Tag: campus eur

Juniores Élite: Campus Eur – Nuova Tor Tre Teste

Campus Eur 1960
Barbaro, Di giorgio (63’ Popa), Bruno, Neri, Cinelli, Federici, Filippetti, Sbordoni (67’ Colle), Speziali (53’ Matiar), Perugini (76’ Fasciano), Verde (57’ Aversa)

Nuova Tor Tre Teste
Antonucci, Ciavaglia, Muti (50’ Adduocchio), Scravaglieri (58’ Santonastaso), Fraraccio, Di Marco (53’ Sow), Ricceri (59’ Tomassetti), Torquati, Egidi, Cesarini(71’ Girardi), Pro.

Note: Ammoniti Sbordoni (C)

Testo a cura di Emanuele D’Appollonio

Partita a senso unico che ha visto il dominio tecnico e atletico della nuova tor tre teste, protagonista di una prova sontuosa che ha portato la conquista dei 3 punti in maniera piuttosto semplice. Gli autori delle reti sono stati: 10’Ricceri, 25’ e 37’ Scravaglieri, 40’ Pro, 45’ Egidi, 57’ Adduocchio e infine al 71’ nuovamente Pro, uomo partita della prima giornata degli under 19 Élite. Partita che, come si evince dal risultato, è stata a senso unico, con 2 squadre che sembravano appartenere a categorie differenti. Abbiamo comunque visto molte note positive riguardanti la squadra di casa e confidiamo quindi nel lavoro del mister e dei giocatori per eliminare il più presto possibile questo brutto ricordo.

Campus Eur

Campus Eur: nuovo rinforzo in difesa, preso Pacchiarotti dall’Indomita Pomezia

Il Campus Eur sta dimostrando di essere davvero scatenato (potete recuperare qui tutte le notizie di mercato e le interviste della società) e, dopo una prima parte di mercato dedicata ad alzare il livello complessivo della rosa, adesso si sta lavorando a puntellare i ruoli rimasti ancora scoperti.

Proprio per questi motivi, tramite le parole del direttore sportivo Claudio Caterini, oggi abbiamo appreso che le Tigri dell’Eur hanno ufficializzato un altro giocatore: stiamo parlando di Matteo Pacchiarotti, difensore centrale classe 2003, ex Frosinone e Indomita Pomezia.

Con questo acquisto il Campus mette a disposizione un altro grande tassello per mister Cangiano (trovate qui la sua intervista), che vede la nuova squadra prendere sempre più forma.

campus eur

Il Viaggio dell’Eccellenza: il Campus Eur

Il Campus Eur è un Centro Sportivo romano situato a breve distanza dal moderno quartiere dell’EUR, a sua volta in prossimità del cuore della Città Eterna. Fondato nel 1960, eredita la storia di vecchi Vigili Urbani.

Negli ultimi anni il Campus ha dimostrato di avere, oltre che una prima squadra davvero solida, anche un settore giovanile di tutto rispetto, visto e considerato che non è una novità vedere i ragazzi del “vivaio” girare tra rappresentative e professionisti.

L’Eccellenza del Campus Eur nell’ultima stagione ha fatto un po’ di fatica, anche se, alla fine, grinta e spirito di sacrificio hanno premiato la squadra con una salvezza più che meritata ai play-off. Tuttavia la musica sembra essere cambiata, visto e considerato che gli investimenti fatti nell’ultima sessione di mercato hanno alzato notevolmente il livello della squadra, che adesso può davvero sognare in grande.

campus eur

Campus Eur: presentato Giorgio D’Agostino, sarà il nuovo Team Manager

Durante le scorse ore abbiamo appreso, tramite la dirigenza del Campus Eur, che Giorgio D’Agostino sarà il nuovo Team Manager della squadra, con il compito di occuparsi dell’Eccellenza e della Juniores.

Per chi non lo sapesse, la figura del Team Manager è una mansione che implica una grande responsa bilità: gestisce le esigenze degli atleti, organizza le sessioni di allenamento facilitando le richieste dell’allenatore, si occupa dell’utilizzo delle strutture e assiste alle riunioni tecniche.

