Autore: Davide Guzzardi

Eccellenza Lazio Gaeta Lodigiani

Eccellenza Lazio | Gaeta-Lodigiani 1-1: un punto a testa nella corsa ai Playoff

Al Riciniello termina in pareggio la sfida Playoff della venticinquesima giornata di Eccellenza Lazio fra Gaeta e Lodigiani

Eccellenza Lazio Gaeta Lodigiani
Il pareggio di bomber Picci. © MySoccerPlayer

Partita viva e vibrante al Riciniello dove il Gaeta ospita la Lodigiani in una gara, l’ottava di ritorno dell’Eccellenza Lazio, tra due squadre in piena lotta per il posto valevole per i Playoff. Le due squadre si devono accontentare di un punto a testa alla fine di 90 minuti in cui le occasioni non sono mancate.

Pronti-via e i padroni di casa si trovano già in vantaggio: al 4’ Del Duca lancia il pallone in avanti, Carnevale inganna il fuorigioco avversario e si presenta da solo davanti a Morsa, battendolo con un delizioso pallonetto per il gol dell’1-0. Dopo il gol, su segnalazione dell’assistente, l’arbitro va ad espellere De Vecchis sulla panchina ospite. Comunque immediata la risposta della Lodigiani che protesta in occasione di un calcio di punizione che Picci batte con potenza all’11’, Zuccaro devia il pallone che impatta sulla traversa e poi di nuovo sul terreno di gioco, ma senza superare la linea di porta, anzi, finendo in calcio d’angolo. Ma il gol del pari arriva dieci minuti dopo, infatti al 21’ è proprio Carnevale a combinare un pasticcio, servendo di fatto con un colpo di testa Picci in area di rigore ed il bomber della squadra ospite non si fa pregare: incrocio di potenza sul secondo palo per il 15imo gol in campionato e, soprattutto, quello che vale l’1-1. Il Gaeta perde poi il capitano Del Duca, uscito per infortunio al 41’ e rilevato da Sequino.

Nella ripresa la partita continua sulla scia del primo tempo, il Gaeta ha la prima occasione su calcio di punizione, ma presto viene chiusa in gabbia dalla Lodigiani che inizia un vero e proprio assedio. Zuccaro salva più volte il risultato prima che la squadra di Mancone riesca a prendere misure e distanze per ripartire con efficacia. E, infatti, nel finale la situazione si ribalta, con la Lodigiani a doversi difendere dalle offensive del Gaeta che rischia anche di vincerla quando Goretta riceve un cross dalla sinistra di De Costanzo nel cuore dell’area di rigore: prende la mira e scarica una cannonata che però centra in pieno il portiere Morsa all’80’. Al 93’ infine, su un contropiede della squadra di Pace, Riccio è costretto a mettere giù Incoronato lanciato a rete, prendendosi un cartellino rosso che non influenzerà in ogni caso il poco ancora da giocare, con la partita che termina con il risultato di 1-1.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Gaeta-Lodigiani 1-1: il tabellino

Gaeta: Zuccaro, Di Vito, Tataranno, Del Duca (41’ Sequino), Mastroianni, Riccio, Natiello, Carnevale, Goretta, Parisella, Perfetto (46’De Costanzo). All: Davide Mancone. A disp: Muti, Di Nardo, Mele, Merola, Nocera, Puca, Tofa.

Lodigiani: Morsa, Di Nezza, Scardola, Molinari, Virdis, Gallo, Palermo (66’ Criscuolo), Di Giosia (73’ Di Michele), Della Volpe, De Dominicis (73’ Incoronato), Picci (91’ Panico). All: Federico Pace. A disp: Paciotti, De Carlo, Cardinali, De Vecchis, Mizzoni.

Arbitro: Daniele Carrone Tamburro, Sez. di Tivoli. Assistenti: Giada Di Carlantonio, Sez. di Tivoli-Matteo Raggi, Sez. di Roma 1.

Marcatori: 4’ Carnevale (G), 21’ Picci (L).

Note: ammoniti Di Vito (G), Natiello (G), Carnevale (G), Di Nezza (L), Scardola (L). Espulso: 5’ De Vecchis (L); 93’ Riccio (G).

Ai microfoni di MYSP Davide Mancone, allenatore del Gaeta e Federico Pace, allenatore della Lodigiani.

Eccellenza Lazio | Tutti i risultati e il calendario completo dei due Gironi

Eccellenza Lazio Città di Formia CS Primavera

Eccellenza Lazio | Città di Formia-CS Primavera 0-0: pari con contestazione finale

Lo scontro salvezza del Girone B di Eccellenza Lazio fra Città di Formia e CS Primavera termina con un pari che non serve a nessuno

Eccellenza Lazio Città di Formia CS Primavera
La ghiotta occasione capitata sui piedi di Di Gennaro. © MySoccerPlayer

Un punto per parte nella sfida fra Città di Formia e CS Primavera, valida per il ventiquattresimo turno di Eccellenza Lazio. Cielo plumbeo sul Washington Parisio ed il clima in campo alla fine della partita sembra ricalcare quello atmosferico. Uno 0-0 che non fa bene a nessuna delle due squadre al termine di una partita giocata ad alti ritmi ed alta intensità, ma che ha visto i portieri chiudere la gara senza aver dovuto compiere nemmeno un intervento. I padroni di casa, reduci dalla sconfitta contro il Ferentino, cercavano la seconda vittoria del girone di ritorno, seconda consecutiva in casa, dopo la brutta notizia dell’infortunio di Sidibe. Gli ospiti invece cercavano riscossa, reduci da quattro sconfitte di fila e privi dell’allenatore Montella squalificato per sei giornate.

La partita si è svolta su ritmi alti, favoriti anche da una direzione di gara “all’inglese” dell’arbitro Sambuchi, restio a fischiare su contatti lievi e fermo a frenare ogni potenziale focolaio di protesta. La prima occasione arriva al quarto d’ora per la squadra di casa che continuerà a spingere con il pressing a tutto campo per gran parte della gara. Ma il primo tempo, seppur più vivace del secondo, vede poco altro. L’occasione più ghiotta arriva allo scadere del 45’ quando Da Silva lancia un pallone in avanti, Garcia Lautaro la spizza di testa al limite dell’area favorendo l’inserimento di Di Gennaro, ma il centrocampista formiano in spaccata a tu per tu con Viscusi non riesce a deviare in porta il pallone. E la ripresa racconta ancora meno, con praticamente due sole occasioni, una per parte, senza mai vedere i due portieri impegnati in interventi di alcun tipo. Perrella da una parte e Vaudi dall’altra cercano di rimescolare le carte con i cambi, ma la scossa non arriva ed al fischio finale il risultato di 0-0 rispecchia bene ciò che è stata una partita nervosa e dalla posta in palio altissima, vinta dalle difese. Nel finale, il Formia deve fare i conti anche con la contestazione dei tifosi.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Città di Formia-CS Primavera 0-0: il tabellino

Città di Formia: Caparro, Esposito, Menna, Garcia Lautaro, Colacicco, Camara, Fiammenghi (77’ Zullo), Di Gennaro, Cacciottolo (73’ Buglia), Da Silva, Monaco (87’ Marotta). All: Gaetano Perrella. A disp: Citarella, Tortora, Beato, Conte, Frascogna, Romano.

CS Primavera: Viscusi, Amore, Trincia, Sterpone, Poltronetti, Treiani, Fagiolo, Proia (90’ Di Domenico), Di Lelio (81’ Bianchi), Loria, Tani (65’ Zimbardi). All: Benedetto Vaudi. A disp: Balletta, Ambrosino, Ferri, Ciaramella, Giustini, Montella.

Arbitro: Andrea Sambuchi, Sez. di Tivoli. Assistenti: Francesco Maria Mattacchione, Sez. di Cassino-Claudio Abbatecola, Sez. di Cassino.

Note: ammoniti Viscusi (C), Amore (C), Sterpone (C), Bianchi (C).

Ai microfoni di MYSP Domenico Smimmo, preparatore dei portieri del Città di Formia e Benedetto Vaudi, vice allenatore del Centro Sportivo Primavera.

Eccellenza Lazio | Tutti i risultati e il calendario completo dei due Gironi

Gaeta-Terracina Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Gaeta-Terracina 5-0: Tigrotti travolti e Natiello si porta a casa il pallone

Il Gaeta ferma la capolista con una vittoria netta nella 23ima giornata di Eccellenza Lazio, il Terracina chiude in dieci

Gaeta-Terracina Eccellenza Lazio
© MySoccerPlayer

Tra le mura dell’Antonio Riciniello, nella 23ima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio, targata MYSP, si sfidavano un Gaeta ansioso di riscattare la sconfitta arrivata nell’ultimo turno in casa del Certosa che ha messo fine ad un filotto di 9 risultati utili consecutivi (sette vittorie e due pareggi), ed il Terracina che aveva coronato la propria caccia all’Unipomezia nell’ultimo turno.

È la squadra di Pernarella ad ottenere la prima occasione della gara dopo soli 5’ con Zuccaro costretto al salvataggio da breve distanza su Celli sugli sviluppi di un calcio di punizione. Ma la partita della squadra ospite praticamente finisce lì: il Gaeta prende il comando delle operazioni grazie ad un pressing asfissiante a tutto campo che toglie ossigeno alla manovra biancazzurra e con il passare dei minuti cancella la capolista dal campo. Già al 7’ Goretta spara alto di testa dall’area piccola, ma è solo questione di tempo: all’11’ i padroni di casa portano l’attacco con un’azione prolungata, Natiello viene cercato al limite dell’area e lascia partire un destro che non dà scampo a Campagna per il gol dell’1-0. Al 23’ Parisella da destra mette un cross in mezzo che pesca Carnevale nell’area piccola ed il centrocampista biancorosso piazza il pallone di giustezza in porta per il 2-0. Il Terracina accusa il colpo e Rosania al 29’ si fa espellere per doppia ammonizione. Entra Ragozzo al posto di Cano per riempire il buco in difesa, ma proprio il nuovo entrato dopo la mezzora combina un pasticcio, scivolando a terra e lasciando Goretta solo davanti a Campagna. Il portiere ospite atterra il centravanti argentino e l’arbitro non può che comandare il calcio di rigore. Al 36’ Natiello è freddo dal dischetto segnando il 3-0 con cui si chiude il monologo del primo tempo.

