Autore: Davide Antignano

Eccellenza Lazio Vicovaro Nettuno

Eccellenza Lazio | Vicovaro-Nettuno 4-0: quarta vittoria consecutiva per Baiocco

Prosegue il periodo d’oro del Vicovaro, che nel venticinquesimo turno di Eccellenza Lazio rifila un sonoro poker al Nettuno

Eccellenza Lazio Vicovaro Nettuno
Il gol dalla distanza di Toracchio. © MySoccerPlayer

Nella venticinquesima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio il Vicovaro dilaga col Nettuno 4 a 0: partita a senso unico dei padroni di casa che chiudono i conti già nei primi 45′ conquistando il quarto successo consecutivo.

La squadra di mister Baiocco tira fuori un’altra prestazione sontuosa. Inizio travolgente dei padroni di casa, ci vogliono solamente 4 minuti per stappare la partita: recupero a centrocampo di Villa che affida il pallone a Kamara, il centrocampista verticalizza per Prioteasa che di prima intenzione trova un corridoio geniale per Canciani che a sua volta serve in area Copponi, che col sinistro trafigge Alfieri. Passano meno di dieci minuti dal primo gol e il Vicovaro raddoppia con una splendida conclusione, potente e precisa da fuori area, di Toracchio che si insacca nell’angolino basso dove il portiere non può arrivare. Il primo tempo è un assolo del Vicovaro che continua a fare la partita creando continuamente ottime trame di gioco. Il Nettuno sembra essere confuso e incapace di reagire, cambiando più volte modulo e posizione dei giocatori in campo. Ne approfittano i padroni di casa che a 5 minuti dal termine del primo tempo trovano il gol del 3 a 0: la rete è di Copponi ma fa praticamente tutto Ilari, il centrale difensivo recupera la sfera dalla difesa e si invola palla al piede fino ad arrivare sul fondo, cross basso e preciso sui piedi di Copponi che deve solo mettere il pallone in fondo al sacco. Primo tempo sensazionale dei verde-arancio che rientrano negli spogliatoi tra gli applausi.

Nell’intervallo il Nettuno fa tre cambi e riprende a giocare con un atteggiamento più vivace, la prima occasione della ripresa è proprio per i verdeblù con una conclusione di Ruggieri dal limite dell’area, ma Maiorani para. Risponde il Vicovaro con un tocco morbido di Attili che supera il portiere ma il pallone termina a lato di pochissimo. Il numero 1 del Vicovaro si fa trovare pronto anche su una conclusione defilata di Lalli. Al 73′ i padroni di casa calano il poker: fuga palla al piede sulla sinistra di Travaglini che si presenta in area davanti ad Alfieri che riesce a parare la sua conclusione, sulla respinta però, arriva Prosperini che appoggia con tranquillità la palla in rete, 4 a 0 e partita definitivamente chiusa. Nel finale ci prova Pezone ma ancora una volta Maiorani para in sicurezza. Continua a vincere il Vicovaro che si diverte e fa divertire volando a quota 34 punti, rimane inchiodato al terz’ultimo posto il Nettuno con i suoi 18 punti.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Vicovaro-Nettuno 4-0: il tabellino

Vicovaro: Maiorani, Ilari, Lopez, Otero, Villa, Kamara, Canciani, Copponi, Prioteasa, Attili, Toracchio.
All. Enrico Baiocco. A disp. Domenici, Diallo, Proietti.

Nettuno: Alfieri, De Falco, Palmigiani, Amerise, D’Auria, Capolei, Di Carlo, Ruggieri, Rosana, Mauro, Morgante.
All. Cristian Cassioli. A disp. Bizzarri, Veroni, Mascia.

Arbitro: Conte, Sez. di Albano Laziale. Assistenti: De Magistris, Sez. di Roma 1-Ceraulo, Sez. di Roma 2.

Marcatori: 4’ Copponi (V), 13’ Toracchio (V), 40’ Copponi (V), 73’ Prosperini (V).

Note: ammoniti Ruggieri (N), D’Auria (N).

Ai microfoni di MYSP Cristian Cassioli, allenatore del Nettuno e Leonardo Attili, attaccante del Vicovaro.

Eccellenza Lazio | Tutti i risultati e il calendario completo dei due Gironi

 

PC Tor Sapienza-Monte San Biagio Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | PC Tor Sapienza-Monte San Biagio 0-1: la punizione di Atiagli vale 3 punti

Tre punti pesanti in ottica salvezza diretta per il Monte San Biagio che nella 24ima giornata di Eccellenza Lazio batte la PC Tor Sapienza

PC Tor Sapienza-Monte San Biagio Eccellenza Lazio
© MySoccerPlayer

Lo scontro per la salvezza della ventiquattresima giornata di Eccellenza Lazio, targata MYSP, tra PC Tor Sapienza e Monte San Biagio termina 0-1, grazie alla punizione spettacolare di Atiagli, che vale 3 punti pesantissimi in ottica salvezza diretta. La settimana scorsa la squadra di Francesco Del Prete sorpassa in classifica la truppa di Fabrizio Anselmi che non vince dal 19 novembre. Con la vittoria di domenica, i biancoverdi allungano il divario a 4 punti.

La Pro Calcio Tor Sapienza prova subito a spingere con una serie di corner guadagnati nei primi minuti, da uno dei quali nasce un’ottima occasione per Giordani che tenta con il destro a giro ma il pallone viene deviato e termina fuori di poco. Risponde il Monte San Biagio con una punizione di Formato che sorvola la traversa. Le due maggiori opportunità del primo tempo sono dei padroni di casa ed entrambe partono dai piedi di Ciaramelletti: prima trova il colpo di testa di Rossi da una punizione che finisce a lato di pochissimo e poi l’auto-traversa involontaria colpita da Screti da calcio d’angolo. I gialloverdi sono più pericolosi, soprattutto sfruttando i calci da fermo, ma il primo tempo termina senza reti.

Anche nella ripresa la partita sembra vivace. Dopo una manciata di minuti il Monte San Biagio va vicino al gol, splendida intuizione di Screti per Anzalone ma il tentativo del numero 9 viene respinto da Maddalena che compie un’ottima parata in uscita. Passano i minuti e gli ospiti si spingono in avanti con più costanza. La partita si sblocca solamente al minuto 76, grazie a una splendida punizione di Atiagli che va a togliere le classiche ‘ragnatele’ dall’incrocio dei pali. Nel finale si spinge tutto in avanti la PC Tor Sapienza ma la difesa rocciosa biancoverde tiene duro respingendo ogni traversone.

Al triplice fischio, il Monte San Biagio conquista la seconda vittoria consecutiva e si allontana dalle zone pericolose, continua invece il periodo negativo e poco sereno per gli uomini di mister Anselmi che rimangono a 26 punti, in piena zona Playout.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, PC Tor Sapienza-Monte San Biagio 0-1: il tabellino

PC Tor Sapienza: Maddalena, Federici, Cannizzo (87’ Belfiore), Rossi, Marinaro (82’ Marchizza), De Palma (82’ Parlagreco), Panella, Di Marco, Giordani (63’ Toncelli), Taverna, Ciaramelletti. All. Anselmi. A disp. Tornambe’, Loreti, Spina, Boccabella, De Witt.

Monte San Biagio: Landi, Paparelli, Di Ciaccio, Screti, Nallo, Formato, Atiagli, Esposito (78’ Schiavullo), Anzalone (67’ Accrachi), Sbaraglia (90’ Boni), Fanelli. All. Del Prete. A disp. Esposito, Caso, Rotunno, Di Manno, Esposito, Donadio.

Marcatori: 76’ Atiagli (M).

Arbitro: Vicalvi sez. di Frosinone. Assistenti: Gega sez. di Frosinone-Gherca sez. di Albano Laziale.

Note. Ammoniti: Di Marco (P).

Romulea-FC Viterbo Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Romulea-FC Viterbo 2-2: pareggio che sa di vittoria per gli amaranto e oro

Pareggio all’ultimo minuti e dagli undici metri per la Romulea nella 23ima giornata di Eccellenza Lazio, fermata la FC Viterbo

Romulea-FC Viterbo Eccellenza Lazio
Il rigore del 2-2 di Azzawi. © MySoccerPlayer

Giornata numero ventitré di Eccellenza Lazio, targata MYSP: nel Girone A, la partita tra Romulea e FC Viterbo finisce 2 a 2. Finale incandescente tra gol ed espulsioni, la squadra di Cervera la riacciuffa all’ultimo secondo su calcio di rigore.

Partono forte i gialloblù; il primo sussulto arriva da un calcio d’angolo con il colpo di testa di Cisse che termina a lato. Dopo 21 minuti si sblocca il risultato, splendida percussione di Ottaviani sulla sinistra che mette il turbo arrivando sul fondo; il suo cross basso nel cuore dell’area di rigore è un cioccolatino per Silvestroni che calcia a botta sicura e gonfia la rete. Prova a rispondere la Romulea, ma il tiro potente di Carlucci dal limite dell’area non impensierisce il portiere. La FC Viterbo gestisce bene e con ordine gran parte del primo tempo, la Romulea, negli ultimi minuti prima dell’intervallo, alza il proprio baricentro e cerca di creare diverse trame di gioco ma senza rendersi troppo pericolosa.

