavia – Trastevere

Ottavia – Trastevere è stata una delle partite più belle offerte fino a questo momento dal Trofeo Mario Ceccacci. La gara ha regalato ben otto reti e si è conclusa con il punteggio di 5-3 per l’Ottavia. Il migliore in campo è risultato essere Alessandro D’Angelo, difensore e capitano dei blues che ha dato una prova di tanta personalità e sostanza, incidendo di molto nella vittoria della sua squadra.

Sei contento di come è andata la partita?

Sono contentissimo, anzi, oggi un po’ di più. Siamo una squadra che secondo me merita tanto: dopo un lavoro durato due anni siamo arrivati alle finali e siamo usciti, secondo me, immeritatamente. La partita contro il Fiano Romano sinceramente non mi era piaciuta, né la mia a livello personale né quella della squadra. Tuttavia io sono un risultatista, il tabellino dice 2-1 quindi va bene così. Invece oggi siamo andati forte, sia perché lo dice il tabellino sia per la mia prestazione che quella di tutta la squadra.

Da capitano hai qualcosa da dire in più sulla tua squadra? 

Io sono fiero della squadra. Con il Trastevere c’è sempre stata una sorta di rivalità amichevole, questo perché ci sono molti ex Ottavia tra cui l’allenatore. Lui lo sa che io gli voglio molto bene quindi per me oggi è stato un piacere averlo contro, dopo tre anni è stata la prima volta da avversario, credo che in parte questa cosa ci abbia aiutato.

 

ottavia fiano romano ceccacci

Ottavia – Fiano Romano, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Ottavia – Fiano Romano è la partita che di fatto apre il Girone C del Trofeo Mario Ceccacci. La gara si è conclusa 2-1, ma il punteggio poteva essere anche superiore dati i valori in campo. Per gran parte del match il Fiano Romano ha lottato con le unghie e con i denti, ma alla lunga quando la stanchezza si è cominciata a far sentire la qualità dell’Ottavia è venuta fuori.

Formazioni

Ottavia
Bastioni, Mastroianni, Rossi, Montegrande, D’Angelo, Moschitti, Leggeri, Famiglietti, Felici, Claudi, Prizzi.
Ris: Costanzi, Bello, Finamore, Pacelli, Orgera, Zingue, Lombardi.
All: Picariello.

Fiano Romano 
Simionato, Montanucci, Petroni, Alessandris, Gentile, Paggetti, Villani, Karam, Savelloni, Mancini, Nardoni.
Ris: Danubio, Compagiorni, Colangeli, Gianserra, De Angelis, Iannotta, Tosti, Gasbarri, Fabrizio.

Il match parte subito alla grande con Felici dell’Ottavia che fa una vera e propria magia in area di rigore ma sfortunato nella conclusione colpisce il palo. Al decimo minuto il Fiano Romano passa in vantaggio: errore in fase di possesso dell’Ottavia, Villani recupera palla e trova un grandissimo gol di sinistro e fissa il risultato sullo 0-1. Bastano però pochi minuti all’Ottavia per rimettere in pari la situazione, sempre un’azione dalla destra con la palla che viene messa in mezzo, ancora Felici ad arrivare per primo sul pallone ma questa volta non c’è legno a fermare il suo gol, 1-1. Ottavia sfortunatissima continuerà ad attaccare fino alla fine del primo tempo, impensierendo di molto la difesa del Fiano e colpendo addirittura un secondo palo.

Nel secondo tempo la musica non cambia e l’Ottavia continua ad attaccare, dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa i blues hanno l’occasione di passare in vantaggio, ma Simionato è bravissimo e salva la sua squadra sventando il pericolo in calcio d’angolo. Proprio sugli sviluppi di quest’ultimo però arriva il vantaggio dell’Ottavia: schema ben eseguito, palla messa sul primo palo e ancora Felici si fa trovare pronto e porta in vantaggio i suoi, risultato di 2-1. Da questo momento in poi tanta Ottavia e poco Fiano, purtroppo è mancata la reazione e la qualità dei blues alla lunga è uscita fuori.

ceccacci dario felici

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: intervista a Dario Felici dopo Ottavia – Fiano Romano

La prima giornata del Trofeo Mario Ceccacci vede sfidarsi Ottavia e Fiano Romano. La partita, che ha visto trionfare i blues con il risultato di 2-1, ha visto come suo mattatore Dario Felici, numero 9 del Savio autore di una doppietta che ha permesso alla sua squadra di ribaltare il risultato di 0-1. Di seguito trovate le sue dichiarazioni:

Come giudichi la prima partita? 

Grande partita e ottima prestazione, soprattutto contro una squadra che si poteva sottovalutare dato che al contrario nostro che siamo in Élite loro vengono da un campionato Regionale, che però hanno vinto. Abbiamo approcciato la partita con un atteggiamento non dei migliori e infatti siamo andati subito sotto, però abbiamo reagito da grande squadra e con la forza siamo riusciti a ribaltarla. Sono molto soddisfatto e ora pensiamo alle prossime.

Nonostante una stagione lunga e faticosa hai fatto una prestazione di livello molto alto, te lo aspettavi di arrivare così in forma a questo punto? 

Sinceramente no. Prima delle partite si punta sempre a fare il meglio, io punto anche a farne 10 di gol in una partita. Però non me lo aspettavo anche perché c’è molta stanchezza, la stagione è stata lunga e abbiamo finito da poco i play-off. Noi per tutto questo tempo ci siamo sempre allenati e sotto al sole la stanchezza si fa sentire, però l’obiettivo deve sempre essere quello di dare il massimo.