Nella ripresa i Tigrotti provano a reagire alla serata storta, ma i loro tentativi si infrangono sul gol che regala alla squadra di casa il 4-0 ed a Natiello la tripletta: al 50’ scippa il pallone a Camara, alza la testa vedendo Campagna fuori dai pali e lascia partire un pallonetto da centrocampo che manda in visibilio i tifosi. Al 69’ poi Parisella riceve il pallone spalle alla porta sul settore destro dell’area di rigore, si gira e schianta il pallone sotto la traversa segnando il gol del 5-0 che mette il lucchetto alla partita. C’è tempo nel finale per la reazione del Terracina che arriva, tuttavia, in colpevole ritardo: al 76’ coglie una traversa su calcio di punizione ed all’85’ Zuccaro nega a Pagliaroli la gioia del gol. Ed all’86’ c’è gloria anche per il portiere biancorosso, quando Pesce si presenta sul dischetto per battere un calcio di rigore, ma Zuccaro indovina l’angolo sventando la minaccia e mettendo la corona ad una partita perfetta del Gaeta.

Cade il Terracina, si rialza il Gaeta, con la squadra di Pernarella attesa al doppio confronto che può già valere una stagione: il 7 e l’11 febbraio, rispettivamente in finale di Coppa Italia e nella 24ima giornata di campionato, con la doppia sfida all’Unipomezia.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Gaeta-Terracina 5-0: il tabellino

Gaeta: Zuccaro, Di Vito, Tataranno, Del Duca, Mastroianni, Riccio (89’ Pasciuto), Natiello (77’ Mele), Carnevale (82’ Nocera), Goretta (72’ Azoitei), Parisella, Perfetto (68’ Puca). All. Mancuso. A disp. Colucci, Di Nardo, Merola, Squino.

Terracina: Campagna, Fumagalli, Guida, Proietti (51’ Pesce), Celli, Rosania, Cano (32’ Ragozzo), Camara, Fioretti (60’ Petruccelli), Carlini (68’ Pagliaroli), Bellante (77’ Zambruno). All. Pernarella. A disp. Martinelli, Stella, Merluzzi, Curiale.

Marcatori: 11’, 36’ rig., 50’ Natiello (G), 23’ Carnevale (G), 69’ Parisella (G).

Arbitro: Ambrosino sez. di Torre del Greco. Assistenti: Vettorel sez. di Latina – De Magistris sez. di Roma 1.

Note. Espulso: Rosania (T) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Del Duca (G), Riccio (G), Puca (G), Campagna (T), Proietti (T), Celli (T), Rosania (T), Petruccelli (T).

Eccellenza Lazio Città di Formia Monte San Biagio

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Monte San Biagio 3-1: le Fenici tornano al successo

Il Città di Formia torna alla vittoria contro il Monte San Biagio nello scontro salvezza delle ventiduesima giornata di Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio Città di Formia Monte San Biagio
Il 2-0 di Da Silva. © MySoccerPlayer

Partita fondamentale portata a casa dal Città di Formia nel ventiduesimo turno di Eccellenza Lazio. La squadra di mister Perrella, passa per 3-1 sul Monte San Biagio e torna a guadagnare i tre punti dopo un digiuno che durava dalla sedicesima giornata. Solo un punto infatti i biancoazzurri avevano conquistato nel Girone di ritorno fino ad ora.

La gara ci mette un po’ a stapparsi e solo dopo il quarto d’ora si cominciano a vedere le prime azioni pericolose. Il Formia attacca, il Monte San Biagio risponde, con la partita che si rende frizzante, bella e imprevedibile, con occasioni che iniziano a fioccare da entrambi i lati. Al 25’ Caparro spinge in calcio d’angolo un tiro in corsa di Esposito e, sugli sviluppi dello stesso corner, alza sopra la traversa un tiro al volo di Atiagli. Al 33’ Menna costringe Landi all’intervento con un insidioso calcio di punizione dal limite dell’area. Al 37’ poi il primo vero episodio della partita, con Sbaraglia che finta il passaggio ad Accrachi entrando in area con il pallone e mandando in confusione la difesa del Formia, abbattuto il numero 10, calcio di rigore. Sul punto di battuta si presenta Atiagli che però angola troppo il tiro che esce oltre il palo alla sinistra di Caparro, che pure aveva intuito la direzione. Sul fronte di campo opposto, qualche minuto dopo, Buglia prova a superare in palleggio un avversario, tocco di mano ed il signor Samuele Cima comanda la massima punizione: al 43’ Garcia Lautaro batte Landi dal dischetto e consegna il primo tempo sul risultato di 1-0.

Nella ripresa Giulio Rizzo (direttore sportivo del Monte San Biagio, presente in panchina a sostituzione dello squalificato Del Prete) prova a rimettere la squadra a posto con i cambi, ma l’intensità con cui gli ospiti premono a caccia del pareggio è poco efficace, l’unica vera minaccia è portata al 56’ da Sbaraglia che calcia di potenza, ma vede Caparro bloccare in due tempi il pallone. Al 66’ poi una bella azione manovrata del Formia porta Zullo al cross dalla fascia destra, una deviazione di un difensore allunga la traiettoria nell’area piccola dove Da Silva riesce ad arrivare ed a piazzare la zampata per il gol del 2-0. La squadra ospite accusa il colpo ed i biancazzurri insistono, all’85’ il Formia segna ancora mettendo il lucchetto alla partita quando Sidibe viene servito sulla destra dell’area di rigore, vede arrivare di gran corsa Romano che dal limite dell’area piazza il piattone destro in porta. Gli sforzi nel finale regalano ai biancoverdi il gol della bandiera quando con Esposito che al 90’ lascia partire un diagonale potente e preciso che si insacca nell’angolino basso alla destra di Caparro. Menzione di merito prima del finale al duello Buglia-Landi, con il centravanti formiano che si vede strappare dalla gola per ben due volte l’urlo di un gol che sarebbe pure stato meritato, ma che ha trovato sulla sua strada per due volte Landi con interventi prodigiosi all’88’ ed al 91’.

Al fischio finale il Formia festeggia con i propri tifosi una vittoria meritata, accorciando in classifica proprio nei confronti del Monte San Biagio che, invece, incassa la terza sconfitta nelle ultime cinque partite e rimanda l’appuntamento con l’uscita dalla zona play-out.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Monte San Biagio: il tabellino

Città di Formia: Caparro, Esposito F, Tortora, Romano (93’ Marotta), Garcia, Menna, Zullo (68’ Fiammenghi), Di Gennaro, Buglia, Da Silva, Sidibe. All: Gaetano Perrella. A disp: Citarella, Simoni, Beato, Conte, Palazzo.

Monte San Biagio: Landi, Boni (52’ Paparelli), Di Ciaccio (72’ Rotunno), Screti (52’ Parisella), Nallo, Formato, Esposito G, Atiagli (83’ Esposito C), Accrachi (59’ Anzalone), Sbaraglia, Fanelli. All: Giulio Rizzo. A disp: Esposito A, Schiavullo, Di Manno, Conflitti.

Arbitro: Samuel Camia, Sez. di Nichelino. Assistenti: Giuseppe Dieli, Sez. di Albano Laziale-Federico Spinetti, Sez. di Albano Laziale.

Marcatori: 43’ (rig) Garcia (C); 66’ Da Silva (C), 85’ Romano (C), 90’ Esposito G. (M).

Note: ammoniti Da Silva (C), Nallo (M).

Ai microfoni di MYSP Gaetano Perrella, allenatore del Città di Formia e Salvatore Rosato, preparatore dei portieri del Monte San Biagio.

Eccellenza Lazio | Tutti i risultati e il calendario completo dei due Gironi

Eccellenza Lazio Gaeta Colleferro

Eccellenza Lazio | Gaeta-Colleferro 3-1: Di Vito sugli scudi

Prova di forza del Gaeta che sconfigge il Colleferro nella ventunesima giornata di Eccellenza Lazio: biancorossi quinti

Eccellenza Lazio Gaeta Colleferro
© MySoccerPlayer

Se l’aggiudica il Gaeta il big match del Girone B di Eccellenza Lazio contro il Colleferro. I biancorossi senza Mancone in panchina, De Costanzo, Tataranno e Del Duce in campo, dà un segnale forte alle rivali in campionato e procede nella sua marcia: seconda vittoria consecutiva, settima nelle ultime nove partite e nono risultato utile in fila per una squadra che ha perso solo una volta negli ultimi 14 scontri. A farne le spese, questa volta, un Colleferro che con oggi ferma il suo bottino a 10 punti nelle ultime 8 uscite in campionato e che incassa la seconda sconfitta nelle ultime tre partite.

La squadra di casa sembra più in palla degli avversari già dai primi minuti di partita, controllando il gioco e disinnescando i tentativi del Colleferro di entrare in gara. Una legittimità che trova conferma al 24’ quando, su calcio d’angolo, Sequino trova il tempo giusto per staccare, avvitarsi e spedire il pallone a impattare con la parte inferiore della traversa per il gol dell’1-0. La reazione della squadra ospite non si fa attendere, con i romani che accelerano, ma faticano a trovare sbocchi efficaci se non con un tiro dalla distanza di Renelli. Allora sono i biancorossi a trovare le giuste combinazioni arrivando anche a trovare il gol del raddoppio nel recupero del primo tempo con Goretta che corregge in rete l’assist di Parisella, ma sulla linea di porta sgambetta Capogreco che ha la peggio (uscirà infortunato) e l’arbitro annulla il gol per assegnare il calcio di punizione alla squadra ospite.