Nel secondo tempo gli ospiti si abbassano continuando a gestire il pallone, lasciando però più campo agli avversari. Dopo dieci minuti Carlucci scatta dietro le spalle dei difensori e si invola verso la porta, ma si divora una grande opportunità calciando il pallone fuori. Gli ospiti ci provano con un tiro di Papa Seck dalla distanza, ma il portiere blocca con sicurezza. A due minuti dal 90’ Carlucci inventa un filtrante geniale per Criscuolo che calcia verso la porta; il suo tiro strozzato diventa un assist perfetto per Mastromattei che deve solo spingere il pallone in fondo al sacco; da vero rapinatore d’area fa 1-1. La partita sembra poter finire così, ma nei minuti di recupero succede di tutto. Al 92’ Nesta si appresta a battere una punizione: traversone sul secondo palo, sponda di Ovidiu per Cisse che in spaccata trova il gol del nuovo sorpasso. Il numero 9 esulta in modo provocatorio verso la panchina della Romulea. È caos in campo! Volano spintoni, il direttore di gara estrae 4 cartellini rossi: Cisse e Ovidiu per il Viterbo, Mancini e Gentile (dalla panchina) per la Romulea. Dopo diversi minuti di confusione si ritorna a giocare, al 101’ Amorosino viene atterrato in area di rigore e per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Azzawi che con freddezza spiazza il portiere siglando il gol del definitivo 2 a 2. Dopo il penalty arriva il triplice fischio; per la Romulea è un pareggio che sa di vittoria.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Romulea-FC Viterbo 2-2: il tabellino

Romulea: Pensa, Ciavarelli (76’ Leone), Azzawi, M. Mancini, Bonesi (72’ D’Andrea), Costa, Amorosino, S. Mancini (64’ Mastromattei), Barchiesi (72’ Criscuolo), Carlucci, Ciriachi (89’ De Petris). All. Cervara. A disp. Pagella, Gentile, Montalbano, Du Besse.

FC Viterbo: Bertollini, Collacchi (64’ Nesta), Ottaviani, De Goicochea, Ovidiu, Giorgi (89’ Kordic), Tollardo (86’ Paruzza), Seck (64’ Ciucci), Cisse, Silvestroni, Capuano (95’ Pompei). All. Castagnari. A disp. Cadar, De Simoni, Lo Zito, Barduani.

Marcatori: 21’ Silvestroni (V), 88’ Mastromattei (R), 92’ Cisse (V), 101’ rig. Azzawi (R).

Arbitro: Cifra sez. Latina. Assistenti: Garcea sez. di Roma 1 – Do Rosario sez. di Aprilia.

Note. Espulsi: M.Mancini (R), Gentile (R), Ovidiu (V), Cisse (V). Ammoniti: M.Mancini (R), Costa (R), Cisse (V).

Eccellenza Lazio PC Tor Sapienza Nettuno

Eccellenza Lazio | PC Tor Sapienza-Nettuno 2-2: l’eurogol di Cannizzo salva i gialloverdi

Succede tutto nella ripresa della gara di Eccellenza Lazio fra PC Tor Sapienza e Nettuno, che termina con un pareggio che non soddisfa nessuno

Eccellenza Lazio PC Tor Sapienza Nettuno
L’eurogol di Cannizzo. © MySoccerPlayer

Nel Girone B di Eccellenza Lazio si sfidano PC Tor Sapienza e Nettuno in un match valido per il ventunesimo turno di campionato. Succede tutto nella ripresa, per due volte gli ospiti passano in vantaggio, ma i gialloverdi non mollano e grazie alla splendida rete di Cannizzo la riacciuffano nel finale.

Entrambe le squadre stanno vivendo un periodo di crisi, per entrambe l’ultima vittoria risale alla tredicesima giornata. C’è bisogno di uno scossone, di un cambio di rotta, ma al termine dei 90 minuti nessuna delle due squadre prevale sull’altra.
Parte forte il Nettuno, i primi due sussulti arrivano con un traversone dalla destra di Palmigiani. Alla prima occasione calcia Capolei a botta sicura, ma l’intervento di Maddalena è strepitoso, nella seconda il colpo di testa in tuffo di Rosana finisce a lato. Nell’ultimo quarto d’ora il Tor Sapienza alza i ritmi, Giordani colpisce la traversa con un tiro da fuori area, poi ci prova Parlagreco dalla lunga distanza, ma il pallone esce di pochissimo. I gialloverdi inoltre protestano per un contatto dubbio in area di rigore ai danni di Toncelli, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Al termine dei primi 45 minuti il parziale è fermo sullo 0 a 0.

Il secondo tempo è subito vivace, per i padroni di casa ci prova Ciaramelletti dal limite, ma Alfieri si fa trovare pronto. Gli ospiti rispondono con un tiro-cross di Capolei il pallone viene salvato sulla linea dalla difesa. Al 66′ si sblocca il match: Capolei mette in mezzo un pallone sul secondo palo per D’Auria lasciato completamente libero e appoggia senza alcuno sforzo la sfera in rete. Passano 10 minuti e i gialloverdi trovano il pareggio, sponda precisa di Giordani sui piedi di Taverna che tira di prima intenzione con il sinistro e non lascia scampo al portiere. A 5 minuti dal 90′ il Nettuno torna di nuovo in vantaggio, Di Capua serve Caronti in profondità che sfugge alla difesa avversaria presentandosi davanti a Maddalena che viene trafitto. La PC Tor Sapienza però reagisce immediatamente, il 2 a 2 è un’autentica perla del capitano Cannizzo che si coordina dai 35 metri lasciando partire un missile che si infila all’incrocio dei pali. Nei minuti finali attaccano i padroni di casa, la partita si chiude con una punizione di Taverna, ma Alfieri non si fa sorprendere. Al triplice fischio le due squadre si spartiscono un punto a testa che probabilmente non soddisfa nessuno.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | PC Tor Sapienza-Nettuno 2-2: il tabellino

PC Tor Sapienza: Maddalena, Anselmi (37’ Marinaro), Cannizzo, Rossi, Federici, Parlagreco (73’ De Palma), Ciaramelletti (81’ Panella), Di Marco, Toncelli (20’ Piacentini), Taverna, Giordani (91’ Egidi). All. Fabrizio Anselmi. A disp. Tornambe’, Loreti, Spina, Merlini.

Nettuno: Alfieri, Amerise, Capolei, Ruggieri (85’ Mascia), D’Auria, Bellopede, Lalli (55’ Di Capua), Mauro, Rosanna (76’ Caronti), Frezza (58’ Veroni), Palmigiani. All. Christian Cassioli. A disp. Alfieri, De Falco, Liparuli.

Arbitro: Francesco Saverio Madonna, Sez. di Civitavecchia. Assistenti: Arcidiacono, Sez. di Roma 1-Saccoccio, Sez. di Formia.

Marcatori: 66’ D’Auria (N), 76’ Taverna (TS), 85’ Caronti (N), 87’ Cannizzo (TS).

Ammoniti: Cannizzo (P), Taverna (P), Ruggieri (N), Di Capua (P).

Ai microfoni di MYSP Francesco Cannizzo, difensore del Pro Calcio Tor Sapienza e Christian Cassioli, allenatore del Nettuno. 

Eccellenza Lazio | Tutti i risultati e il calendario completo dei due Gironi

Certosa-Centro Sportivo Primavera Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Certosa-CS Primavera 2-1: i neroverdi vincono in dieci

Sesta vittoria di fila per il Certosa, che nella ventesima giornata di Eccellenza Lazio batte il CS Primavera grazie al rigore di Ferri

Certosa-Centro Sportivo Primavera Eccellenza Lazio
Il gol dell’1-0 di Pompili. © MySoccerPlayer

Sesta vittoria di fila per il Certosa e quarta rete consecutiva per Ferri, che regala i tre punti ai suoi dal dischetto. I neroverdi nella ventesima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio, targata MYSP, battono per 2-1 il Centro Sportivo Primavera.

Nel primo tempo la partita è molto bloccata con poche occasioni create da entrambe le parti. È il Certosa che prova a fare la partita ma il Centro Sportivo Primavera si difende con ordine non lasciando spazio agli avversari. La prima buona occasione è dei padroni di casa, ci prova Tursi con una girata dentro l’area di rigore ma il suo tiro termina a lato. Rispondono gli ospiti con un colpo di testa di Amore ma il pallone sorvola la traversa. All’ultimo giro di orologio la partita si sblocca improvvisamente: cavalcata di Ferri sulla corsia di sinistra, il suo cross viene raccolto da Battisti sull’altro lato, il centrocampista si appoggia a Pompili che lascia partire un diagonale che non lascia scampo al portiere. 1 a 0 per il Certosa e squadre negli spogliatoi.