Questa notizia si va ad aggiungere a tutte quelle del mercato (che trovate cliccando questo link). Le Tigri dell’Eur pian piano stanno acquistato una dimensione sempre più grande e, dopo aver potenziato la rosa, l’innesto di questa figura all’interno della società rappresenta un passo in avanti davvero importante.

campus eur perugini

Campus Eur: Perugini rinnova con l’Eccellenza

Il Campus Eur, come potete vedere anche voi nella sezione dedicata, questa estate è stato davvero scatenato. Oggi, tramite la dirigenza, apprendiamo un’altra grande notizia.

Le Tigri dell’Eur hanno comunicato che Matteo Perugini, classe 2003 e protagonista con la Juniores Elite durante la scorsa stagione, ha rinnovato ufficialmente con la società passando in Eccellenza.

Stiamo parlando di un centrocampista centrale dinamico, un motore instancabile capace non solo di fare filtro ma anche di aiutare il compagno in difficoltà. Il salto di qualità del ragazzo era imminente, visto che nel corso della passata annata è diventato un perno indispensabile della sua squadra.

Perugini, inoltre, aveva già esordito in Eccellenza, dimostrando di essere pienamente all’altezza della categoria.

campus eur

Campus Eur: chiuso un doppio colpo, presi Bonis e Chimenti

Il Campus Eur sembra avere ancora qualche sorpresa in serbo per i propri tifosi, visto e considerato che dopo aver annunciato alcuni colpi di mercato davvero importanti (potete recuperare qui tutti gli articoli), le tigri dell’Eur non si fermano e continuano a puntellare la rosa per alzare il livello generale. Infatti, durante le scorse ore, sono arrivate altre due ufficialità che faranno sicuramente fregare le mani a mister Cangiano.

Stiamo parlando di due nuovi acquisti molto interessanti: Simone Chimenti e Valerio Bonis, entrambi under e presi rispettivamente dalla Nuova Tor Tre Teste e dal Fiumicino.

Simone Chimenti è un classe 2003 che può ricoprire il ruolo di prima e seconda punta, ha una passato tra le fila della Lazio e la scorsa stagione è stato protagonista con la maglia della Nuova Tor Tre Teste.

Valerio Bonis invece è un 2002, lo scorso anno è stato anche avversario nel Campus Eur durante il campionato, specialmente nei play-off con la maglia del Fiumicino. Può ricoprire tutti i ruoli dell’attacco, ha totalizzato 7 gol e si è distinto per qualità, corsa e spirito di sacrificio, tutte caratteristiche che ogni allenatore vorrebbe dai propri giocatori.

Quanto riportato è stato rilasciato sulla pagina ufficiale del Campus Eur.

campus eur mysp distretti ecologici

Campus Eur: ufficiale la partnership con MYSP e Distretti Ecologici

Adesso possiamo finalmente dare l’ufficialità, noi della MYSP insieme a Distretti Ecologici saremo partner del Campus Eur per la stagione 2022/2023. 

La collaborazione aiuterà la crescita del Campus Eur, sia per quanto concerne le varie categorie che per le infrastrutture. Lo scopo di MYSP e Distretti Ecologici è quello di incentivare le realtà locali ad emergere, alzandone il livello sotto ogni aspetto.

In un movimento calcistico italiano che fa davvero fatica a brillare, finalmente si muove qualcosa di concreto per aiutare le società dilettantistiche che, ormai da anni, formano i veri talenti che successivamente arrivano nelle squadre professionistiche.

campus eur

Campus Eur: confermato il parco allenatori per la prossima stagione

Nuova stagione, nuovi volti, il Campus Eur ha reso noto tramite il suo DS, Daniele Di Marzio, il parco allenatori che siederanno sulle panchine delle varie categorie della società. Tra volti nuovi e conferme, la stagione delle Tigri dell’Eur sta davvero per cominciare (vi ricordiamo che tutte le novità esclusivamente dedicate al Campus le trovate a questo link).