La ripresa si apre con il gol del raddoppio: ancora su calcio d’angolo, al 49’ Di Vito stacca in anticipo e deposita di testa in rete il gol del 2-0. Il Colleferro accusa per qualche minuto il doppio svantaggio, lasciando campo ai padroni di casa, ma con il passare del tempo risale la china e si mostra pericoloso almeno in tre occasioni dove Zuccaro chiude la saracinesca con parate esaltanti. Ma il gol è nell’aria ed al 63’ De Stefano arriva a colpire di testa all’interno dell’area di rigore segnando la rete con cui il Colleferro accorcia le distanze. Ma è una magra consolazione, il Gaeta riprende in mano le redini della partita e ancora su calcio d’angolo Mastroianni salta più in alto di tutti, colpo di testa prolungato da Goretta che trova ancora Di Vito sul secondo palo ad appoggiare in rete al 66’ il gol del 3-1 che mette in ghiaccio la partita.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Gaeta-Colleferro 3-1: il tabellino

Gaeta: Zuccaro, Di Vito, Azoitei, Sequino, Mastroianni, Riccio, Natiello (79’ Puca), Carnevale, Goretta (73’ Perfetto), Parisella, Tofa. All. Fiorenza. A disp: Muti, Di Nardo, Mele, Merola, Nocera, Pasciuto, Perrone.

Colleferro: Giunta, Crocchianti, Manga, Ambro (67’ Valentino), Renelli, Capogreco (int. Pompei), De Stefano, Talone (79’ Lorenzi), Cinque (int. Di Placido), Oduamadi, Guazzaroni (57’ Amici). All. Bosco. A disp: Ercoli, Paolacci, Stecca, Mondino.

Arbitro: Edoardo Luglio, Sez. di Gradisca d’Isonzo. Assistenti: Alessio Fiore, Sez. di Roma 1-Beatrice Fattori, Sez. di Frosinone.

Marcatori: 24’ Sequino (G); 49’ e 66′ Di Vito (G), 63’ De Stefano (C)

Note: ammoniti Zuccaro (G), Mastroianni (G), Puca (G); Talone (C), Guazzaroni (C), Amici (C).

Eccellenza Lazio | Tutti i risultati e il calendario completo dei due Gironi

Città di Formia-Atletico Pontinia Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Atletico Pontinia 0-2: due espulsioni e un rigore al Washington Parisio

Dopo cinque giornate l’Atletico Pontinia torna alla vittoria e batte il Città di Formia nella ventesima giornata di Eccellenza Lazio

Città di Formia-Atletico Pontinia Eccellenza Lazio
Il rigore dello 0-1 di Aquilani. © MySoccerPlayer

Ancora una volta il taccuino dei cattivi si riempie al Washington Parisio, dove il Città di Formia padrone di casa chiude la gara in nove contro undici, subendo anche un calcio di rigore a sfavore con cui l’Atletico Pontina apre la partita, poi chiusa nei minuti finali di gara.

Nella ventesima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio si sfidavano due squadre ancora a secco di vittorie in questo girone di ritorno, con i biancoazzurri nel pieno della zona Playout e gli uomini di mister Gesmundo a caccia di punti per separarsi il più possibile dalle sabbie mobili. Il percorso si fa subito in salita per la squadra di casa, quando al 5’ il signor Merlino espelle Abbruscato per fallo da ultimo uomo, avendo il terzino formiano steso Panariello lanciato a rete. Calcio di punizione dal limite dell’area battuto da Adamo e palla che si stampa sul palo, dopo la prima ribattuta della barriera. La situazione sembra farsi nera per il Formia, ma la squadra di Perrella invece dimostra di essere padrona del campo nonostante l’inferiorità numerica, creando tanto gioco ma peccando negli ultimi metri dove l’ultima scelta, qualsiasi essa sia, non si porta mai a reale compimento. Il primo tempo, si chiude però con un altro episodio a favore dei biancorossi, con Sidibe che tocca Corelli in area di rigore sugli sviluppi di un calcio d’angolo e l’arbitro assegna il penalty all’Atletico Pontinia. Aquilani dagli undici metri trasforma al 42’ la rete dello 0-1.

Nella ripresa il copione non cambia: gli ospiti hanno l’occasione più ghiotta al 51’ quando Gesmundo si invola da solo grazie a un passaggio filtrante perfetto, supera Caparro in uscita e tira verso la porta vuota un rasoterra che non si tramuta in gol solo grazie all’intervento in corsa disperata di Esposito, che in scivolata salva il pallone sulla linea. Dopo il miracolo, una nuova disgrazia: al 69’ Monaco perde palla, dà la caccia al giocatore che gliel’ha soffiata via e lo stende in scivolata nel cerchio di centrocampo. Altro cartellino rosso per i padroni di casa. In nove contro undici però è ancora il Formia a gestire palla ed a cercare di creare occasioni da rete, clamorosa quella all’85’ con Garcia Lautaro che impegna Saglietti su calcio di punizione, sulla respinta del portiere si avventa Fiammenghi che però sbaglia incredibilmente il tap-in. Gol fallito, gol subito: pochi minuti dopo, nel recupero del finale di partita, Matteo Mollo converte in gol la respinta di Caparro sul tiro di Bispuri in contropiede, mettendo con la rete dello 0-2 il definitivo lucchetto alla partita.

Terza partita senza vittorie per il Città di Formia, che vede allontanarsi la quota salvezza, mentre l’Atletico Pontinia torna a vincere dopo 5 partite di astinenza.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Città di Formia-Atletico Pontinia 0-2: il tabellino

Città di Formia: Caparro, Esposito, Abbruscato, Garcia, Romano (66’ Buglia), Menna, Monaco, Fiammenghi (86’ Zullo), Cacciottolo, Da Silva, Sidibe. All. Perrella. A disp. Citarella, Tortora, Beato, Medici, Frascogna, Marotta, Palazzo.

Atletico Pontinia: Saglietti, Corelli, Restaini, Di Bello, Napoleoni, Spirito, Bispuri, Adamo, Aquilani (87’ Mollo M.), Panariello (71’ Di Monaco), Gesmundo (53’ Persechino). All. Palmieri. A disp. Montin, Seccafien, Tedeschi, Cestra, De Santis, Mollo D.

Marcatori: 42’ rig. Aquilani (A), 92’ Mollo M. (A).

Arbitro: Merlino sez. di Pontedera. Assistenti: Fiore sez. di Roma 1 – Degli Abbati sez. di Roma 1.

Note. Espulsi: 5’ Abbruscato (C), 69’ Monaco (C). Ammoniti: Garcia (C), Romano (C), Cacciottolo (C), Adamo (A), Aquilani (A).

Ai microfoni di MYSP Matteo Mollo, attaccante dell’Atletico Pontinia e Giovanni Cacciottolo, attaccante del Città di Formia

Eccellenza Lazio Città di Formia Roccasecca

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Roccasecca 1-2: tre rossi e due rigori per salutare il 2023

Il Roccasecca torna a vincere nell’ultima giornata di Eccellenza Lazio, il Città di Formia ci prova ma chiude la partita in otto

Eccellenza Lazio Città di Formia Roccasecca
Il gol dell’1-0 di Romani. © MySoccerPlayer

La prima giornata di ritorno di Eccellenza Lazio ha visto il Roccasecca trionfare per 2-1 al Washington Parisio contro il Città di Formia. Tre cartellini rossi e due calci di rigore per chiudere con spettacolo il 2023. La squadra di mister Grossi ha bisogno di un calcio di rigore e di una tripla superiorità numerica per avere la meglio sui ragazzi di Perrella. Il Formia infatti, seppur menomato da tre espulsioni, ha provato fino all’ultimo secondo disponibile l’impresa, sfiorando più volte il pareggio, ma alla fine le “Fenici” si sono dovute arrendere.

Le noie iniziano già nel riscaldamento, quando i padroni di casa perdono Medici per infortunio ancora prima del fischio d’inizio, costringendo Colacicco ad entrare in campo con un vistoso turbante e sei punti di sutura in testa. Eppure la prima occasione è di stampo formiano, con Cacciottolo che, di testa, sfiora il gol del vantaggio dopo nemmeno un minuto. Al 22’ la prima espulsione, con Marino che va sotto la doccia dopo il secondo giallo. Tuttavia, è ancora la squadra di casa a confezionare occasioni, quando Cacciottolo si vede strozzare in gola l’esultanza al 32’ con Fiorini che salva sulla linea di porta. Una sola vera occasione per il Roccasecca, al 35’ con Romani che devia di testa un cross dalla destra di Fiorini, con il pallone che finisce di un pelo oltre l’incrocio dei pali.

Nella ripresa il registro non cambia: i padroni di casa spingono e creano, gli ospiti si difendono e cercano di ripartire. La squadra di Grossi passa al 53′ grazie al solito Romani, la partita si fa tesa. I giocatori del Formia si innervosiscono sempre più con il passare dei minuti a causa della condotta del direttore di gara che, secondo i padroni di casa, avrebbe negato diversi gialli al Roccasecca e, soprattutto, non fischiato in occasione di alcuni episodi dubbi all’interno dell’area di rigore ospite. Nervosismo che culmina al 62’ quando Caparro, pallone tra le mani e pronto al rinvio, si scontra con un avversario e per il signor Francesco Palmisano è calcio di rigore, con annesso giallo all’estremo difensore formiano che non riesce ad evitare il gol dello 0-2 realizzato dal dischetto da Grossi. Al 73’ il Formia resta in 9 per l’espulsione di Di Gennaro, ma i padroni di casa caparbiamente non danno cenni di mollare la presa: al 77’ Cacciottolo segna l’1-2 su calcio di rigore ed un minuto più tardi Sidibe sfiora il pareggio. Ma le speranze di rimonta si infrangono definitivamente al 94’ quando Menna ferma Romani in contropiede e si prende il secondo giallo con cui il Formia chiude la partita in otto contro undici.

Al fischio finale c’è l’impressione che il risultato, al di là delle decisioni arbitrali, non sia quello più corretto se, dati alla mano, il Formia ha concluso di più in porta e creato più occasioni nonostante la tripla inferiorità numerica (6-0 il conto dei corner, se i freddi numeri possono dire qualcosa), ma alla fine del 2023 è il Roccasecca a gioire, conquistando una vittoria che mancava da quattro partite e mettendo la testa fuori dalla zona play-out. Natale amaro invece per il Formia, che incassa la seconda sconfitta nelle ultime otto gare e ferma a due il conto di vittorie consecutive in campionato, nel pieno della zona spareggi per non retrocedere.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Roccasecca 1-2: il tabellino

Città di Formia: Caparro, Esposito (90’ Zullo), Abbruscato, Garcia (67’ Buglia), Colacicco, Menna, Marino, Di Gennaro, Cacciottolo, Da Silva, Sidibe. All: Gaetano Perrella. A disp: Citarella, Tortora, Palazzo, Frascogna, Beato, Marotta, Simoni.

