Tag: fiano romano

fiano romano

Il Viaggio dell’Eccellenza: il Fiano Romano

La nuova presidenza si insedia quattro anni fa, la precedente gestione era durata 7 anni ma il Fiano Romano è comunque il club storico del paese che vanta circa cinquant’anni di vita.

La nuova presidenza si è trovata dunque subentrare poco prima dell’inizio della pandemia, ma questo non li ha fermati e lo scorso anno, finalmente, sono riusciti ad arrivare in Eccellenza.

Il Fiano Romano sotto l’aspetto del settore agonistico può vantare tutte le categorie Elite, questo merito della nuova dirigenza che sta lavorando tantissimo per quanto concerne la crescita di nuovi talenti. Altro fondamentale del club è sicuramente la scuola calcio, che sta migliorando sempre di più anche grazie alla guida di istruttori bravi e competenti.

L’obiettivo per il prossimo anno è quello di fare un buon campionato, con una squadra già competitiva ma ancora in fase di allestimento.

Zona MYSP, Trofeo Ceccacci: intervista a Caprioli Alessandro dopo Trastevere – Fiano Romano

Al termine di Trastevere – Fiano Romano, che si è conclusa con il punteggio di 4-1, abbiamo intervistato il mister del Fiano Romano, ovvero Caprioli Alessandro. L’allenatore, nonostante l’uscita dal Torneo Mario Ceccacci, si è mostrato particolarmente soddisfatto del percorso dei suoi ragazzi, che si sono scontrate contro squadre molto più attrezzate ma che hanno sempre affrontato alla pari.

Mister qualche impressione a caldo?

Le prime due partite sono state molto positive: con il Montespaccato eravamo in vantaggio fino a 4 minuti dal termine, poi abbiamo preso il gol dell’1-1 con loro in dieci, li secondo me si è spenta un po’ la magia di questo torneo. Le prime due partite ci avevano fatto pensare a qualcosa, invece specialmente loro (il Trastevere NDA) si sono mostrati una categoria superiore. Noi è vero che abbiamo vinto il campionato regionale, ma il Trestavere ha vinto quello élite, quindi ci passano esattamente una categoria e secondo me si è visto, anche se ho il rammarico che potevamo fare meglio.

Cosa rimane di questo percorso? 

Sicuramente è stata una bella esperienza, perché confrontarsi con squadre di questo calibro permette di crescere, permette ai ragazzi di capire che non sono arrivati e che, anzi, c’è tanto da migliorare. Veniamo da un campionato vinto e oggi ci siamo trovati inermi, secondo me questo è un grande motivo di stimolo oltre ad un ottimo pretesto per migliorarsi.

Fiano Romano Montespaccato Ceccacci

Fiano Romano – Montespaccato, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Continuano le sfide del Torneo Mario Ceccacci, in questa gara si sfidano Fiano Romano e Montespaccato entrambe con grande necessità di punti: il Fiano per riprendersi dopo la cocente sconfitta nel primo match e il Montespaccato per chiudere sin da subito il girone e ipotecare il passaggio del turno.

Formazioni

Fiano Romano
Simionato, Montanucci, Petroni, Alessandris, Gentile, Paggetti (C), Villani, Fabrizio, De Angelis, Mancini (VC), Tosti
Ris: Danubio, Colangeli, Campagiorni, Gianserra, Karam, Iannotta, Savelloni, Gasbarri, Nardoni
All. Caprioli

Montespaccato
Allegrucci, Maranzano, Cavallo, Tancredi (C), Salustri (VC), Fagnani, Di Giorgio, Di Segni, Iacovacci, Mazzoni, Furlan
Ris: Cinti, Bravetti, Berto, Taula, Alciati, Camusi, Di Paolo, Romanelli, Botticelli
All. Civero

Partita tiratissima quella giocata tra nel pomeriggio del 10 giugno tra Fiano Romano e Montespaccato. Si sfidano a viso aperto le formazioni di Caprioli e Civero, in una partita combattutissima sin dai primi minuti dove le squadre dimostrano una grande tenuta atletica e voglia di portarsi a casa i 3 punti preziosi per la classifica.