Di seguito trovate tutti i tecnici della stagione ormai incombente:

  • Eccellenza: Salvatore Cangiano
  • Under 19 Elite: Gabriele Passerini
  • Under 17 Elite: Stefano Basoccu
  • Under 16 Elite: Daniele Mosca
  • Under 15 Elite: Gianluca Giulitti
  • Under 14 Regionali: Mauro Morezzi
campus eur

Campus Eur: doppia cessione ai professionisti, Rossi e Piscitelli raggiungono il Monterosi

Da poche ore è arrivata l’ufficialità tramite il direttore sportivo Caludio Caterini, Federico Rossi e Matteo Piscitelli, rispettivamente esterno d’attacco del 2005 e punta centrale classe 2004, vestiranno la maglia del Monterosi il prossimo anno. 

Queste ultime due ufficialità seguono un’altra cessione di lusso, ovvero quello del portiere del 2006 Tommaso Ciardi alla Lazio (trovate qui tutti i dettagli).

Matteo Piscitelli ha passato metà della scorsa stagione tra le file dell’Ascoli, dopo una gran prima parte fatta con la maglia del Campus. Discorso diverso per Rossi, che ha partecipato da protagonista al campionato Juniores Elite proprio con le “Tigri dell’Eur”. Dopo quanto fatto lo scorso anno, era inevitabile che qualche squadra professionista si sarebbe mossa verso i loro profili.

Il Campus Eur dunque, anche con la dimostrazione del lavoro svolto con la prima squadra (trovate qui i vari aggiornamenti), si dimostra ancora una volta una società capace di lavorare al meglio su tutti i fronti.

campus eur cangiano

Zona MYSP, intervista a Cangiano del Campus Eur: “Il nostro obiettivo sarà’ il primo posto”

In questi giorni vi abbiamo parlato del grande mercato estivo fatto dal Campus Eur (trovate qui tutti gli articoli) e, la scorsa settimana, abbiamo avuto anche modo di scambiare quattro chiacchiere con il direttore sportivo Claudio Caterini (anche in questo caso trovate a questo link l’intervista integrale).

In virtù di quanto detto, ci è sembrato giusto ascoltare anche le parole di un altro grande protagonista della passata stagione e che, siamo sicuri, saprà cosa fare anche nella prossima. Stiamo parlando dell’allenatore del Campus Eur, ovvero il mister Salvatore Cangiano. Di seguito trovate le sue dichiarazioni legate al mercato e all’incombente anno che sta per iniziare:

Che voto da e cosa pensa del mercato?

Voto 10 al mercato, Caterini e De Baggis hanno fatto un grande lavoro mettendomi a disposizione una squadra molto forte.

Ci hanno detto che il mercato è stato concordato, quanto ha influito sulle scelte dei giocatori?

Su ogni calciatore prima di prenderli c’è stato il mio ok, dopo aver fatto anche una valutazione sia sull’aspetto caratteriale sia di quello tecnico.

Pensa che manchi ancora qualcosa alla rosa?

Con l’ultimo colpo di mercato (Manuel La Rosa NDA) la squadra è completa in tutti i reparti è quindi il mercato finito.

Adesso che il livello della rosa si è alzato dove pensa di arrivare?

Il livello della squadra si è alzato di tanto e quindi dobbiamo puntare ad arrivare primi senza mezzi termini, consapevoli che ci sono almeno altre 3-4 squadre che puntano alla vittoria finale ma il nostro obiettivo sarà’ il primo posto.

Ha già idea su come giocare la prossima stagione o aspetterà ancora fare delle valutazioni?

Il nostro modulo al di là dei freddi numeri sarà con un atteggiamento molto offensivo, con l’obiettivo di risaltare le qualità tecniche dei nostri calciatori.

caterini campus eur

Zona MYSP (ESCLUSIVA), intervista al DS del Campus Eur Claudio Caterini: “L’asticella si alza e noi punteremo a fare un grande campionato”

In queste settimane vi abbiamo parlato del mercato di fuoco del Campus Eur (potete recuperare tutte le notizie qui) e, proprio per questo motivo, siamo andati a parlare con la persona che sta allestendo pian piano l’intera rosa della nuova stagione, ovvero il direttore sportivo Claudio Caterini.

Di seguito trovate l’intervista per intero, con tutte le dichiarazioni ufficiali rilasciate in esclusiva per noi:

Non te lo abbiamo mai chiesto, ma come hai affrontato la scorsa stagione?