Roccasecca: Fusco, Fiorini, Roma (95’ Proia), Coppola (int. Grimaldi), De Vitis, D’Agnese, Compagnone, Grossi, Romani, Mallozzi (67’ Rotondi), Carlini (83’ Di Paola). All: Alessandro Grossi. A disp: Picano, Dell’Aversano, Di Vizio, Marinelli, Antonellis.

Arbitro: Francesco Palmisano, Sez. di Saronno. Assistenti: Gianmarco Amato, Sez. di Aprilia. Matteo Pernarella, Sez. di Ciampino.

Marcatori: 53’ Romani (R), 64’ Grossi (rig) (R), 77’ Cacciottolo (rig) (C).

Note: ammoniti Caparro (C), Garcia (C), Menna (C), Marino (C),  D’Agnese (R), Mallozzi (R). Espulsi: 22’ Marino (C); 73’ Di Gennaro (C), 94’ Menna (C).

Ai microfoni di MYSP Alessandro Grossi, tecnico del Roccasecca

Eccellenza Lazio | Risultati e classifiche dopo la prima giornata di ritorno

Eccellenza Lazio Gaeta Vis Sezze

Eccellenza Lazio | Gaeta-Vis Sezze 1-0: decide il gioiello di Natiello

Quinta vittoria consecutiva per il Gaeta nella diciassettesima giornata di Eccellenza Lazio, successo sulla Vis Sezze che vale il sorpasso

Eccellenza Lazio Gaeta Vis Sezze
© MySoccerPlayer

Il Gaeta di Mancone vince al Riciniello e saluta il pubblico di casa per il 2023 nel migliore dei modi, chiudendo il girone d’andata d’Eccellenza Lazio con la quinta vittoria consecutiva e il sorpasso in classifica proprio ai danni della Vis Sezze. La squadra di Giannone era pure riuscita ad imbrigliare gli avversari per la prima mezz’ora di gara, ma poi il Gaeta ha preso le misure e risalito il campo, trovando il gol nel secondo tempo che frena la corsa degli avversari a 10 risultati utili consecutivi, facendo incassare una sconfitta che ai setini mancava in campionato dall’8 di ottobre.

La gara inizia in favore degli ospiti, che già al 6’ minuto rischiano di trovare il gol del vantaggio impattando prima su Zuccaro, poi su un miracoloso intervento sulla linea di Mastroianni. Tuttavia, con il passare del tempo i padroni di casa risalgono il campo, trovando geometrie e coraggio. Al 40’ Carnevale spara una bordata dal limite dell’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma Grussu salva la propria porta. Ancora un’occasione per il Sezze chiude il primo tempo, quando al 45’ Natiello si immola sulla linea di porta per evitare il gol del vantaggio ospite.

La ripresa si apre con il Gaeta sugli scudi ed il Sezze che prova a trovare la brillantezza della prima fase di gara, riuscendoci però troppo a sprazzi e lasciandosi dominare dalla squadra biancorossa, più convinta ed “in palla” nei secondi 45 minuti. Al 70’ la rete che decide la partita: Natiello batte un calcio di punizione con il pallone che sorvola la barriera e si abbassa ad infilarsi nell’angolino in basso a destra della porta difesa ora da Cenci (entrato al 63’ per sostituire il portiere titolare) per il gol dell’1-0. Nei minuti che seguono, è ancora la squadra di casa a creare le maggiori occasioni, sprecandole a volte malamente, ma reggendo con il risultato in bilico fino alla fine della partita.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Gaeta-Vis Sezze 1-0: il tabellino

Gaeta: Zuccaro, Di Vito, Tataranno, Del Duca, Mastroianni, Riccio (93’ Sequino), Natiello, Carnevale, Tofa (86’ Puca), Sessa (82’ Azoitei), De Costanzo (82’ Loria). All: Davide Mancone. A disp: Muti, Di Nardo, Mele, Nocera, Parisella.

Vis Sezze: Grussu (63’ Cenci), Marchetti, Cecconi (63’ Haxhi), Compagno (69’ Pereira), Ranellucci, Di Trapano, Di Palma, Valencia, Cerbara, Palluzzi, Bianchi. All: Rocco Giannone. A disp: Caiola, Savo, Saccoccio, Cacciotti, Vanini, Boham.

Arbitro: Loranzo Gramolelli, Sez. di Ciampino. Assistenti: Roberto Curcio, Sez. di Roma 1-Francesco Maria Mattacchione, Sez. di Cassino.

Marcatore: 70’ Natiello.

Note: ammoniti Loria (G); Compagno (V), Di Palma (V).

Ai microfoni di MYSP Davide Mancone, allenatore del Gaeta.

Eccellenza Lazio | Risultati e classifiche dopo la diciassettesima giornata

Eccellenza Lazio Città di Formia Lodigiani

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Lodigiani 2-0: la squadra di Perrella torna alla vittoria

Dopo nove turni, nella sedicesima giornata di Eccellenza Lazio, il Città di Formia torna alla vittoria battendo la Lodigiani

Eccellenza Lazio Città di Formia Lodigiani
© MySoccerPlayer

Il Città di Formia risorge dalle proprie ceneri, nella sedicesima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio, targata MYSP, come la Fenice raffigurata sullo stemma della squadra, e batte la Lodigiani al termine di una partita che i padroni di casa hanno condotto dal primo all’ultimo minuto. Gli ospiti devono così interrompere il proprio ruolino di marcia che li vedeva a ridosso delle posizioni valide per i Playoff dopo tre risultati utili consecutivi e devono arrendersi davanti ai rivali. La squadra di Perrella torna a vincere dopo nove partite in cui aveva collezionato solo 4 punti, frutto di 4 pareggi e cinque sconfitte.

I padroni di casa, infatti, hanno avuto poche occasioni importanti durante la partita, iniziata con i primi 20 minuti giocati con ritmi elevati e sfruttando al meglio un 4-1-4-1 che sembra ormai il modulo consolidato della formazione biancoazzurra. La Lodigiani non è sembrata riuscire ad esprimere al meglio le proprie qualità, mostrandosi generosa nel pressing a tutto campo, ma poco incisiva negli ultimi venti metri, subendo le iniziative del Città di Formia senza portare effettive minacce alla porta di Citarella.

Nel secondo tempo, entrambe le reti formiane: al 66’, Garcia batte un calcio d’angolo dalla traiettoria infida, un tracciante da rasoio direttamente nell’area piccola dove Medici svetta più alto di tutti ad incornare e segnare il gol del vantaggio; al 74’, ancora un calcio d’angolo porta al gol del raddoppio quando il pallone rinviato finisce sui piedi di Di Gennaro che, al limite dell’area, calcia un pallone deviato sui piedi di Cacciottolo che, da due passi, non si fa pregare per depositare il gol del 2-0 alle spalle di Morsa.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza, Città di Formia-Lodigiani 2-0: il tabellino

Città di Formia: Citarella, Esposito, Abbruscato (93’ Tortora), Garcia, Medici, Menna, Marino (87’ Colacicco), Di Gennaro, Cacciottolo (78’ Buglia), Da Silva, Sidibe. All. Perrella. A disp. Donorio, Palazzo, Frascogna, Marotta, Zullo, Conte.

Lodigiani: Morsa, Di Nezza (70’ Del Signore), Virdis (84’ De Carlo), Scardola, Picci, Palermo (69’ Incoronato), Cardinali, Gallo, De Vecchis (75’ Criscuolo), Molinari, Di Giosia. All. Pace. A disp. Paciotti, Vendetti, Russo, Di Michele, Della Volpe.

Marcatori: 66’ Medici (C), 74’ Cacciottolo (C).

Arbitro: Anastasio sez. di Roma 1. Assistenti: Martino sez. di Roma 1 – Mattacchione sez. di Cassino.

Note. Ammoniti: Menna (C), Cacciottolo (C), Di Nezza (L), Molinari (L).

Ai microfoni di MYSP Federico Pace, allenatore della Lodigiani, e Gaetano Perrella, allenatore del Città di Formia.

Gaeta-Ferentino Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Gaeta-Ferentino 1-0: ai biancorossi basta un autogol

Il Gaeta supera di misura il Ferentino nella quindicesima giornata di Eccellenza Lazio e fa registrare la sua terza vittoria consecutiva

Gaeta-Ferentino Eccellenza Lazio
L’autogol di Galeazzi per l’1-0 del Gaeta sul Ferentino. © MySoccerPlayer

Il Gaeta vince ancora al Riciniello nella quindicesima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio, targata MYSP, in una partita difficile, in cui un Ferentino mai domo rischia di portare a casa l’intera posta in palio, ma rimane con un pugno di mosche a causa di uno sfortunato autogol. La squadra di casa registra così la terza vittoria consecutiva, la quinta nelle ultime sei partite di campionato, continuando il percorso iniziato dopo la sconfitta casalinga contro l’Anagni nella settima giornata. Da quel momento, nelle successive otto gare, sei vittorie, un pareggio e l’unica sconfitta nella trasferta di Pontinia. Il Gaeta si è così risollevato dalle zone basse della classifica e ora può affrontare il ritorno di Coppa Italia e il resto della stagione con un altro spirito.

In campo, i nuovi acquisti della squadra ospite, Cardoso e Arduini, ex Gaeta come il tecnico Di Rocco, oltre a Cardinali e Tajani cercano di prendere in mano la partita fin dal primo tempo. Tuttavia, è il Ferentino a creare le occasioni più pericolose: al 25′, il direttore di gara annulla un gol a Cardinali per un fallo su Del Duca; al 40′, Zuccaro devia in angolo una conclusione di Salvatori. Il Gaeta fatica nella prima frazione, aprendo bene la gara ma subendo la fase difensiva degli avversari senza creare particolari pericoli. Il primo tempo si chiude senza grosse emozioni.