Anche l’inizio della ripresa è un po’ lento ma gli ospiti sembrano avere un atteggiamento più propositivo rispetto ai primi 45 minuti. Ci prova Trejani direttamente da punizione ma Palmieri blocca in due tempi. Al 75’ si complicano le cose per il Certosa, Muzzi riceve il secondo cartellino giallo e viene dunque espulso lasciando i suoi in dieci. Passano solamente tre minuti e il Centro Sportivo Primavera trova il gol del pareggio da una punizione dal vertice dell’area di rigore: traversone di Trejani sul secondo palo che pesca Zimbardi lasciato troppo libero di colpire indisturbato di testa e insaccare il pallone in rete. La reazione del Certosa è immediata, rilancio lungo del portiere sul quale Di Mario riesce a spizzare il pallone in avanti, sul quale si avventa Russo che anticipa Poltronetti, c’è un contatto tra i due e il direttore di gara non ha dubbi indicando il dischetto tra le tante proteste degli avversari. Dagli undici metri va il capitano Jacopo Ferri che con il piattone spiazza il portiere e il Certosa torna avanti col punteggio, momento magico per il centrocampista neroverde alla sua quarta rete consecutiva. Nei minuti finali ci prova in tutti i modi la squadra di mister Montella a trovare il pareggio, in pieno recupero si crea una mischia in area, dopo una serie di rimpalli il pallone finisce sui piedi di Sterpone che colpisce a botta sicura ma la risposta di Palmieri è super salvando il risultato.

Al triplice fischio il Certosa esce vittorioso, la squadra di Marco Russo conquista la sesta vittoria consecutiva e sale a quota 41 punti in campionato.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Certosa-CS Primavera 2-1: il tabellino

Certosa: Palmieri, Pompili, Novelli, Ferrari (60’ Della Penna), Ciuferri, Santori (70’ Passiatore), Ferri, Battisti, Di Mario, Tursi (58’ Russo), Muzzi. All. Russo. A disp. Dolce, Di Fausto, Cialini, Soddu, Santelli, Jukic.

CS Primavera: Viscusi, Amore, Trincia (60’ Bianchi), Poltronetti, Fagiolo (85’ Giustini), Di Lelio, Zimbardi, Sterpone, Proia (60’ Treiani), Pallocca, Tani. All. Montella. A disp. Balletta, Ambrosino, Ferri, Fiore, Lestini, Monni.

Marcatori: 45’ Pompili (C), 77’ Zimbardi (CSP), 79’ rig. Ferri (C).

Arbitro: Sisti sez. di Viterbo. Assistenti: Vettorel sez. di Latina – Di Carlantonio sez. di Tivoli.

Note. Espulsi: Muzzi (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Ciuferri (C), Di Mario (C), Muzzi (C), Tursi (C), Fagiolo (CSP), Sterpone (CSP).

Ai microfoni di MYSP Marco Russo, allenatore del Certosa e Antonio Montella, allenatore del Centro Sportivo Primavera

Certosa-PCTS Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Certosa-PC Tor Sapienza 2-1: tre punti meritati per i neroverdi

Ottimo primo tempo degli uomini di Russo, sul finale la riapre la PC Tor Sapienza ma i tre punti vanno al Certosa nella quindicesima giornata di Eccellenza Lazio

Certosa-PCTS Eccellenza Lazio
La punizione dell’1-0 di Ramon Muzzi. © MySoccerPlayer

Al centro sportivo Certosa va in scena la quindicesima giornata di Eccellenza Lazio, targata MYSP, in campo ci sono Certosa contro Pro Calcio Tor Sapienza. Emergenza difensiva per i neroverdi che scendono in campo con una difesa inedita, ma impattano bene fin da subito sulla partita.

Si sblocca subito il match, dopo appena 4 minuti Muzzi punge direttamente da calcio di punizione dal limite dell’area trovando il gol del vantaggio. È ottimo l’atteggiamento dei neroverdi che gestiscono la gara senza rischiare troppo. A 5 minuti dal duplice fischio Pompili anticipa Taverna a centrocampo e serve Di Mario che si allarga sulla destra, il numero 9 lavora benissimo il pallone mandando in porta proprio Pompili che conclude in rete. Il Certosa raddoppia con una splendida azione. I neroverdi chiudono il primo tempo in avanti rischiando di trovare il terzo gol, ma il tiro potente di De Dominicis si stampa sul palo. Primi 45 minuti giocati alla perfezione dai ragazzi di Marco Russo.

Mister Fabrizio Anselmi non è per niente soddisfatto dell’andamento della gara e decide di effettuare una triplice sostituzione tra i due tempi. La scelta sembra essere azzeccata perché la Pro Calcio Tor Sapienza nella ripresa entra con un altro spirito in campo. Il primo sussulto però è sempre dei padroni di casa, colpo di testa di Di Mario che non trova la porta. Con il passar dei minuti i gialloverdi alzano il proprio baricentro ma il Certosa si difende bene. Ci prova Giordani con un tiro che però termina a lato di poco. A due minuti dal 90’ si riapre la partita grazie alla botta da fuori area di Parlagreco che insacca il gol che accorcia le distanze. Il finale è infuocato, si spingono in avanti gli ospiti non riuscendo però a trovare il gol del pareggio. Al fischio finale è il Certosa a conquistare i tre punti.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Certosa – PC Tor Sapienza 2-1: il tabellino

Certosa: Palmieri, Pompili, Novelli, Della Penna (91’ Merolle), Ciuferri, Torsellini, Ferri, Battisti (68’ Ferrari), Di Mario (74’ Jukic), De Dominicis (65’ Tursi), Muzzi. All. Russo. A disp. Sdoga, Monni, De Rosalia, Soddu, Russo.

PC Tor Sapienza: Maddalena, Anselmi (65’ Federici), Marinaro (45’ Marchizza), Rossi, Cannizzo, De Palma (45’ Parlagreco), Nardini (45’ Giordani), Di Marco, Toncelli, Mereu (52’ Collacchi), Taverna. All. Anselmi. A disp. Antonini, Pace, Egidi, Merlini.

Arbitro: Amore sez. di Ragusa. Assistenti: Arcidiacono sez. di Roma 1, Gallese sez. di Roma 1.

Marcatori: 4’ Muzzi (C), 40’ Pompili (C), 88’ Parlagreco (P).

Note. Ammoniti: Ferri (C), Ferrari (C), Tursi (C), Giordani (P).

Ai microfoni di MYSP Fabrizio Anselmi, allenatore della Pro Calcio Tor Sapienza, e Claudio Della Penna, centrocampista del Certosa.

Astrea-Montespaccato Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Astrea-Montespaccato 2-2: pareggio amaro per i Penitenziari

Nella dodicesima del Girone A di Eccellenza Lazio, pari tra Astrea e Montespaccato. Un punto pieno di rimpianti per i padroni di casa

Astrea-Montespaccato Eccellenza Lazio
Il gol del momentaneo 1-2 di Giusto. © MySoccerPlayer

Al campo Giuseppe Falcone di Roma si sfidano Astrea contro Montespaccato per la dodicesima giornata del Girone A di Eccellenza Lazio, targata MYSP. Nella prima parte di gara non ci sono occasioni, le due squadre sono molto ordinate chiudendosi bene. Il primo tiro pericoloso è di Madonna direttamente da calcio di punizione dalla lunga distanza, ma il portiere ospite Tassi non si fa sorprendere. Al 26’ si sblocca il match: calcio d’angolo battuto da Bonavolontà sul secondo palo che trova la testa di Mollo che, nonostante la posizione molto defilata, infila in rete il pallone del 1-0 per l’Astrea. Il vantaggio dei padroni di casa dura però solamente tre minuti, perché il Montespaccato pareggia subito i conti: sul cross di Cervoni il pallone finisce sui piedi di Giusto. che tira, ma Spilabotte risponde con una grande parata. Il pericolo non è ancora finito: dopo una serie di rimpalli il pallone torna da Giusto, che questa volta trafigge il portiere. I Penitenziari sono in bambola e i crociati ne approfittano ancora una volta con Giusto, che viene servito da Putto al limite dell’area e lascia partire un bolide con il sinistro disegnando una traiettoria imparabile per il portiere. Gli uomini di Bussone la ribaltano nel giro di due minuti.

I secondi 45 minuti sono un monologo dell’Astrea. I ragazzi di Andrea Di Renzo rientrano in campo mostrando subito tanta rabbia e cattiveria. Dopo 5 minuti arriva la prima occasione con Amoroso che, isolato, riceve nel cuore dell’area ma colpisce male il pallone che termina alto. Al 57′ il punteggio torna nuovamente in parità con un grande gol di Di Rauso, che con un destro da fuori batte Tassi per il 2-2. I biancoazzurri non smettono di attaccare e vogliono il vantaggio, il Montespaccato sembra essere incapace di reagire e si difende con le unghie e con i denti. Una punizione di Claps viene respinta con i pugni da Tassi. Ci prova in tutti i modi l’Astrea, che mette alle corde il Montespaccato. Nei minuti finali Madonna si sfila dalla difesa, trovandosi davanti al portiere, ma il suo tiro finisce sul fondo, per la disperazione del numero 10. Al triplice fischio il pareggio va stretto all’Astrea, che si deve accontentare di un solo punto, per il Montespaccato è il quinto risultato utile consecutivo.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Astrea-Montespaccato 2-2: il tabellino

Astrea: Spilabotte, Mariani, Corbo, Accetta, Amoroso, Mollo, Di Rauso, Bonavolontà, Mastromattei (66’ Claps), Madonna, Torquati (91’ Anile). All. Di Renzo Andrea.  A disp. Costanzi, Dionisi, Arena, Abrusca, Così, De Marco, Dal Monte.