Come prima cosa ci tengo a ringraziare tutti i ragazzi che abbiamo avuto la scorsa stagione, che hanno lavorato insieme alla società per mantenere la categoria al Campus Eur. É stata una stagione sofferta dove abbiamo trovato la salvezza solo nel finale con i play-out, in una partita anche quella molto sofferta e contro una squadra davvero ostica come il Fiumicino, ma alla fine siamo riusciti comunque a portare a casa il risultato. Per questo ringrazio tutti i giocatori ed i membri dello staff che sono stati qui.

Quest’anno, soprattutto dopo le notizie di mercato, sembra evidente che l’ambizione della squadra sia diversa. Punterete sempre alla salvezza o l’asticella si sta alzando?

Presidente e dirigenza mi hanno dato modo di fare un mercato importante, dove logicamente non possiamo parlare di salvezza. L’asticella si alza e noi punteremo a fare un grande campionato, un campionato di vertice, perché da quando siamo nati abbiamo dimostrato di essere una società ambiziosa.

Arriveranno anche altri acquisti?

La maggior parte degli acquisti sono stati definiti, adesso andremo a puntellare la rosa sistemando quello che manca.

Come nascono le scelte dei nuovi acquisti?

Questi acquisti nascono dal fatto di fare una squadra vincente, andando a prendere dei giocatori che hanno già vinto in passato, come la scelta dei tre ragazzi presi dal Pomezia: Manga, Cano e Otero. Il Pomezia è una squadra che ha già vinto il campionato, vincendo anche i play-off di Eccellenza nella partita decisiva contro il Livorno giocando in 10 contro 11.

Dal mio punto di vista sono ragazzi che sono molto forti, sono abituati a fare campionati importanti e sono anche capaci di soffrire per vincere. Le scelte sono state tutte concordate con il mister, mentre per quanto riguarda gli acquisti degli Over, Rondoni e Amadio, sono ragazzi che già conoscevamo, che giocavano con noi o ci abbiamo giocato contro. Sono ragazzi giovani e freschi, che hanno già una buona esperienza. Per quanto concerne Delgado invece noi eravamo alla ricerca di un leader, un leader con un certo tipo di spessore, con un certo carisma e che alzi il livello di tutta la squadra. Abbiamo fatto di tutto per averlo ed il ragazzo con noi è stato straordinario.

Parlando di Lorenzo D’Urso invece, si tratta di un centroavanti che nelle ultime stagioni ha fatto più di 30 gol in due campionati. Si tratta di un ragazzo che, secondo me, può ancora esprimere ancora di più il suo potenziale offensivo. L’ultimo acquisto over invece si tratta di Manuel La Rosa, che solidifica ancora di più la nostra difesa: si tratta di un classe 1992, mancino e con un passato in serie D. Sono stati tutti acquisti mirati e concordati con il mister.

Come nasce la scelta di riconfermare ancora mister Cangiano?

La scelta è stata naturale: Cangiano ha salvato la categoria la scorsa stagione esprimendo anche un bel calcio come lui sa fare. Quest’anno la stagione sarà diversa ma confidiamo molto nel mister, anche perché lo ha dimostrato. Quindi avanti con Cangiano.

Avete già scelto le date per il ritorno in campo?

Partiremo l’8 agosto per il ritiro con tutta la rosa ed un paio di giocatori da valutare. Nel mentre faremo 3-4 amichevoli fino ad arrivare al 4 settembre che inizierà il campionato.

Un messaggio che vuoi dare ai giocatori?

In bocca a lupo a tutti e forza Campus Eur!

d'urso campus

Campus Eur: concluso il trasferimento di D’Urso

Lorenzo D’Urso, attaccante classe 1998, è ufficialmente un nuovo giocatore del Campus Eur. L’informazione è stata rilasciata direttamente dal DS Claudio Caterini, che si sta impegnando davvero molto per dare a mister Cangiano una rosa competitiva su tutti i fronti.