Nella ripresa, la partita si apre e i padroni di casa sembrano cambiare marcia: al 56′, Sessa colpisce la traversa, mentre tre minuti più tardi Proietti salva in scivolata un gol quasi fatto da Natiello. Poi il rientro del Ferentino, con tre occasioni praticamente in un minuto capitate sui piedi di Arduini, con Zuccaro decisivo, e di Navarra che colpisce anche un palo. Al 73′, l’episodio che cambia la partita: sugli sviluppi di un calcio piazzato, la palla piomba in area e la mischia premia il Gaeta quando Roberto Galeazzi devia il pallone alle spalle del proprio portiere per l’autogol che porta il punteggio a 1-0 per i ragazzi di Mancone. L’estremo difensore gaetano si supera a dieci minuti dalla fine levando dalla porta una conclusione ravvicinata di Cardinali e ancorando il risultato sull’1-0.

Il Ferentino incassa la quinta sconfitta consecutiva in campionato, con Di Rocco che dal suo arrivo ha collezionato solo un punto (dei tre totali conquistati dalla squadra del Frusinate) ma che si è resa protagonista di una prestazione che lascia intravedere un barlume di luce in fondo a un tunnel che li vede ancora inchiodati al fondo della classifica del Girone B.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Gaeta-Ferentino 1-0: il tabellino

Gaeta: Zuccaro, Tataranno, Di Nardo (56’ Tofa), Del Duca, Mastroianni, Riccio, Natiello, Carnevale (69’ Colarieti), Loria (56’ Di Vito), Parisella (82’ Sequino), De Costanzo (int. Sessa). All. Mancone. A disp. Muti, Conflitti, Perfetto, Zatico.

Ferentino: Cardoso, Mattarelli, Galeazzi Roberto, Begliuti, Tajani, Proietti (76’ Farruggio), Salvatori (55’ Capogna), Oriano (62’ Ciocchetti), Cardinali, Arduini, Navarra (76’ Galeazzi C.). All. Di Rocco. A disp. Vicini, Cantagallo, Bocanelli, Goh, Nuzzi.

Reti: 73’ aut. Galeazzi (F).

Arbitro: Capponi sez. di Latina. Assistenti: Perrella sez. di Ciampino – Pernarella sez. di Ciampino.

Note. Ammoniti: Di Nardo (G), Mastroianni (G), Loria (G), Parisella (G), Sessa (G), Begliuti (F), Cardinali (F), Ciocchetti (F).

Ai microfoni di MYSP Marco Di Rocco, allenatore del Ferentino, e Davide Mancone, allenatore del Gaeta.

Città di Formia-Terracina Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Terracina 2-2: Fioretti la pareggia al 89’

Nella quattordicesima giornata di Eccellenza Lazio Garcia porta due volte in vantaggio il Formia, ma nel finale il Terracina la riacciuffa

Città di Formia-Terracina Eccellenza Lazio
Il gol del 2-2 di Fioretti. © MySoccerPlayer

Finisce in parità la partita tra Città di Formia e Terracina, valida per l’andata della quattordicesima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio, sponsorizzata MYSP. La squadra di casa passa due volte in vantaggio e avrebbe, forse, meritato qualcosa di più al termine dei novanta minuti, con i ragazzi di Pernarella che la riprendono prima in apertura di secondo tempo e, successivamente, in un finale convulso che porta al gol del pareggio ospite e all’espulsione del difensore centrale formiano Novelli. Motivo delle proteste, una sospetta posizione irregolare di Fioretti, autore del gol del 2-2 terracinese.

Ad aprire la partita, lo spettacolo delle due tifoserie, con la Curva Coni formiana e la Curva Mare terracinese a scambiarsi cori e applausi prima dell’inizio delle ostilità, a segno del rispetto tra i due gruppi. La partita rispetta queste aspettative, mostrandosi subito frizzante e aperta, con la prima occasione per il Formia che arriva dopo nemmeno un minuto, quando Garcia tira dalla distanza obbligando Campagna a bloccare il pallone in un tuffo rasoterra. Il gol che cambia il risultato viene messo a segno proprio dal capitano della squadra di casa che al 45’ si trova il pallone in area di rigore dopo un infortunio della retroguardia ospite e sblocca la partita con la rete dell’1-0.

Il vantaggio formiano però viene annullato nella ripresa: al 47’, infatti, arriva il gol del pareggio quando Bellante raccoglie una palla filtrata tra le maglie della difesa casalinga e si presenta da solo davanti a Caparro, battendolo con uno scavetto dolce e mettendo a referto l’1-1. Le due squadre provano a mettere il muso avanti con i ragazzi di Perrella che rischiano di vincerla più volte nel secondo tempo, sprecando tanto senza riuscire a segnare fino al 73’ quando ancora Garcia, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ruba palla a un difensore e dall’interno dell’area di rigore lascia partire un destro che batte il portiere sul secondo palo per il nuovo vantaggio formiano. Il Terracina cerca la reazione, ma i padroni di casa si difendono bene. Tuttavia, il finale porta il pareggio e, soprattutto, polemiche: i Tigrotti hanno a disposizione un calcio di punizione dal limite dell’area che già inizia a suscitare le prime proteste dei giocatori di casa, all’89’ si batte e, dopo una leggera deviazione, il pallone finisce sui piedi di Fioretti che lo scaglia alle spalle del portiere per il gol del 2-2. I giocatori del Formia accerchiano il guardalinee, protestando per una presunta posizione irregolare della punta ospite, ma la decisione dell’arbitro è irrevocabile e le proteste portano all’ammonizione di Novelli che, nel recupero, subirà il secondo giallo e quindi l’espulsione.

Il pareggio finale non fa contenta nessuna delle due squadre, inutile al Città di Formia che non riesce ad uscire dalla zona retrocessione, inutile al Terracina che perde ulteriore terreno nei confronti dell’Unipomezia in testa alla classifica. Il risultato porta comunque con sé riflessioni diverse, difatti se da parte ospite c’è il terzo pareggio in campionato consecutivo (quarto se contiamo anche quello in Coppa Italia contro il Gaeta) ed un momento di flessione evidente, sulla sponda formiana invece il quarto pari di fila in campionato contro una corazzata come il Terracina è la testimonianza del buon lavoro svolto da Perrella e della svolta trovata dalle Fenici in questo momento della stagione in cui sembra mancare solo la vittoria.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza, Città di Formia-terracina 2-2: il tabellino

Città di Formia: Caparro, Marino (81’ Zullo), Esposito, Garcia, Colacicco, Novelli, Da Silva, Di Gennaro, Buglia (92’ Mirabelli), Rizzi (83’ Pastore), Sidibe. All. Perrella. A disp. Citarella, Tortora, Frascogna, De Sena, Petronzio, Marotta.

Terracina: Campagna, Merluzzi, Guida, Proietti, Ragozzo, Rosania, Selvini (59’ Spirito), Camara (75’ Curiale), Fioretti, Carlini, Bellante (85’ Cano). All. Pernarella. A disp. Martinelli, Celli, Mazzon, Zambruno, Di Ronza, Capotosto.

Marcatori: 45’ e 73′ Garcia (F); 47’ Bellante (T), 89’ Fioretti (T).

Arbitro: Gatto sez. di Lamezia Terme. Assistenti: Panella sez. di Ciampino – Degli Abbati sez. di Roma 1.

Note. Espulsi: Novelli (92’) per doppia ammonizione (F). Ammoniti: Colacicco (F), Novelli (F); Selvini (T), Camara (T), Carlini (T).

Ai microfoni di MYSP Mauro Pernarella, allenatore del Terracina, e Gaetano Perrella, allenatore del Città di Formia.

Eccellenza Lazio Gaeta Vicovaro

Eccellenza Lazio | Gaeta-Vicovaro 1-0: vittoria e sorpasso in classifica

 Nella tredicesima giornata di Eccellenza Lazio Girone B il Gaeta domina e supera il Vicovaro rimasto in dieci a fine primo tempo

Eccellenza Lazio Gaeta Vicovaro
Il gol di Di Vito che ha deciso la gara. © MySoccerPlayer

Il Gaeta torna a vincere contro il Vicovaro nel tredicesimo turno di Eccellenza Lazio e lo supera in classifica. La squadra di Baiocco, sulla panchina verde-arancio da soli dieci giorni, resta aggrappata alla partita nonostante l’inferiorità numerica arrivata nel finale del primo tempo, ma non riesce ad uscire dal momento di difficoltà nel quale si trova ormai da cinque partite. Sorride invece la squadra del Golfo, che mette in fila la quarta vittoria nelle ultime 5 partite.

Eppure la squadra ospite aveva iniziato bene la partita, chiudendo con il 3-5-2 linee di passaggio e togliendo ossigeno alla manovra gaetana. Con il passare dei minuti però i biancorossi si risistemano e il 4-2-3-1 di Mancone inizia a dare i suoi frutti, con la posizione di Natiello a dare fastidio e a cucire il gioco per gli esterni Parisella e Sessa e l’unica punta Loria. Al 19’ in mischia sugli sviluppi di un calcio piazzato, Di Vito trova lo spunto giusto per il gol del vantaggio dopo una serie di rimpalli in cui Domenici si era pur riuscito a disimpegnare bene, ma non può evitare il sostanziale tap-in del difensore gaetano per il vantaggio dei ragazzi di Mancone. La reazione del Vicovaro arriva, ma con il passare dei minuti il Gaeta diventa sempre più padrone del campo, iniziando a chiudere gli avversari nella loro metà campo e iniziando un duello con la porta vicovarese che li vedrà sprecare occasioni su occasioni per tutti i 90 minuti. Il tutto per la squadra di Baiocco si complica al 44’, quando il capitano Ianzi, dopo essere stato ammonito per lo stesso identico fallo sull’altro esterno Parisella undici minuti prima, è costretto ad atterrare Sessa all’ingresso dell’area di rigore, rimediando il secondo giallo e lasciando i suoi in dieci uomini.