Montespaccato: Tassi, Cervoni, Milone, Tamburlani, De Marchis (56’ Badulescu), Anello, Giusto (65’ Vitelli), Di Bari, Putti (81’ Moretti), Liburdi (56’ Nanci), Mancini. All. Andrea Bussone. A disp. Golumb, Laurenzi, Brunetti, Mastrosanti, Belli.

Arbitro: Matteo Fumi, Sez. di Ciampino. Assistenti: Palmigiani, Sez. di Ostia Lido – Morlacchetti, Sez. di Roma 2.

Marcatori: 26’ Mollo (A), 29’, 31’ Giusto (M), 57’ Di Rauso (A).

Note: ammoniti Mollo (A), Badulescu (M), De Marchis (M).

Ai microfoni di MYSP Simone Madonna, attaccante dell’Astrea.

Eccellenza Lazio | W3 Maccarese-Civitavecchia 2-1: i bianconeri ritrovano il sorriso

Certosa-Città di Anagni Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Certosa-Città di Anagni 1-1: Di Mario pareggia i conti allo scadere

Undicesima giornata di Eccellenza Lazio, targato MYSP, e nel Girone B Certosa e Città di Anagni si spartiscono un punto a testa

Certosa-Città di Anagni Eccellenza Lazio
Il gol dell’1-1 di Di Mario. © MySoccerPlayer

Al centro sportivo Certosa, per l’undicesima giornata di Eccellenza Lazio, si affrontano Certosa e Città di Anagni. Ci sono diverse assenze importanti: per i neroverdi, è squalificato Passiatore e Di Mario, non al meglio, si siede in panchina. I biancorossi, invece, perdono il proprio capocannoniere Ciotoli a causa di un infortunio.

La partita è subito molto equilibrata, con entrambe le squadre che concedono poche occasioni agli avversari, chiudendosi bene. Verso la metà del primo tempo, il Certosa prova a sfruttare un contropiede gestito sulla destra da Muzzi: il numero 9 serve De Dominicis, che di prima intenzione tenta di sorprendere il portiere con un destro a giro, ma il suo tiro termina di poco a lato. Alla mezz’ora, l’Anagni ha una grandissima occasione per passare in vantaggio: Flamini sradica la sfera dai piedi di Ferri, la passa a Cardinali e scatta in profondità. Quest’ultimo lancia in verticale proprio Flamini, che si invola verso la porta. Tuttavia, il capitano supera il portiere allargandosi un po’ troppo sulla destra, e la sua conclusione tocca il palo esterno ed esce fuori. A due minuti dal 45’, una punizione dal limite per i biancorossi: Abbondanza la tocca corta per Gori, che libera il suo sinistro. La conclusione viene sporcata dalla barriera, spiazzando così Marini, che può solo osservare il pallone depositarsi in rete per il gol del vantaggio dell’Anagni.

Nella ripresa, è il Certosa che prova a fare la partita, alzando il proprio baricentro. Al 57’, Ferri crossa in area per la testa di De Dominicis, ma la sua girata esce a lato. Passano quattro minuti, e i neroverdi hanno un’occasione colossale: bella giocata di Ferri sulla destra, il suo traversone finisce sui piedi di Di Mario. Quest’ultimo ha il tempo di stoppare il pallone in area, ma sul suo tiro si avventa il portiere Colucci, che respinge un primo tiro. Sulla ribattuta c’è Pompili, che non ci pensa due volte a calciare, ma l’estremo difensore respinge ancora. Il terzo a provarci è Muzzi, ma Colucci si supera e para anche questo tentativo; la porta sembra davvero stregata per i neroverdi. Gli ospiti provano a colpire in contropiede, con De Vita che parte sulla fascia sinistra, si accentra e sistema il pallone sul destro, tirando potente. Tuttavia, si fa trovare pronto Sdoga (entrato al posto di Marini a fine primo tempo). Il Certosa ci crede fino all’ultimo, e nei minuti di recupero viene premiato con un’occhiata al centro di Pompili, che pennella un pallone sulla testa di Di Mario. Quest’ultimo insacca il gol del pareggio, regalando un punto alla squadra di Marco Russo in zona cesarini.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Certosa-Città di Anagni 1-1: il tabellino

Certosa: Marini (45′ Sdoga), Amici, Dovidio, Della Penna, Ciuferri, Novelli, Ferri (84′ Russo), Tursi (53′ Di Mario), Muzzi, Pompili, De Dominicis (71′ Battisti). All. Russo. A disp. Monni, Merolle, Soddu, Santelli, Angelini.

Città di Anagni: Colucci, Silvestri, Gori, Gentilforti (71′ Fratarcangeli F.), Pralini, Giorgi, Liburdi (59′ Cataldi), Abbondanza, Cardinali, Flamini, De Vita (84′ Palma). All. Gerli. A disp. Ferazzoli, Fratarcangeli C., Iacovacci, Cipriani, Bracaglia, Fenicchia.

Arbitro: Catalani sez. di Ciampino. Assistenti: Petrella sez. di Viterbo-Balzano sez. di Aprilia.

Marcatori: 43′ Gori (A), 92′ Di Mario (C).

Note. Ammoniti: Amici, Dovidio, Della Penna, Ciuferri, Muzzi, Pompili, Colucci, Pralini, Liburdi, Fratarcangeli F.

Ai microfoni di MYSP Fabio Gerli, allenatore del Città di Anagni, Marco Russo, allenatore del Certosa.

Certosa Nettuno Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Certosa-Nettuno 3-0: neroverdi in scioltezza

Vittoria netta del Certosa, che ne fa tre al Nettuno e si avvicina alle zone alte del Girone B di Eccellenza Lazio

Certosa Nettuno Eccellenza Lazio
© MySoccerPlayer

Nella nona giornata del Girone B di Eccellenza Lazio targata MYSP si affrontano Certosa e Nettuno. I neroverdi per cercare di raggiungere le posizioni più alte della classifica, il Nettuno per la salvezza. Succede poco nei primi minuti, ma la squadra di casa mostra subito di voler tenere il pallino del gioco. Al 21′ si sblocca il match: il calcio d’angolo battuto da Dovidio nel cuore dell’area di rigore trova la testa di Pompili, che insacca. Dopo il gol del vantaggio il Certosa prende fiducia. Nel giro di un minuto ci provano da fuori area prima Ferri e poi Dovidio, in entrambi i casi però la sfera termina sul fondo. Il Nettuno prova a reagire su palla inattiva: in due occasioni Palmigiani riceve in area e si rende pericoloso, ma trova la risposta dell’attento Marini. Rispondono i padroni di casa con un calcio d’angolo, sul quale Passiatore sfiora il gol di testa colpendo di pochissimo a lato. In chiusura di primo tempo il Certosa raddoppia con una splendida azione elaborata: Soddu nel cerchio di centrocampo lancia sulla sinistra Dovidio, che aggancia benissimo il pallone e fa partire un cross sul secondo palo. Muzzi arriva con i tempi giusti e realizza il gol del 2-0. I neroverdi tornano negli spogliatoi tra gli applausi.

Il Certosa parte forte anche nel secondo tempo. Dopo solo un minuto Di Mario da posizione defilata ci prova, ma Alfieri non si fa sorprendere. A 53′ un ispiratissimo Dovidio colpisce la parte alta della traversa direttamente da calcio di punizione. Passano i minuti e il Nettuno sembra uscire sempre di più dalla partita, non riuscendo più a creare azioni pericolose. Il Certosa può controllare senza problemi il secondo tempo con lunghi palleggi in mezzo al campo. Nei minuti di recupero ci pensa il capitano a mettere la ciliegina sulla torta. Altro corner preciso di Dovidio sulla testa di Ferri, il quale chiude una partita giocata a senso unico. Sale a 17 punti il Certosa, che si avvicina sempre di più alle posizioni nobili della classifica. Settima sconfitta, invece, per il Nettuno, che non riesce a sbloccarsi rimanendo in penultima posizione a quota 4.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Certosa-Nettuno 3-0: il tabellino

Certosa: Marini, Amici, Dovidio, Soddu (89′ Santelli), Novelli, Passiatore (64′ Ciuferri), Ferri, Battisti, Di Mario (80′ Russo), Pompili, Muzzi (71′ Tursi). All.: Russo.  A disp.: Sdoga, Monni, Donadio, Della Penna, Angelini.

Nettuno: Alfieri, Veca, Palmigiani, Mauro (74′ Forconi), Zanoni, Veroni, Lalli (45′ Vanni), Musilli (45′ De Falco), Ferrandu (58′ Cangiano), Caronti (70′ Dari), D’Angelo. All.: Daniele Fracassa. A disp.: Bizzarri, Passa, Di Capua, Rosana.

Arbitro: Fumi, Sez. di Ciampino. Assistenti: Martelluzzi, Sez. di Frosinone – Milazzo, Sez. di Frosinone.

Marcatori: 21′ Pompili (C), 44′ Muzzi (C), 91′ Ferri (C).

Ammoniti: Novelli (C), Passiatore (C), Veca (C).