Tra rinnovi, addii e nuovi acquisti (potete recuperare qui l’intero mercato del Campus), le tigri dell’Eur erano alla ricerca di una prima punta dopo il saluto di Valerio Nardecchia. Il posto vagante è stato riempito proprio da Lorenzo D’Urso che arriva direttamente dal Gaeta, autore di ben 15 gol nella scorsa stagione. 

delgado campus

Campus Eur: preso Delgado dall’Unipomezia

L’estate caldissima del Campus non vuole minimamente fermarsi, ci sono state davvero tantissime novità (che potete recuperare qui), ma oggi vi parliamo di un’altra grande ufficialità: la comunicazione arriva direttamente dal DS Claudio Caterini, Roberto Delgado vestirà la maglia del Campus Eur per la prossima stagione, il centrocampista ormai ex dell’Unipomezia si metterà a disposizione di mister Cangiano il prima possibile.

Roberto Delgado, classe 1986 (36 anni) è un giocatore che può vantare anche presenze in Serie A con la maglia della Lazio tra il 2003 ed il 2005, lo scorso anno è stato protagonista in Serie D con oltre 30 presenze e, caso vuole, che in passato proprio contro il Campus Eur abbia realizzato una doppietta davvero spettacolare, con due conclusioni da oltre i 30 metri.

 

campus eur

Campus Eur: ufficiale, Tommaso Ciardi firma con la Lazio

Ormai è arrivata l’ufficialità, Tommaso Ciardi classe 2006 passa ufficialmente alla Lazio. Dopo essere arrivato al Campus Eur a metà anno, l’estremo difensore è stato capace di ritagliarsi sempre più spazio anche nelle categorie superiori.

Il ragazzo già era andato in prova dai biancocelesti nel corso della stagione, ma adesso entrerà ufficialmente a far parte della rosa. Ciardi difenderà dunque la porta della categoria Under 17, auguriamo al ragazzo il meglio possibile.

campus eur

Campus Eur 1960: altro acquisto, Rondoni Enrico arriva dall’Anagni

Campus Eur is on fire” direbbero in Inghilterra, le tigri dell’Eur non si fermano e mettono a segno un altro colpo. Dopo i rinnovi avvenuti nelle ultime settimane (trovate qui e qui i rispettivi articoli), gli acquisti di Manga e Amadio, oggi è arrivata un’altra ufficialità. 

La notizia è stata data direttamente dal direttore sportivo Claudio Caterini, che ha confermato l’arrivo di Enrico Rondoni dal Città di Anagni. Il giocatore classe 1998 (23 anni) è il nuovo centrocampista che si unirà alla corte di Salvatore Cangiano.

campus eur

Campus Eur 1960: ufficiali altri tre rinnovi!

Un Campus Eur davvero scatenato in questo momento, che negli ultimi giorni ha ufficializzato davvero tante operazioni. Prima è arrivata la notizia della permanenza di Calveri e Guiducci, poi gli acquisti di Manga e Amadio. Oggi, sempre tramite le parole del direttore sportivo Claudio Caterini, è arrivata un’alta conferma: Visconti, Gabriele e Pietrini vestiranno almeno per un’altra stagione la maglia bianco-nera.

Tutti e tre i ragazzi sono stati assoluti protagonisti della scorsa stagione, conclusa con la salvezza ottenuta ai play-out ai danni del Fiumicino (potete recuperare qui la cronaca della partita con tanto di highlights).

campus eur amadio

Campus Eur 1960: preso Alessio Amadio dal Foligno!

Altro acquisto per il Campus Eur, dopo le conferme di Calveri e Guiducci, che hanno anticipato di poche ore l’annuncio di Daniel Manga, arriva anche il secondo rinforzo per mister Cangiano. Si tratta di Alessio Amadio, trequartista classe 1999 (23 anni), che già in passato aveva vestito la maglia del Campus con più precisione nella stagione 2020/2021.

Amadio ha già vinto un campionato di Eccellenza con il Montespaccato oltre ad aver giocato in Serie D proprio con il Foligno, squadra da cui proviene. Lo scorso anno ha totalizzato 20 presenze con alcune partite giocate anche da intermedio, dimostrando una buona duttilità da mettere a servizio della squadra.

campus eur manga

Campus Eur 1960: ufficiale l’arrivo di Daniel Manga dal Pomezia

Il Campus Eur 1960 ha da poco ufficializzato l’arrivo di Daniel Manga, la notizia è arrivata direttamente dal Direttore Sportivo Claudio Caterini. L’esterno sinistro è un classe 1997, originario della Gambia, arriva alla corte di Cangiano dopo un anno passato al Pomezia con cui ha vinto prima il campionato, poi le fasi finali battendo il Livorno.