Nella ripresa il copione non cambia, il Vicovaro ha la prima occasione, con Prioteasa che sfiora il pareggio quattro minuti dopo il fischio della ripresa, ma poi i padroni di casa prendono possesso della partita e ricominciano a buttare al vento occasioni dopo occasioni. Baiocco prova a riassettare la squadra con i cambi, dando nuovo nerbo, ma i suoi non riescono quasi mai a superare in modo convincente il centrocampo, resistendo all’assedio del Gaeta. Tattica che rischia anche di dare i suoi frutti visto che l’ultima occasione, allo scadere del quarto ed ultimo minuto di recupero, è proprio degli ospiti che però non riescono a sfruttare un calcio di punizione dalla destra. Al fischio finale dell’arbitro è il Gaeta a festeggiare il ritorno alla vittoria, modo migliore per prepararsi all’andata dei quarti di Coppa Italia dove ad attendere la squadra di Mancone ci sarà il Terracina al Mario Colavolpe. Incassa invece la terza sconfitta consecutiva il Vicovaro, quarta nelle ultime cinque partite.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Gaeta-Vicovaro 1-0: il tabellino

Gaeta: Zuccaro, Tataranno, Di Nardo, Del Duca, Di Vito, Carnevale, Natiello, Riccio, Loria, Parisella, Sessa (73’ Toffa). All: Davide Mancone. A disp: Sacchetti, Conflitti, De Costanzo, Di Bello, Mele, Nocera, Sequino, Zatico.

Vicovaro: Domenici, Ianzi, Lopez Torres, Ilari (81’ Solitari), Otero, Marino (56’ Mancini), Copponi (77’ Travaglini), Canciani, Prosperini (88’ Pantini), Modugno (58’ Toracchio), Prioteasa. All: Enrico Baiocco. A disp: Martinelli, Villa, Prati, Manuzzi.

 Arbitro: Andrea Martucci, Sez. del Lido di Ostia. Assistenti: Victor Viziru, Sez. di Roma 1- Alessio Corsini, Sez. di Roma 1.

Marcatore: 19’ Di Vito.

Note: ammoniti Carnevale (G), Loria (G), Marino (V), Lopez Torres (V), Ianzi (V), Copponi (V), Canciani (V), Mancini (V). Espulso Ianzi (V) per doppia ammonizione.

Ai microfoni di MYSP Enrico Baiocco, allenatore del Vicovaro e Davide Mancone, allenatore del Gaeta.

 

Formia-Colleferro Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Colleferro 1-1: i rossoneri pareggiano in rimonta

Da Silva e Sidibe, suo malgrado, a segno nel dodicesimo turno del Girone B di Eccellenza Lazio nel match tra Città di Formia e Colleferro

Formia-Colleferro Eccellenza Lazio
Il gol dell’1-0 di Da Silva. © MySoccerPlayer

Sotto la pioggia battente del Washington Parisio, Città di Formia e Colleferro devono accontentarsi di un punto a testa, nella dodicesima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio, targata MYSP. Un tempo per parte, con i padroni di casa che dominano nella prima fase e la squadra ospite che cambia le carte in tavola nella ripresa. Il risultato, però, al termine dei 90 minuti, lascia insoddisfatte entrambe.

I biancoazzurri aprono la gara con un 4-2-3-1 impostato sul pressing a tutto campo. Il ritmo si fa immediatamente altissimo e le occasioni cominciano ad arrivare, fino al 27’ con Da Silva che sistema il pallone al limite dell’area per battere un calcio di punizione. Forse non perfetta la posizione dell’estremo difensore ospite, che piazza la barriera e poi si pone proprio sotto la sua copertura. Il numero 7 formiano calcia rasoterra sul palo scoperto e segna il gol dell’1-0. La squadra di Perrella continua a spingere senza trovare il gol del raddoppio, ma il risultato alla fine del primo tempo non cambia.

Nella ripresa, la musica è completamente differente, con il Colleferro che sale di marcia e comincia a mettere sotto pressione i padroni di casa. La squadra di Bosco legittima la prestazione del secondo tempo al 63’, quando Lorenzi si scatena sulla fascia destra e mette in mezzo il pallone rasoterra. Velo di Danieli e dal limite dell’area Schiavella fa partire un destro che trova sulla propria traiettoria Sidibe, sfortunata deviazione del numero 11 formiano che mette fuori causa Caparro e fa 1-1. Poche le occasioni che accompagnano la partita alla sua conclusione, con la Fenice che prova a ritornare in vantaggio in un finale convulso. Finale, che vede i padroni di casa perdere dalla panchina Mirabelli ed il mister Perrella per proteste in occasione di un mancato fischio su un contatto in area che ha visto coinvolto Buglia.

Al fischio finale del direttore di gara, il risultato è di 1-1. Un tempo per parte, un punto per uno. Il Formia conquista il secondo punto consecutivo in campionato, due risultati utili consecutivi come non era ancora mai successo in questa stagione, che non basta per uscire dalla zona Playout, ma sembra luminoso in uscita dal tunnel nel quale i tirrenici sembrano trovarsi dall’inizio del campionato. Secondo risultato utile di fila anche per il Colleferro, che continua la sua marcia verso le zone alte della classifica.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza, Città di Formia-Colleferro: il tabellino

Città di Formia: Caparro, Pastore (72’ Di Gennaro), Tortora, Garcia, Colacicco, Novelli, Da Silva, Marino (67’ Zullo), Buglia, Rizzi (77’ Marotta), Sidibe. All. Perrella. A disp. Citarella, Candilio, Frascogna, Mirabelli, Porzio, Petronzio.

Colleferro: Santi, Magnolia, Manga (46′ Bianchi), Schiavella (82’ Teti), Renelli, Scognamiglio, Di Placido (54’ Lorenzi), Guizzaroni, Danieli (91’ Aglietti), Marinaro (59’ Talone), Oduamadi. All. Bosco. A disp. Ercoli, Paolacci, Di Fausto, Stecca.

Arbitro: Cornel Pal sez. di Roma 1. Assistenti: Abbatecola sez. di Cassino-Amato sez. di Aprilia.

Marcatori: 27’ Da Silva (F), 63’ aut. Sidibe (F).

Note. Espulsi: Perrella e Mirabelli dalla panchina (F). Ammoniti: Pastore (F), Zullo (F), Manga (C), Scognamiglio (C), Marinaro (C).

Ai microfoni di MYSP Garcia Lautaro, centrocampista del Città di Formia, e Pietro Bosco, allenatore del Colleferro.

Formia-Terracina Coppa Italia Eccellenza

Coppa Italia Eccellenza Lazio | Città di Formia-Terracina 1-3: i Tigrotti approdano ai Quarti

Il Terracina sbanca il Washington Parisio e batte il Formia nel ritorno degli Ottavi di finale di Coppa Italia Eccellenza Lazio

Formia-Terracina Coppa Italia Eccellenza
Il gol dell’1-3 di Cano. © MySoccerPlayer

Squadra cinica quella di Mauro Pernarella: il Terracina raggiunge i Quarti di finale di Coppa Italia Eccellenza, sconfiggendo il Città di Formia in trasferta, 1-3. I Tigrotti consolidano il successo nella ripresa, mentre i padroni di casa, nonostante il coraggio, escono con onore, applauditi dalla Curva Coni.

Il primo tempo è privo di occasioni, zero tiri in porta e le poche opportunità vengono respinte dalle difese. Merito dei ragazzi di Perrella che frenano il miglior attacco del Girone B di Eccellenza Lazio. Zambruno, Bellante e Buglia si avvicinano al gol, ma la prima frazione termina 0-0.

Nella ripresa, il Formia alza il ritmo mettendo in difficoltà gli ospiti. Marotta e Sossai creano opportunità, ma al 72′ Fioretti, con il tacco, beffa Caparro per lo 0-1. Otto minuti dopo, Spirito segna lo 0-2 di testa su calcio d’angolo. I padroni di casa accorciano con il gol di Buglia all’89’, ma Cano chiude il match due minuti dopo, superando il fuorigioco avversario e battendo Citarella nell’uno contro uno. Martinelli respinge due occasioni del Formia nel finale. Il Terracina avanza così alla prossima fase della competizione.

Per guardare le partite del campionato e della Coppa Italia di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Coppa Italia Eccellenza Lazio, Città di Formia-Terracina 1-3: il tabellino

Città di Formia: Caparro (87′ Citarella), Marotta (79′ Petronzio), Pastore (77′ Tortora), Garcia, Frascogna, Colacicco, Da Silva, Marino (85′ Zullo), Buglia, Rizzi, Sidibe. All. Perrella. A disp. Porzio, Coreno, La Resta, Candilio, De Siena.

Terracina: Martinelli, Merluzzi, Zambruno, Spirito, Sossai (76′ Rosania), Ragozzo, Di Ronza (78′ Botta), Camara (85′ Rosato), Fioretti (81′ Capotosto), Cano, Bellante (76′ Trulli). All. Pernarella. A disp. Di Crescenzo, Mazzon, Carlini, Curiale.

Marcatori: 72′ Fioretti (T), 80′ Spirito (T), 89′ Buglia (F), 91′ Cano (T).

Arbitro: Sciacchitano sez. di Latina. Assistenti: Pernarella sez. di Ciampino-Raganelli sez. di Roma 1.

Note. Ammoniti: Da Silva (F), Marino (F), Cano (T), Sossai (T).

Città di Formia-Unipomezia Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Unipomezia 0-1: beffa nel finale per i biancoazzurri

Continua la marcia della capolista del Girone B di Eccellenza Lazio, l’Unipomezia batte il Città di Formia grazia al gol di Camara

Città di Formia-Unipomezia Eccellenza Lazio
Il gol dello 0-1 di Camara. © MySoccerPlayer

Bellissima partita al Washington Parisio, dove il classico scontro tra “Davide contro Golia,” pur non offrendo una grande quantità di spettacolo, vede le due squadre spendere fino all’ultima goccia di energia per cercare di uscire dal campo di battaglia con i tre punti in tasca. Alla fine, l’Unipomezia ha la meglio sfruttando la superiorità numerica, letteralmente all’ultimo istante disponibile, e continua la propria marcia da imbattuta in testa alla classifica, nella decima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio, sponsorizzata MYSP.