Ai microfoni di MYSP Pietro Fiorenza, allenatore in seconda del Certosa, e Daniele Fracassa, allenatore del Nettuno.

Eccellenza Lazio Certosa Colleferro

Eccellenza Lazio | Certosa-Colleferro 2-1: i neroverdi la ribaltano e tornano a sorridere

Il Certosa rimonta e vince sul Colleferro, guadagnando fiducia e punti preziosi per il proprio cammino in Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio Certosa Colleferro
© MySoccerPlayer

Al Centro Sportivo Certosa va in scena l’ottava giornata del Girone B del campionato di Eccellenza Lazio, targato MYSP: è Certosa contro Colleferro. La partita è subito molto vivace. È di Teti il primo squillo del match. Il numero 7 parte largo sulla sinistra, si accentra portandosi il pallone sul destro e calcia, ma il suo tiro finisce alto. Risponde immediatamente il Certosa. Cross di Dovidio che pesca Ferri in area, il capitano del Certosa arriva prima di tutti sul pallone e conclude di prima intenzione, trovando però la pronta risposta di Ercoli, il quale si distende bene e compie una grandissima parata. Dopo 10 minuti cambia il risultato, Arduini parte da destra e taglia il campo, il suo filtrante è perfetto per l’imbucata di Teti che davanti a Marini infila il pallone in rete. 1-0 per il Colleferro. La risposta dei neroverdi non tarda ad arrivare: al 21′ scambiano il pallone Amici e Muzzi, quest’ultimo fa partire un cross pennellato sulla testa di Di Mario che impatta benissimo la sfera e la mette nell’angolino basso, ristabilendo la parità. Passano solamente 5 minuti e il Certosa la ribalta con una splendida punizione al limite dell’area di Dovidio. Il suo mancino a giro passa sopra la barriera e finisce sotto l’incrocio, 2-1 al 26′. Nel finale di primo tempo il Colleferro ha la possibilità di pareggiare: lungo lancio in profondità per Danieli, che vince il duello di fisico su Novelli e si presenta in area davanti al portiere. Sul suo tiro angolato Marini compie una parata straordinaria e salva il risultato.Il secondo tempo inizia con un po’ di nervosismo, si accende qualche scintilla di troppo in diverse occasioni. Con il passare dei minuti il Colleferro alza decisamente il proprio baricentro costringendo il Certosa ad abbassarsi nella propria trequarti. I neroverdi però si chiudono bene e la difesa evita più volte di mandare al tiro gli avversari. A metà ripresa ci prova ancora Teti con un tiro al volo che finisce a lato. Nel finale entrambi gli allenatori hanno le idee chiare. Marco Russo sostituisce la punta, Di Mario, con un difensore, Ciuferri. Sull’altra panchina Stefano Scaricamazza le prova tutte: fuori un difensore, Manga, per far posto a un attaccante, Oduamadi. Forcing finale degli ospiti, che però continuano a sbattere sulla difesa rocciosa degli avversari. Al triplice fischio finale il Certosa sorride e torna a vincere ritrovando i tre punti che mancavano da quasi un mese.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Certosa-Colleferro 2-1: il tabellino

Certosa: Marini, Amici, Dovidio, Della Penna (89′ Soddu), Novelli, Passiatore, Ferri (93′ Santelli), Tursi (75′ Battisti), Di Mario (79′ Ciuferri), Pompili, Muzzi. All.: Russo.  A disp.: Dolce, Monni, Donadio, Russo, Angelini.Colleferro: Ercoli, Di Fausto, Manga (75′ Oduamadi), Guazzaroni (62′ Fiorentini), Scognamiglio, Renelli, Teti, Schiavella, Danieli, Gallo, Arduini. All.: Scaricamazza. A disp.: Santi, Paolacci, Aglietti, Marinaro, Talone, Di Placido, Lorenzi.Arbitro: Astorino (Bologna). Assistenti: Ciufoli, Sez. di Albano Laziale – Dieli, Sez. di Albano Laziale.Marcatori: 10′ Teti (CO), 21′ Di Mario (CE), 26′ Dovidio (CE).Ammoniti: Dovidio (CE), Ferri (CE), Tursi (CE), Renelli (CO), Arduini (CO).

Ai microfoni di MYSP Simone Dovidio, terzino del Certosa, e Stefano Scaricamazza, allenatore del Colleferro.

Eccellenza-Lazio-Vicovaro-Atletico-Pontinia

Eccellenza Lazio | Vicovaro-Atletico Pontinia 2-1: Prioteasa all’ultimo respiro

Settima giornata di Eccellenza MYSP: nel Girone B il Vicovaro rimonta l’Atletico Pontinia allo scadere grazie alla doppietta di Prioteasa

Eccellenza-Lazio-Vicovaro-Atletico-Pontinia
Il secondo rigore di Prioteasa che regala la vittoria ai padroni di casa. © MySoccerPlayer

Allo stadio Tancredi Berenghi, per la settimana giornata di Eccellenza MYSP scendono in campo Vicovaro e Atletico Pontinia. Ottimo avvio di gara dei padroni di casa che si avvicinano con una buona costanza dalle parti della porta avversaria. Prima ci prova Lopez da calcio d’angolo, ma il suo colpo di testa finisce alto. Stesso esito sul tiro al volo di Modugno qualche minuto più tardi. L’Atletico Pontinia risponde con un colpo di testa di Aquilani da corner, ma la sfera finisce tra le braccia di Maiorani. Alla mezz’ora gli ospiti hanno un’occasione enorme per passare in vantaggio: Bisouri in area di rigore calcia al volo, Maiorani respinge sulla testa di Panariello che non inquadra la porta da due passi. Allo scadere del primo tempo gli ospiti passano in vantaggio, Adamo serve De Santis al limite dell’area di rigore, il numero 16 prima vince un contrasto e poi scarica un destro molto angolato che si va ad insaccare alle spalle del portiere. Subito dopo arriva il fischio dell’arbitro che manda le squadre negli spogliatoi.

Nel secondo tempo l’Atletico Pontinia ha una chance colossale per portarsi sul doppio vantaggio, Aquilani fugge via in posizione regolare trovandosi da solo davanti a Maiorani che però rimane in piedi fino all’ultimo e para la conclusione del numero 10. Col passare dei minuti il Vicovaro alza il proprio baricentro, a 10 minuti dalla fine Canciani viene spinto in area e il direttore di gara indica il dischetto. Dagli undici metri si presenta Prioteasa che allarga il piattone e spiazza il portiere. Ristabilita la parità. Negli ultimi secondi di gara il portiere Saglietti la combina grossa, gli sfugge un pallone innocuo dalle mani, a quel punto Copponi è bravo a mettersi davanti al portiere che in uscita bassa travolge l’avversario, regalando di fatto il secondo penalty. Dal dischetto va ancora un glaciale Prioteasa che cambia angolo e gonfia nuovamente la rete consegnando al Vicovaro tre punti d’oro proprio all’ultimo respiro.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza lazio, Vicovaro-Atletico Pontinia 1-2: il tabellino

Vicovaro: Maiorani, Lopez, Villa(80′ Pantini), Ilari, Otero(91′ Manuzzi), Prosperini, Canciani, Prati, Modugno(55′ Copponi), Prioteasa, Attili.
All. Claudio Solimina. A disp. Domenici, Chialastri, Capotosti, Ortega, Solitari, Mancini.

Atletico Pontinia: Saglietti, Ciarelli(83′ Maricca), Napoleoni, Restaini, Corelli, De Santis(91′ Uzteri), Adamo, Di Monaco(65′ Caschera), Bisouri(76′ Bordin), Aquilani, Panariello. All. Francesco Gesmundo. A disp. Viscusi, Seccafien, Pelle, Romani, Milani.

Arbitro: Matteo Mazzieri, Sez. di Viterbo. Assistenti: Pierpaolo Perruzza, Sez. di Frosinone-Ivano Martelluzzi, Sez. di Frosinone.

Marcatori: 45′ De Santis(A), 80′, 93′ Prioteasa (V).

Note: ammoniti: Lopez(V), Ilari(V), Prati(V), Prioteasa(P), Saglietti(A), Napoleoni(A), De Santis(A).

Ai microfoni di MYSP Flavio Prioteasa, attaccante del Vicovaro.