Di seguito trovate le sue dichiarazioni:

Come pensi sia andata la tua ultima stagione a livello personale? E cosa ti porti dell’esperienza al Pomezia?

L’ultimo è stato un campionato intenso e difficile, ma è andato alla grande all’inizio per la classifica e per i play-off alla fine. Con me porto la voglia di non arrendersi mai, di crederci fino in fondo e spero in un grande inizio con il Campus Eur.

Come è nata la scelta del Campus Eur?

La scelta è nata dopo una chiamata nel quale si parlava di una squadra ambiziosa e pronta a fare bene in previsione del futuro, questo mi ha portato a scegliere il Campus Eur.

Che obiettivi hai per il prossimo anno? 

Ho l’obiettivo di crescere, di fare sempre meglio e, personalmente, la voglia di puntare più in alto possibile.

campus eur

Campus Eur 1960: conferme per l’Eccellenza, Calveri e Guiducci rinnovano ufficialmente

Durante le scorse ore è arrivata la conferma da parte del Campus Eur tramite il DS Claudio Caterini, Niccolò Guiducci e Jacopo Calveri rinnovano ufficialmente!

La scorsa stagione è stata molto dura per il Campus, con la salvezza raggiunta solo ai play-out contro il Fiumicino (trovate qui la nostra cronaca con il filmato della partita), ma nonostante questo ci sono stati profili che si sono distinti andando ben oltre difficoltà. Il mercato per la squadra di Cangiano parte proprio dalle riconferme, Guiducci e Calveri sono due tasselli importanti che metteranno le proprie capacità al servizio del Campus Eur anche per il prossimo anno.

trofeo ceccacci campus eur trastevere

Campus Eur – Trastevere, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Ieri sono andati in scena gli ultimi quarti di finale del Trofeo Mario Ceccacci, ad affrontarsi sono state Campus Eur e Trastevere. La gara, che si è conclusa con il risultato di 0-6, ha visto il Trastevere dominare dall’inizio alla fine. Il Campus dopo un inizio convincente si è un po’ persa, soprattutto dopo la terza rete.

Formazioni

Campus Eur 
Giorlandino, Popa, Faccin, Paolillo, Orrù, Venditti, Taddei, Del Frate, Speziali, Andreoli, Mosetti.
Ris: Di Ruocco, Bisozzi, Mazza, Ballarini, Nebbia.

Trastevere 
Lazzarini, Ilari, De Martini, Boido, Rosati, Santarelli, Saraz, Massa, Paoloantoni, Scudieri, Colorito.
Ris: Ceccarelli, Cavaliere, Turci, Capuani, Mellace, Nardi.

Purtroppo quella tra Campus Eur e Trastevere è stata una gara a senso unico. Colorito la sblocca dopo poco meno di venti muniti: calcio di punizione che passa sotto la barriera, Giorlandino non è perfetto e viene battuto, 0-1. Il raddoppio arriva su autogol di Popa, il difensore si impegna per anticipare Saraz ma nel tentativo di salvare tutto beffa la propria squadra, 0-2. Per il tris De Martini si mette lo smoking: corsa solitaria in mezzo a due, arriva al limite dell’area ed invece di intestardirsi nella giocata di tacco serve Massa che fa 0-3. L’arbitro dice che può bastare e manda le squadre negli spogliatoi.

Il Trastevere cala subito il poker ad inizio di secondo tempo, Saraz lanciato in velocità mette un pallone innocuo al centro dell’area, Faccin non arriva particolarmente preciso e colpisce male il pallone, beffando l’incolpevole Di Ruocco. La rete dello 0-5 è un’invenzione ancora di Massa che in mezza rovesciata mette il pallone direttamente sotto l’incrocio. La rete del definitivo 0-6 è firmata Saraz che mette in porta una respinta non particolarmente precisa di Di Ruocco.