Partita avara di azioni da gol, con la squadra di Casciotti che ha cercato di impostare il gioco attraverso il palleggio e la manovra, mentre quella di Perrella si è affidata all’intensità e al contropiede, con un pressing a tutto campo che spesso ha messo in difficoltà gli avversari più quotati. L’occasione più chiara del primo tempo è arrivata nel finale della prima frazione di gioco, quando Colacicco ha colpito di testa al 44′ su un calcio d’angolo, ma Borghi è stato bravo a evitare il gol dello svantaggio. Al fischio dell’arbitro per l’intervallo, il punteggio è rimasto ancorato sullo 0-0.

Nella ripresa, entrambe le squadre hanno alzato il ritmo, con la capolista che ha cercato di sfondare, ma si è scontrata con uno straordinario Caparro almeno un paio di volte. La situazione del Città di Formia si è complicata ulteriormente all’84’ quando Buglia è stato espulso per doppia ammonizione, con il secondo giallo che gli è stato mostrato per aver ostacolato il movimento di tiro, con il pallone che è finito direttamente tra le mani del portiere. Sei minuti di recupero si sono trasformati in sette, e nell’ultimo respiro dell’incontro, l’Unipomezia ha trovato il gol della vittoria: Morbidelli ha calciato una punizione da destra, Camara ha anticipato il portiere di testa e ha siglato il gol dell’1-0.

Rossoblù che salgono a quota 26 punti, primi in solitaria, quarta sconfitta di fila, invece, per il Città di Formia, che non vede premiati i suoi sforzi nemmeno nel turno infrasettimanale di campionato.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Città di Formia-Unipomezia 0-1: il tabellino

Città di Formia: Caparro, Conte (87′ Marotta), Pastore, Garcia, Colacicco, Novelli, Da Silva (94′ Petronzio), Marino (74′ Zullo), Buglia, Rizzi, Sidibe. All. Perrella. A disp. Citarella, Tortora, Porzio, Frascogna, Coreno, Candilio.

Unipomezia: Borghi, Morelli, Bagaglini, Bordi, Suffer (71′ Paoloni), Ippoliti (71′ Amadio), Binaco (56′ Afonso), Ramceski, Piro (56′ Morbidelli), Camara, Lupi (71′ Valle). All. Casciotti. A disp. Gonzalez, Rondoni, Paladino, Pacchiarotti.

Arbitro: Bini sez. di Macerata. Assistenti: Morlacchetti sez. di Roma 2 – Garcea sez. di Roma 1.

Marcatore: 96′ Camara (U).

Note. Espulso: 84′ Buglia (C). Ammoniti: Garcia (C), Novelli (C), Da Silva (C), Buglia (C), Rizzi (C); Bagaglini (U), Bordi (U).

Eccellenza Lazio Gaeta Formia

Eccellenza Lazio | Gaeta-Città di Formia 2-1, i biancorossi ribaltano il derby

Il derby del golfo della nona giornata di Eccellenza Lazio se lo aggiudica il Gaeta, che ribalta l’iniziale vantaggio del Città di Formia

Eccellenza Lazio Gaeta Formia
Il rigore di Natiello che ha deciso il derby del golfo. © MySoccerPlayer

Il Gaeta torna alla vittoria nel campionato di Eccellenza Lazio targato MYSP e lo fa nella partita più importante, il “Derby del Golfo” se lo aggiudica la squadra di Davide Mancone che ritrova i tre punti dopo cinque giornate di astinenza, mentre il Città di Formia incassa la terza sconfitta consecutiva e subisce anche il sorpasso dei “cugini” in classifica.

La partita inizia subito in modo brillante, con gli ospiti disposti con un 4-3-3 con Marino molto avanzato, quasi in mezzo agli esterni di attacco, a supporto della punta Buglia ed è proprio il centravanti formiano a stappare la gara al 6’. La squadra ospite prova a giocare sugli errori avversari puntando sul contropiede, mentre i padroni di casa, in campo con un 4-2-3-1 molto offensivo, provano a fare la partita. Dopo un palo colpito in modo casuale da Tataranno al 9’, i biancorossi diventano sempre più padroni del campo, creando occasioni che non riescono però a convertire in gol. Cosa che invece riesce alla squadra ospite che al 25’ sblocca il risultato quando Marino schianta nel sette un pallone recuperato in fase di rottura, calciato da pochi passi oltre la trequarti offensiva.

Nella ripresa, Mancone prova a riprenderla con i cambi, mentre la squadra di Perrella confeziona la prima occasione del secondo tempo dopo appena tre minuti con Buglia che, lanciato in contropiede, semina gli avversari e lascia partire un tiro che Zuccaro riesce ad alzare in calcio d’angolo. Tuttavia il Gaeta risale il campo e, laddove la tecnica non aiuta a trovare sbocchi, prova ad aumentare l’intensità dal punto di vista fisico. Ed è proprio grazie ad un’azione convulsa, ma intensa che la squadra di casa recupera palla in proiezione offensiva, palla che finisce sulla destra dove Tataranno crossa di prima in area e, dopo una deviazione, in mischia De Costanzo trova la girata in acrobazia, una semirovesciata che al 58’ porta il risultato sull’1-1. Al 79’ Sidibe commette un’ingenuità atterrando Parisella (autore di un’ottima partita soprattutto nel primo tempo) lanciato verso il fondo del campo. Il signor La Luna di Collegno ha pochi dubbi ed indica il dischetto del rigore. Sul punto di battuta si presenta Natiello che con freddezza batte Caparro che pure aveva indovinato l’angolo, ma non riesce a deviare: è il gol del 2-1 con cui il Gaeta ribalta il derby.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Gaeta-Formia 2-1: il tabellino

Gaeta: Zuccaro, Tataranno, Di Nardo, Di Vito, Mastroianni, Riccio (88’ Sequino), Loria (74’ Perfetto), Carnevale, Di Rito (52’ Natiello), Parisella, De Costanzo (78’ Sessa). All: Davide Mancone. A disp: Sacchetti, Conflitti, Mele, Pasciuto, Tofa.

Città di Formia: Caparro, Colacicco, Tortora (88’ Candilio), Garcia (85’ Petronzio), Mirabelli (65’ Pastore), Novelli, Da Silva, Marino (93’ Marotta), Buglia, Rizzi, Sidibe. All: Gaetano Perrella. A disp: Citarella, Porzio, Frascogna, Zullo, Conte.

Arbitro: Simone La Luna, Sez. di Collegno. Assistenti: Alessio Fiore, Sez. di Roma 1-Daniele Conti, Sez. di Roma 2

Marcatori: 25’ Marino (C); 58’ De Costanzo (G), 79’ Natiello (G).

Note: ammoniti Caparro (C), Colacicco (C), Garcia (C), Marino (C), Buglia (C), Pastore (C).

Ai microfoni di MYSP Davide Mancone, allenatore del Gaeta

 

Eccellenza Lazio Città di Formia Vis Sezze

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Vis Sezze 0-2: prima vittoria esterna per i rossoblù

Cade in casa il Città di Formia contro la Vis Sezze nell’ottava giornata di Eccellenza Lazio targata MYSP: festeggia mister Giannone

Eccellenza Lazio Città di Formia Vis Sezze
Il gol del vantaggio rossoblù firmato da Cerbara. © MySoccerPlayer

Primo successo esterno stagionale della Vis Sezze che espugna lo stadio del Città di Formia nell’ottava giornata di Eccellenza Lazio. La squadra di Perrella domina nel primo tempo, ma nella ripresa, nonostante numerose occasioni, subisce due gol e chiude in dieci uomini per l’espulsione del portiere Marino. Sorride la compagine di Giannone che continua sulla striscia del successo nello scorso turno contro la Lodigiani e mette a referto la seconda vittoria consecutiva in stagione, riprendendo il discorso lasciato in sospeso in avvio di campionato. Il Formia ci prova per tutta la partita ma, purtroppo per le Fenici, gli episodi non girano a favore.

Il primo tempo è praticamente tutto di stampo formiano, la squadra di Perrella gioca, orchestra, crea, ma non riesce a concretizzare la grande mole di gioco prodotto. La prima occasione già dopo otto minuti su calcio di punizione di Garcia, due minuti dopo Colacicco sfiora il palo di testa su calcio d’angolo. Il primo tiro nello specchio della Vis Sezze arriva oltre la mezz’ora, quando al 34’ Cerbara scarica un pallone centrale facile da controllare per l’estremo difensore formiano. Ma nonostante gli sforzi prodotti dalla squadra di casa, il risultato all’intervallo recita ancora 0-0.

Nella ripresa arriva la doccia fredda. Il Città di Formia riprende da dove aveva lasciato, ma al 49’, alla prima occasione utile, il Vis Sezze passa in vantaggio con Cerbara, bravo a sfruttare una disattenzione difensiva. Al 53’ Buglia pareggia colpendo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma la bandierina dell’assistente annulla tutto strozzando in gola l’urlo di gioia della Curva Coni. Passano due minuti e l’incubo si trasforma in realtà: Compagno si trova in area di rigore e allunga l’esterno destro sul palo lontano, dove Marino non può arrivare per il gol dello 0-2. Due tiri in porta, due gol, massimo risultato per il Vis Sezze. Punizione però troppo severa per il Città di Formia che a dieci minuti dalla fine resta anche in inferiorità numerica, quando Marino viene espulso su suggerimento dell’assistente Fattori, che richiama l’arbitro e lo porta ad estrarre il cartellino rosso.

Nonostante l’inferiorità, i biancoazzurri ci provano, ma il parziale non cambia e al fischio finale la Vis Sezze festeggia la seconda vittoria consecutiva dopo tre sconfitte e, soprattutto, il primo successo esterno della stagione.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio | Città di Formia-Vis Sezze 0-2: il tabellino

Città di Formia: Marino, Novelli, Tortora, Garcia, Colacicco (66’ Conte; 82’ Citarella), Mirabelli, Da Silva, Marino (89’ Marotta), Buglia (66’ Petronzio), Rizzi (77’ Pastore), Sidibe. All: Gaetano Perrella. A disp: Porzio, Frascogna, Candilio, Zullo.