Certosa Unipomezia Eccellenza

Eccellenza | Certosa-Unipomezia 1-2: i rossoblù continuano a volare

Nel Girone B di Eccellenza MYSP l’Unipomezia batte il Certosa e resta al primo posto, salendo a quota 16 punti

Certosa Unipomezia Eccellenza
© MySoccerPlayer

Al Centro Sportivo Certosa scendono in campo due delle squadre più in forma del momento, c’è Certosa contro Unipomezia. Nel primo tempo non ci sono grandissime occasioni, le due squadre si equivalgono facendo tanta densità a centrocampo e facendo molta attenzione alla fase difensiva. I padroni di casa ci provano prima con un colpo di testa di Muzzi e poi sempre di testa con Di Mario, ma in entrambi i casi il pallone esce. L’Unipomezia invece ci prova con un tiro di Ippoliti che si stampa sul corpo di Dovidio salvando il pericoloso tiro diretto all’incrocio dei pali. Il primo tempo termina a reti bianche.La ripresa è sicuramente più vivace. Dopo soli 8 minuti si sblocca il match: dalla corsia di destra arriva un cross di Piro pennellato per Delgado che si inserisce con i tempi giusti e di piatto la mette alle spalle del portiere. 1-0 Unipomezia. La risposta del Certosa non tarda ad arrivare. Al 60′ da calcio d’angolo arriva a staccare di testa Pompili che la schiaccia in rete firmando il gol del pareggio. A 13 minuti dalla fine tornano in vantaggio i rossoblù, lancio perfetto di Bordi che serve Lupi, il numero 11 si trova davanti al portiere e lo supera con un tocco sotto delicatissimo. Nel finale ci prova in tutti i modi il Certosa, prima con il colpo di testa di Passiatore, che si stampa sulla traversa, e poi con il tiro da fuori di Tursi, che esce veramente di pochissimo. Quinta vittoria consecutiva per l’Unipomezia che sale a quota 16 punti. Dopo il pareggio contro il Gaeta, seconda partita senza vittoria per il Certosa.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza, Certosa-Unipomezia 1-2: il tabellino

Certosa: Marini, Amici, Dovidio, Della Penna (60′ Torsellini), Novelli, Passiatore, Ferri, Battisti, Di Mario, Pompili (75′ Tursi), Muzzi (75′ De Dominicis). All.: Marco Russo.  A disp.: Sdoga, Collacchi, Donadio, Santelli, Russo, Angelini.Unipomezia: Borghi, Bagaglini, Suffer, Morelli, Ippoliti (88’Pacchiarotto), Bordi, Delgado (66′ Ramceski), Piro (60′ Morbidelli), Lupi (83′ Amadio), Camara, Binaco. All.: Andrea Casciotti. A disp.: Gonzalez, Amadio, Frezza, Paladino, Paoloni, Rondoni.Arbitro: Mauro Tomei, Sez. di Sapri. Assistenti: Degli Abbati, Sez. di Roma 1 – Aguzzi, Sez. Rieti.Marcatori: 53′ Delgado (U), 60′ Pompili (C), 76′ Lupi (U).

Note: ammonito Amici (C).

Ai microfoni di MYSP Roberto Delgado, centrocampista dell’Unipomezia.

Eccellenza Villalba Aranova

Eccellenza | Villalba-Aranova 3-1: prima vittoria per i guidoniani

Il Villalba ne fa tre all’Aranova, il successo fa salire la squadra di Leone a 4 punti nel Girone A di Eccellenza

Eccellenza Villalba Aranova
Regis in girata fa 2-0. © MySoccerPlayer

Nella 3ª giornata del Girone A di Eccellenza MYSP, allo stadio Attilio Ferraris di Villanova si affrontano Villalba e Aranova. I primi sono alla ricerca della prima vittoria stagionale, i secondi vogliono continuare a cavalcare l’onda d’entusiasmo di questo inizio di stagione.

Nella prima parte di gara ci prova l’Aranova con un colpo di testa di Teti lasciato libero in area di rigore, ma da pochi metri non trova lo specchio della porta. Risponde il Villalba con una punizione laterale calciata da Lalli, tiro insidioso e bella risposta di Zonfrilli che para. Nei secondi finali del primo tempo arriva il gol del Villalba. Calcio d’angolo battuto sul primo palo da Lalli, il primo ad arrivare sul pallone è il difensore centrale D’Astolfo che colpisce di testa e la gira in porta.

Il secondo tempo è più frizzante del primo. Dopo 14 minuti il Villalba raddoppia: sugli sviluppi di un contropiede, il pallone arriva in area di rigore tra i piedi di Lalli, che con un tocco morbido e delizioso serve Regis, il quale colpisce al volo e insacca il gol del 2 a 0 con una bella coordinazione. L’Aranova non ci sta e dopo 5 minuti risponde di prepotenza da corner. Il cross di Massimiani nel cuore dell’area di rigore è perfetto per lo stacco di testa di Germoni, che deposita il pallone nel sacco e riapre la partita. Gli ospiti vogliono il pareggio e si spingono in avanti, ma i guidoniani puniscono nuovamente in contropiede. Splendida giocata di Laurato, superati due avversari e palla per Orlando, che, servito con i tempi giusti, entra in area e calcia alle spalle di Zonfrilli per il gol che chiude la partita. Nel finale ci prova due volte La Ruffa di testa, la prima conclusione si stampa sulla traversa mentre la seconda esce di poco. A due minuti dal termine arriva il doppio giallo per D’Astolfo e i padroni di casa chiudono la partita in inferiorità numerica.

Il Villalba conquista la prima vittoria del campionato e sale a 4 punti raggiungendo proprio l’Aranova.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza, Villalba-Aranova 3-1: il tabellino

Villalba: Quattrotto, Conti, Banita (69′ Shahinas), Ferri, Lalli, D’Astolfo, Piccolelli (24′ Di Rollo), Felici (45′ Leacche), Regis (77′ Cardellini), Laurato, Orlando (85′ Puttini). All.: Leone. A disp:. Cotugno, Zanna, Di Giulio, Angelini.

Aranova: Zonfrilli, Lupini, Zigrossi, Germoni, Cupperi (59′ Buongarzoni), Dell’Uomo, Massimiani (77′ Palermo), Hristov, La Ruffa, Perocchi (59′ Forti), Teti. All.: Di Curzio. A disp.: Sideri, Ergemlidze, Lo Duca, Pucci, Roberti.

Arbitro: Nicotera, Sez. di Aprilia. Assistenti: Pernarella, Sez. di Ciampino – Panella, Sez. di Ciampino.

Marcatori: 45+3′ D’Astolfo (V), 59′ Regis (V), 64′ Germoni (A), 68′ Orlando (V).

Note: espulso 88′ D’Astolfo per doppia ammonizione. Ammoniti D’Astolfo (V), Felici (V), Germoni (A), Hrustic (A), Zigrossi (A).

Ai microfoni di MYSP Alessio Lalli, centrocampista del Villalba.

Eccellenza Racing Ardea Vis Sezze

Eccellenza | Racing Ardea-Vis Sezze 1-1: pari all’ultimo respiro

Match al cardiopalma quello fra Racing Ardea e Vis Sezze, valido per la seconda giornata di Eccellenza MYSP: succede tutto nel finale

Eccellenza Racing Ardea Vis Sezze
Il gol dell’ultimo secondo di Di Razza. © MySoccerPlayer

Al centro sportivo Pineta Dei Liberti per la seconda giornata di Eccellenza MYSP nel Girone B si affrontano Racing Ardea e Vis Sezze. Nella prima mezz’ora di gara accade ben poco, c’è tanta densità in mezzo al campo e le due difese sono sempre ben posizionate e attente. Nel quarto d’ora finale del primo tempo è la Vis Sezze che ci prova con più insistenza, prima con un tiro di Vanini che non trova la porta e poi con la botta da fuori area di Saccoccio che accarezza il palo. Si salva il Racing ed il primo tempo finisce a reti bianche.

Anche nel secondo tempo le due squadre si equivalgono, l’episodio chiave arriva al 66′ quando Palluzzi reagisce con una spinta su un avversario che gli costa il cartellino rosso e la Vis Sezze è costretta a proseguire la partita con un uomo in meno, nella mischia che si crea viene espulso dalla panchina anche Di Carlo. Con l’uomo in più esce fuori il Racing che sfiora il gol in più occasioni, a due minuti dal 90′ Ranucci mette un pallone in area delizioso, Capolei arriva sul secondo palo con i tempi giusti e insacca alle spalle di Grussu il gol del vantaggio. La Vis Sezze però non molla e proprio all’ultimo secondo di gara sfrutta alla grande una punizione defilata. Il cross di Saccoccio è perfetto per il colpo di testa di Di Razza che la gira in rete trovando il pareggio in extremis, conquistando dunque un punto d’oro.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza, Racing Ardea – Vis Sezze 1-1: il tabellino

Racing Ardea: Mastella, Eleuteri (57′ Ranucci), Capolei, Guarino, Poltronetti, D’auria, Cestra (76′ Giansanti), Mbaye, Laghigna, Pezone, Di Carlo (61′ Simeone). All. Saverio Caramanica. A disp. Salvati, Neroni, Mascia, Cardinale, Lauri, Cipriani.

Vis Sezze: Grussu, Marchetti (57′ Cacciotti), Di Razza, Compagno, Ranellucci, Di Trapano, Di Palma (18′ Cerbara), Pereira (18′ Haxhi), Vanini (80′ Boham), Palluzzi, Saccoccio. All. Rocco Giannone. A disp. Damiani, Cecconi, Savo, Caiola, Onorato.

Arbitro: Matteo Antonucci, Sez. di Frosinone. Assistenti: Ivano Martelluzzi, Sez. di Frosinone, Emiliano Caretti, Sez. di Roma 1.

Marcatori: 88′ Capolei (R), 98′ Di Razza (V).

Note: ammoniti Capolei (R), Guarino (R), Poltronetti (R), Mbaye (R), Laghigna (R), Pezone (R), Simeone (R), Di Trapano (V), Pereira (V), Vanini (V), Haxhi (V). Espulsi: 66′ Palluzzi (V), 66′ Di Carlo (R) non dal campo.