Passa in vantaggio al 32′ il Fiano Romano con De Angelis che riceve un bel cross dalle retrovie, bravo l’attaccante a controllare la sfera ed insaccare alle spalle di Allegrucci con un’ottima conclusione. Prova subito a reagire il Montespaccato, la difesa del Fiano Romano però è ben schierata in campo che li spinge più volte a tentare la conclusione dalla distanza.

Termina quindi la prima frazione sull’ 1 a 0 per il Fiano.

Nella seconda metà di gara scende in campo un Montespaccato ancora più convinto e voglioso di riprendere match andandosi a creare sempre più occasioni fino a quando, a 12 dalla fine, trovano l’ormai insperato pari con Di Giordano: si destreggia bene tra le linee il nuovo entrato Taula, che con uno splendido cross tagliato trova il numero 7 in area di rigore, di testa riesce ad anticipare Simionato e porta sul pari i suoi.

Proprio quando la partita sembrava dirigersi verso il pari arriva l’azione che decide il match: siamo al minuto 47′ e su punizione per il Montespaccato, dopo alcuni rimpalli nell’area del Fiano, arriva l’incornata decisiva di Tancredi.

Grandissima esultanza da parte di tutti i giocatori e tifosi del Montespaccato che rimontano una partita che sembrava destinata a consegnargli un solo punto, ma che alla fine è termina con il risultato di 1-2. 

ottavia fiano romano ceccacci

Ottavia – Fiano Romano, Trofeo Ceccacci: la cronaca

Ottavia – Fiano Romano è la partita che di fatto apre il Girone C del Trofeo Mario Ceccacci. La gara si è conclusa 2-1, ma il punteggio poteva essere anche superiore dati i valori in campo. Per gran parte del match il Fiano Romano ha lottato con le unghie e con i denti, ma alla lunga quando la stanchezza si è cominciata a far sentire la qualità dell’Ottavia è venuta fuori.

Formazioni

Ottavia
Bastioni, Mastroianni, Rossi, Montegrande, D’Angelo, Moschitti, Leggeri, Famiglietti, Felici, Claudi, Prizzi.
Ris: Costanzi, Bello, Finamore, Pacelli, Orgera, Zingue, Lombardi.
All: Picariello.

Fiano Romano 
Simionato, Montanucci, Petroni, Alessandris, Gentile, Paggetti, Villani, Karam, Savelloni, Mancini, Nardoni.
Ris: Danubio, Compagiorni, Colangeli, Gianserra, De Angelis, Iannotta, Tosti, Gasbarri, Fabrizio.

Il match parte subito alla grande con Felici dell’Ottavia che fa una vera e propria magia in area di rigore ma sfortunato nella conclusione colpisce il palo. Al decimo minuto il Fiano Romano passa in vantaggio: errore in fase di possesso dell’Ottavia, Villani recupera palla e trova un grandissimo gol di sinistro e fissa il risultato sullo 0-1. Bastano però pochi minuti all’Ottavia per rimettere in pari la situazione, sempre un’azione dalla destra con la palla che viene messa in mezzo, ancora Felici ad arrivare per primo sul pallone ma questa volta non c’è legno a fermare il suo gol, 1-1. Ottavia sfortunatissima continuerà ad attaccare fino alla fine del primo tempo, impensierendo di molto la difesa del Fiano e colpendo addirittura un secondo palo.

Nel secondo tempo la musica non cambia e l’Ottavia continua ad attaccare, dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa i blues hanno l’occasione di passare in vantaggio, ma Simionato è bravissimo e salva la sua squadra sventando il pericolo in calcio d’angolo. Proprio sugli sviluppi di quest’ultimo però arriva il vantaggio dell’Ottavia: schema ben eseguito, palla messa sul primo palo e ancora Felici si fa trovare pronto e porta in vantaggio i suoi, risultato di 2-1. Da questo momento in poi tanta Ottavia e poco Fiano, purtroppo è mancata la reazione e la qualità dei blues alla lunga è uscita fuori.