Ai microfoni di MYSP Rocco Giannone, allenatore del Vis Sezze.

 

Eccellenza Vicovaro Terracina

Eccellenza | Vicovaro-Terracina 1-1: a Modugno risponde Bellante

Nel Girone B di Eccellenza MYSP si spartiscono un punto Vicovaro e Terracina, che impattano dopo una partita equilibrata

Eccellenza Vicovaro Terracina
Bellante festeggia il pareggio biancoceleste. © MySoccerPlayer

Allo Stadio Tancredi Berenghi iniziano una nuova stagione di Eccellenza il Vicovaro e il Terracina. Prima parte di partita giocata a buon livello dalle due squadre. Ci prova subito il Terracina con un doppio tiro di Selvini, il primo viene respinto da Maiorani mentre il secondo finisce fuori. Dopo qualche minuto risponde il Vicovaro con una conclusione da centrocampo di Prioteasa che vede il portiere avversario fuori dai pali, ma la palla termina a lato di poco. Nel corso della prima frazione i ritmi si abbassano vertiginosamente, non succede nulla fino a due minuti dal termine del primo tempo quando Travaglini con un filtrante verticale serve Modugno, che sul filo del fuorigioco si presenta davanti al portiere e non sbaglia. Al termine dei primi 45 minuti il Vicovaro è in vantaggio 1 a 0.

La ripresa è subito frizzantina. Dopo tre minuti attaccano i padroni di casa con Prosperini, che ci prova con un tiro a giro, ma trova una strepitosa risposta di Campagna che pizzica il pallone con la punta delle dita spingendolo sulla traversa. Al 49′ il Terracina trova il gol del pareggio. Fuga di Bellante sulla sinistra, l’attaccante si presenta in area e con un diagonale preciso trafigge Maiorani. Gli ospiti allora spingono e provano a mettere la freccia con un pericoloso tiro da fuori area di Proietti, ma il pallone viene deviato da un difensore e finisce a lato di pochissimo. Risponde il Vicovaro: Prosperini appoggia su Attili che calcia di prima intenzione, Campagna tuttavia gli nega la gioia del gol con un’altra super parata. Sulla respinta Prioteasa, molto defilato, non trova la porta. Arriva il triplice fischio, Vicovaro e Terracina si dividono la posta in palio in una partita molto equilibrata, guadagnando il primo punto di questa stagione.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza, Vicovaro-Terracina 1-1: il tabellino

Vicovaro: Maiorani, Ilari, Otero, Marino (37′ Travaglini), Villa, Lopez (68′ Ianzi), Modugno (66′ Attili), Copponi, Canciani (73′ Chialastri), Prioteasa (71′ Pantini), Prosperini. All.: Solimina  A disp.: Domenici, Solitari, Manuzzi, Martinelli.

Terracina: Campagna, Spirito, Guida, Proietti, Sossai, Rosania (81′ Ragozzo), Selvini (55′ Cano), Petruccelli, Capotosto (76′ Botta), Carlini, Bellante. All.: Pernarella. A disp.: Martinelli, Musilli, Mazzon, Merluzzi, Di Ronza, Zambruno.

Arbitro: Arnese, Sez. di Teramo. Assistenti: Morlacchetti, Sez. di Roma 2 – Garcea, Sez. di Roma 1.

Marcatori: 43′ Modugno (V), 49′ Bellante (T).

Note: ammoniti Otero, Marino, Copponi, Prioteasa, Travaglini, Guida, Selvini.

Ai microfoni di MYSP Claudio Solimina, allenatore del Vicovaro.

Beppe Viola | Nuova Tor Tre Teste-Tor di Quinto 6-0: è goleada rossoblù

Beppe Viola | Nuova Tor Tre Teste-Tor di Quinto 6-0: è goleada rossoblù

La Nuova Tor Tre Teste conclude al meglio la fase a gironi del Beppe Viola con una vittoria schiacciante sul Tor di Quinto

Beppe Viola | Nuova Tor Tre Teste-Tor di Quinto 6-0: è goleada rossoblù
Cascioli segna la rete del 6-0 © MySoccerPlayer

Il Girone I del Torneo Beppe Viola si chiude con il match tra Nuova Tor Tre Teste e Tor Di Quinto che finisce in goleada: 6-0 per i padroni di casa. Partenza sprint per i rossoblù, che passano in vantaggio dopo appena 2 minuti di gioco, con Aielli che tocca il pallone sulla linea e ruba la rete a Bronzini.  La partita è un monologo dei ragazzi di Buffa, che al 12′ colpiscono ancora con Traunini, che scarica con il destro all’angolino basso dopo aver protetto la palla in area. Al 27′ Sera esce palla al piede dalla difesa e serve Ilari che se la sposta in area e tira in porta fulminando Marini trovando il gol del 3-0. Nel finale di primo tempo il Tor di Quinto con Bouros ha un occasione d’oro, ma il numero 8 davanti a Sgarra la tira fuori.

La ripresa incomincia con lo stesso canovaccio: i padroni di casa continuano ad attaccare e al 41′ Polimeno fa filtrare il pallone per l’inserimento di Ilari che tira di prima intenzione e cala il poker. Passano solo 4 minuti e la Nuova Tor Tre Teste segna il 5-0 con il colpo di testa di Vari, lasciato troppo solo in area di rigore. Il Tor di Quinto ci prova con un grande tiro da fuori area di Santo, ma è attento Sgarra che risponde presente deviando il pallone in angolo. Nell’ultimo giro di orologio i rossoblù dilagano con il gol del 6-0 di Cascioli che di sinistro in area di rigore trafigge Marini. La Nuova Tor Tre Teste termina il girone a punteggio pieno, qualificandosi agli Ottavi di finale. Saluta la competizione, invece, il Tor di Quinto che in tre partite ha raccolto solo due punti.

Per guardare le partite del Beppe Viola segui le pagine Facebook MYSP “Torneo “Beppe Viola” – La Champions League del calcio giovanile”.

Beppe Viola, Nuova Tor Tre Teste-Tor di Quinto 6-0: il tabellino

Nuova Tor Tre Teste: Sgarra, Castelli, Aielli, Sera, Ilari, Bronzini, Metafune, Polimeno, Traunini, Palombi, Cascioli. A disp. Orecchioni, Iaconello, Pierini, Puggioni, Proromo, Vari, Savosardaro, Ghirotto. All. Buffa.

Tor di Quinto: Marini, Vulpiani, Verdini, Serino, Pavoni, Scacchioli, Di Marco, Bouros, Santo, De Felice, Cordero. A disp. Nicoletti, Salazar, Rossi, Profeta, Milani. All. Basile.

Marcatori: 2′ Aielli, 12′ Traunini, 27′ 41′ Ilari, 45′ Vari, 70′ Cascioli.

Beppe Viola Certosa-Campus Eur

Beppe Viola | Certosa-Campus Eur 1-5: i ragazzi di Miracapillo a valanga

Il Campus Eur vince con il Certosa nella terza giornata del Girone D, prendendosi la testa del gruppo e il pass per gli Ottavi del Beppe Viola

Beppe Viola Certosa-Campus Eur
Il gol del 1-5 di Lysyuk. © MySoccerPlayer

Terzo ed ultimo atto del Girone D del Torneo Beppe Viola, che nella prima sfida vede affrontarsi il Certosa contro il Campus Eur. Dopo 3 minuti di gioco Orrea colpisce il pallone con le mani in area e per l’arbitro è calcio di rigore, dagli undici metri ci pensa Esposito a portare in avanti i neroverdi.

La risposta dei bianconeri non tarda ad arrivare, al minuto 10 cross sul primo palo dalle parti di Di Ruocco che col piattone anticipa tutti e fa 1-1. Passano altri 10 minuti e Bigi trasforma il rigore da lui procurato e il Campus Eur rimonta la partita. Nei minuti finali del primo tempo è ancora Bigi a trovare il gol del 3 a 1, sugli sviluppi di un calcio da fermo il pallone arriva tra i piedi del numero 11 che nello stretto riesce anche a superare il portiere ed insaccare il pallone in rete.

La seconda frazione di gioco si apre subito con la rete del 4 a 1 degli ospiti. Pucillo recupera il pallone sulla disattenzione difensiva del Certosa e davanti a Camilloni non sbaglia. Il Campus, però, non è ancora sazio e al 52’ Lysyuk deve solo spingere il pallone in rete dopo la respinta corta del palo colpito da una spizzata di testa. I ragazzi di mister Miracapillo a valanga e chiudono il Girone davanti a tutte le altre squadre, conquistando il pass degli Ottavi di finale.

Per guardare le partite del Beppe Viola segui le pagine Facebook MYSP “Torneo “Beppe Viola” – La Champions League del calcio giovanile”.

Beppe Viola, Certosa-Campus Eur 1-5: il tabellino

Certosa: Camilloni, Carbonara, Cinconze (49′ Suozzo), Bellacosa (60′ Fiorenza), Cera (49′ Lenti), Colilli (42′ Pelliccia), Coltella, Giacomello (44′ Moneta), Falasca (46′ Dante), Esposito (42′ Magri), Magrelli. A Disp. Sfregola, Clemente. All. Coletta.

Campus Eur: Cuccagna (39′ Multisanti), Bugatti (46′ Di Santo), Testa, Saba (49′ Tobia), Lucchese, Orrea, Saulini (35′ Lysyuk), Morello (35′ Princi), Pucillo, Di Ruocco (35′ Mariani), Bigi (49′ Gasparini). A Disp. Capogrosso. All. Miracapillo.

Arbitro: Palmieri di Roma 1.

Reti: 3′ rig. Esposito (C), 10′ Di Ruocco (C.E.), 20′ rig. 32′ Bigi (C.E.), 36′ Pucillo (C.E.), 52′ Lysyuk (C.E.).

Ammoniti: Bellacosa, Dante, Gasparini, Mariani, Princi.

Beppe Viola Romulea-Accademia Frosinone

Beppe Viola | Romulea-Ac. Frosinone 2-3: amaranto fuori, gialloblù agli Ottavi

Non basta la doppietta di Perilli alla Romulea, l’Accademia Frosinone vince ed elimina dal torneo Beppe Viola gli amaranto

Beppe Viola Romulea-Accademia Frosinone
Il gol del 2-3 di di Pede. © MySoccerPlayer

Nella terza giornata del Girone D del torneo Beppe Viola si scontrano Romulea e Accademia Frosinone in una partita divertente e ricca di emozioni sua da una parte, che dall’altra. Il vantaggio dei gialloblù arriva da una ripartenza con Cipriani che tocca il pallone per Sciarretta che si porta davanti al portiere, lo supera e deposita il pallone in fondo al sacco per l’1 a 0 dopo i primi 11’ di gioco. Allo scadere del primo tempo, proprio con l’ultima occasione la Romulea pareggia il match, grande diagonale di Perilli che fulmina Santoro e si va negli spogliatoi sul punteggio di 1-1.

Nella ripresa è ancora Perilli a segnare, lasciato solo in area, si coordina con il destro e realizza il 2-1 per i padroni di casa. L’ Accademia Frosinone non ci sta a perdere ed inizia ad attaccare con più insistenza trovando prima il gol del pareggio con Palombo al 59’, dopo una bellissima giocata di Sorteni, ed infine la rete che manda k.o. la Romulea a 4 minuti dalla fine con Pede lasciato troppo libero di calciare in porta da due passi.

Alla fine del match l’Accademia Frosinone vince e si porta a quota 7 punti, strappando il biglietto per gli Ottavi qualificandosi matematicamente come una delle migliori 6 seconde classificate. Saluta il Beppe Viola, invece, la Romulea che non riesce a superare la Fase a Gironi.

Per guardare le partite del Beppe Viola segui le pagine Facebook MYSP “Torneo “Beppe Viola” – La Champions League del calcio giovanile”.

Beppe Viola, Romulea-Ac.Frosinone 2-3: il tabellino

Romulea: Meletti, Canestrella (49′ Varesi), Mele, Camponeschi, Lisanti, Beco (40′ Cavalca), Braconi (49′ Cava), Gaspa, Perilli, Moauro (40′ Succi), Pietrocarlo. A disp. Frabotta, Morabito. All. Decataldo.

Accademia Frosinone: Santoro, Marcelli (35′ D’arpino), Cicillini (50′ Palombo), Bodlli (29′ Rea), Pede, Ezzarouali, Cipriani (35′ Piccirilli), Cancelli (55′ Diaz), Sciarretta, La Forgia (46′ Cincirre), Magliozzi (35′ Sorteni). A disp. Piccoli, Gigli. All. Di Stefano.

Reti: 9′ Sciarretta (A), 36′ 52′ Perilli (R), 59′ Palombo (A), 66′ Pede (A).

Eccellenza Certosa-Fossombrone- Pagliari

Eccellenza | Fossombrone, Pagliari: “Certosa forte, è stata una bellissima partita”

Il capitano del Fossombrone dopo l’approdo alla Finale degli Spareggi di Eccellenza: “Speriamo sia la volta buona”

Eccellenza Certosa-Fossombrone- Pagliari
Il capitano del Fossombrone Lorenzo Pagliari. © MySoccerPlayer

Si gode il passaggio del turno in Finale degli Spareggi di Eccellenza con il Fossombrone Lorenzo Pagliari. Il numero 9 di mister Fucili è intervenuto ai microfoni MYSP e ha parlato della gara vinta con il Certosa e del prossimo impegno la Finale per un posto in Serie D. Ecco cosa ha detto il capitano della squadra marchigiana.

Ciao Lorenzo, mattone dopo mattone state costruendo qualcosa di veramente grande. Ora siete in finale, quali sono le tue prime emozioni, le sensazioni che stai e che state vivendo in questo momento?
“Le emozioni sono bellissime e tante. Sono un paio di anni che arriviamo vicini a vincere il campionato, vinciamo le coppe Italia. Speriamo bene, speriamo sia la volta buona.”

Per guardare le partite del Certosa e di tutte le altre squadre di Eccellenza Distretti Ecologici, scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Parliamo anche della partita con il Certosa. Ci avete messo tanta grinta e tanto carattere, non era per niente facile ma alla fine siete riusciti a portare a casa il risultato. Che partita è stata dal campo?
“Tostissima. Il Certosa è una squadra veramente forte, con giocatori belli fisici e compatti, erano veramente forti. Complimenti anche a loro, è stata una bellissima partita”.

Adesso c’è l’ultimo gradino che affaccia alla Serie D: la finale. Cosa serve per affrontare al meglio le prossime due battaglie, contro l’Agazzanese, dal peso gigantesco?
“Giocare come abbiamo fatto con il Certosa. Non lasciare niente al caso e prepararle benissimo come abbiamo sempre fatto. Speriamo bene”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MYSP (@mysp_sport)

Eccellenza Certosa-Fossombrone

Eccellenza | Certosa-Fossombrone 0-1: Riggioni regala la Finale ai marchigiani

Il Certosa perde in casa con il Fossombrone nel ritorno del Primo Turno degli Spareggi Nazionali di Eccellenza e saluta il sogno Serie D

Eccellenza Certosa-Fossombrone
L’esultanza del Fossombrone al gol dell’1-0 di Riggioni. © MySoccerPlayer

Al campo Certosa di Via di Centocelle va in scena la gara di ritorno della semifinale dei Playoff Nazionali, la regione Marche si sposta nel Lazio, da una parte all’altra dell’Appennino, da Pesaro-Urbino si viaggia per arrivare a Roma, in campo ci sono Certosa e Fossombrone. La squadra romana prova a fare la partita cercando di trovare la giocata giusta, i ragazzi di mister Fucili si difendono con ordine e ripartono (forti del vantaggio di 1 a 0 acquisito nella partita d’andata), è questo il tema principale della partita.

Partenza aggressiva dei padroni di casa subito pericolosi da calcio d’angolo, stacco di testa di Passiatore sul secondo palo, ma salva tutto Pagliari con la testa ben posizionato. Alla mezzora scambiano bene il pallone Colasanti e Ferri, proprio quest’ultimo prova a calciare ma il suo tiro finisce a lato. Sul finale del primo tempo è sempre Ferri a rendersi pericolosissimo con un diagonale di sinistro che esce veramente di un soffio.

Nella ripresa i ritmi si abbassano e piano piano prova a farsi vedere anche il Fossombrone, Palazzi si trova sui piedi una grandissima occasione davanti a Marini che è bravissimo a sventare la minaccia e a salvare il risultato. La svolta arriva al 66’, traversone in area di rigore di Pandolfi dalla bandierina che trova la testa di Riggioni, lasciato solo nel cuore dell’area di rigore, e la palla si infila nell’angolino. Gol pesantissimo quello del difensore centrale.

Nel finale ci prova il Certosa con attacchi continui ma poco pericolosi, la retroguardia dei Marchigiani regge bene e si difende con ordine, è proprio questo il punto di forza del Fossombrone. Il triplice fischio certifica il passaggio dei biancazzurri in finale. Si chiude, invece, tra gli applausi scroscianti la stagione memorabile dei neroverdi, che sono arrivati a un passo dalla Serie D.

Per guardare le partite del Certosa e di tutte le altre squadre di Eccellenza Distretti Ecologici, scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Spareggi Nazionali di Eccellenza, Certosa-Fossombrone 0-1: il tabellino

Certosa: Marini, Amici (61′ Paterni), Dovidio, Ferrari (50′ Ciriachi), Desideri, Passiatore, Ferri, Bernardi (61′ Santelli), Jukic, Colasanti (78′ Tursi), Battisti. A disp. Mosconi, Piccolo, Ciuferri, Angelini, Russo. All. Russo.

Fossombrone: Marcantognini, Camilloni, Procacci, Bucchi, Urso (73′ Rosetti), Riggioni, Palazzi (82′ Fraternali), Conti, Pagliari (84′ Germinale), Pandolfi (86′ Mea), Battisti (76′ Pandolfi). A disp. Fabbri, Codignola, Tonucci, Scappazocchi. All. Fucili.

Reti: 66′ Riggioni (F).

Note: ammoniti Passiatore (C), Ferri (C), Colasanti (C), Marcantognini (F), Camilloni (F), Riggioni (F).