Vis Sezze: Cenci, Haxhi, Cecconi, Compagno (70’ Boham), Ranellucci, Di Razza, Di Palma (81’ Cacciotti), Valencia (65’ Saccoccio), Cerbara, Palluzzi (86’ Anastasia), Bianchi (60’ Pereira). All: Rocco Giannone. A disp: Damiani, Caiola, Savo, Marchetti.

Arbitro:  Delfino, Sez. di Roma 1. Assistenti: Perruzza, Sez. di Frosinone-Fattori, Sez. di Frosinone.

Marcatori: Cerbara 49′ (V), 55′ Compagno (V).

Note: ammoniti Marino (C); Valencia (V), Boham (V) . Espulso Marino (C).

Ai microfoni di MYSP Gaetano Perrella, allenatore del Città di Formia.

Ai microfoni di MYSP Rocco Giannone, allenatore della Vis Sezze

Eccellenza Gaeta-Città di Anagni

Eccellenza Lazio | Gaeta-Città di Anagni 0-1: terza vittoria di fila per la squadra di Gerli

Continua la marcia nel Girone B di Eccellenza Lazio del Città di Anagni ora a un punto dalla vetta, Gaeta quartultimo con soli 5 punti

Eccellenza Gaeta-Città di Anagni
Il gol dell’1-0 di Ciotoli. © MySoccerPlayer

In trasferta, il Città di Anagni sa solo vincere, con quattro successi in quattro partite lontano dal Roberto Del Bianco dall’inizio del campionato. La squadra di mister Fabio Gerli batte anche il Gaeta nella settima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio targata MYSP. Una gara difficile per i padroni di casa che hanno avuto il merito di approcciare bene sia nel primo che nel secondo tempo, ma in entrambi i parziali hanno poi progressivamente ceduto campo ed inerzia in mano alla squadra ospite che, seppur di misura, conquista tre punti che la lasciano nella scia delle prime della classe, a meno uno dalla vetta.

Pochissime emozioni in apertura di gara, con la prima occasione che arriva dopo venti minuti con un calcio di punizione di Liburdi che rischia di beffare Sacchetti, bravo e attento a mandare in angolo, dove Dolce trova di testa una deviazione che colpisce il palo. Al 27′, ancora un calcio di punizione di Liburdi dalla sinistra disegna una traiettoria in area di rigore su cui si avventa Ciotoli, il centravanti devia di testa verso il secondo palo, scavalca Sacchetti e porta il Città di Anagni in vantaggio per 1-0. Il Gaeta prova a reagire ma perde per infortunio il proprio capitano Del Duca già al 36′, e la punizione sparata alta da Natiello al 44′ resta l’ultima offensiva degna di nota prima che finisca il primo tempo.

La ripresa segue un copione simile, con la squadra di casa che prova a trovare la reazione e l’Anagni che gli gioca sui nervi, partendo efficacemente in contropiede, assorbendo gli assalti e rigirando la partita nel corso del tempo di gioco. Mancone mescola le carte, cercando di dare con i cambi la spinta giusta, ma già dopo la prima occasione per Parisella in apertura del secondo tempo, l’Anagni finisce con il prendere nuovamente il controllo della situazione. Il finale è frenetico, con il Gaeta che attacca con poche idee ma molta voglia e gli ospiti che cercano di perdere il più tempo possibile per arrivare al fischio finale. Dopo sette minuti di recupero, il signor Sciacchitano di Latina manda le squadre negli spogliatoi.

L’Anagni festeggia la quinta vittoria in campionato, la terza di fila, restando ancorata al treno di testa. Il Gaeta incassa invece la quarta sconfitta, restando a soli 5 punti in classifica.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza Lazio, Gaeta-città di Anagni 0-1: il tabellino

Gaeta: Sacchetti, Di Vito, Palmieri, Del Duca (36’ Parisella), Mastroianni, Colarieti (70’ Loria), Azoitei (46’ Di Nardo), Carnevale, Perfetto (53’ Di Rito), Natiello (61’ Tataranno), De Costanzo. All. Mancone. A disp. Zuccaro, Riccio, Sequino, Sessa.

Città di Anagni: Colucci, Silvestri, Gori, La Terra, Pralini, Giorgi, Liburdi (92’ De Santis), Dolce (64’ Cataldi), Ciotoli (79’ Cardinali), Flamini (92’ Gentilforti), De Vita. All. Gerli. A disp. Bracaglia, Fratangeli Carlo, Fratangeli Fabio, Iacovacci, Palma.

Marcatori: 27’ Ciotoli (A).

Arbitro: Sciacchitano sez. di Latina. Assistenti: Iacopino sez. di Albano Laziale – Rutigliano sez. di Albano Laziale.

Note. Ammoniti: Mastroianni (G), Natiello (G), Parisella (G); Colucci (A), Silvestri (A), Gori (A), Giorgi (A).

Ai microfoni di MYSP Fabio Gerli, allenatore del Città di Anagni.

Ai microfoni di MYSP Davide Mancone, allenatore del Gaeta

Eccellenza Città di Formia Ferentino

Eccellenza | Città di Formia-Ferentino 2-1: esordio felice per Perrella

Il Città di Formia vince e convince nella sfida della sesta giornata contro il Ferentino: in gol anche il giovanissimo Marotta

Eccellenza Città di Formia Ferentino
Il momentaneo pareggio di Amici. © MySoccerPlayer

Prima vittoria casalinga di questo campionato di Eccellenza MYSP per il Città di Formia del nuovo mister Gaetano Perrella. A farne le spese, un Ferentino coraggioso, che ci ha provato fino alla fine, ma che si è dovuto arrendere all’inferiorità numerica e a un avversario spregiudicato e aggressivo. Al 10’ già la partita si mostra aperta quando nel giro di un minuto prima Valentino sfiora il gol su calcio di punizione, poi Buglia prende la traversa con un colpo di testa su cross di Rizzi. Al 32’ arriva il gol che cambia la partita: Sidibe si lancia in tuffo su un cross proveniente dalla desta e segna il gol che manda in visibilio la Curva Coni. I padroni di casa continuano a costruire, sfiorando il gol del raddoppio almeno un paio di volte, ma gli amaranto non mollano e, proprio allo scadere dell’ultimo dei 3 minuti di recupero del primo tempo, Amici di testa segna il gol del pareggio.

La ripresa si apre con la stessa intensità con cui si era chiusa la prima frazione di gioco, con ambo le squadre pronte a sbilanciarsi per cercare il gol vittoria. Perrella al 50’ butta nella mischia il giovanissimo Marotta al posto di Sidibe e, due minuti dopo, il classe 2006 trova sugli sviluppi di un calcio d’angolo il tap-in vincente per il gol del 2-1. La partita resta aperta, con il Città di Formia a cercare di punire in contropiede le iniziative insistite del Ferentino che, nonostante sia rimasto dal 56’ in 10 uomini per l’espulsione di Sartorio Mezavilla (fallo da ultimo uomo su Buglia lanciato a rete), continua ad attaccare cercando disperatamente il gol del pareggio. La squadra di Battistelli però non riesce a cambiare il parziale, che rimane tale fino al fischio finale del signor Musumeci. I biancocelesti bissano il successo in Coppa Italia, trovando la seconda vittoria in campionato e i primi tre punti conquistati al Washington Parisio.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza, Città di Formia-Ferentino 2-1: il tabellino

Città di Formia: Marino, Conte (67’ Coclacicco), Puca (76’ Candilio), Garcia Lautaro, Mirabelli, Novelli, Pastore (83’ Zullo), Marino (90’ La Resta), Buglia, Rizzi, Sidibe (50’ Marotta). All: Gaetano Perrella. A disp: Citarella, Coreno, Ruibal, Tortora.

Ferentino: Simoncelli, Cerioni (int. Mattarelli), Galeazzi, Oriano, Pietrobono, Sartorio Mezavilla, Galeazzi (67’ Navarra), Ciocchetti (int. Begliuti), Valentino (60’ Proietti), Amici, Oussaid (64’ Capogna). All: Antonio Battistelli. A disp: Vicini, Bocanelli, Porcu, Goh N’Cede.

Marcatori: Sidibe 32′ (C), Amici 45’+3′ (F), 52′ Marotta (C).

Arbitro: Andrea Musumeci, Sez. di Cassino. Assistenti: Davide Fasale, Sez. di Tivoli – Valerio D’Ippolito, Sez. di Tivoli.

Note: ammoniti Garcia (C), Oussaid (F) e Capogna (F). Espulso Sartorio Mezavilla (F).

Eccellenza | La classifica marcatori aggiornata dopo la sesta giornata: Girone A e B

Ai microfoni di MYSP Gaetano Perrella, allenatore del Città di Formia.

 

Eccellenza Formia Ardea

Coppa Italia Eccellenza | Città di Formia-Racing Ardea 1-0: Mazziotti saluta con una vittoria

Ruibal trascina il Città di Formia agli Ottavi di finale di Coppa Italia Eccellenza, ribaltato il 2-1 dell’andata contro il Racing Ardea

Eccellenza Formia Ardea
Il gol di Ruibal che ha deciso la gara. © MySoccerPlayer

Vittoria dal sapore dolceamaro quella del Città di Formia di Mazziotti contro il Racing Ardea nei Sedicesimi di Coppa Italia Eccellenza. L’allenatore delle Fenici al termine della gara annuncia l’addio a causa di problemi di salute, un’operazione che lo terrà lontano dal campo per mesi e che, quindi, porterà presto all’annuncio di un nuovo tecnico. Saluta quindi con la prima vittoria in casa che vale il passaggio del turno agli Ottavi di finale per i padroni di casa che, dopo una battaglia durata 96 minuti, possono festeggiare grazie al gol risolutivo di Ruibal. A farne le spese un Racing Ardea coraggioso, che ci ha provato fino all’ultimo secondo senza trovare però la via del gol e che, quindi, nonostante il 2-1 conquistato tra le mura amiche del Pineta dei Liberti, conclude qui il suo percorso nel torneo.

La partita è sin da subito vivace, con il primo tempo che vede le due squadre alternarsi a caccia del gol. Il Città di Formia parte con un 4-3-3 che punta sugli esterni Sidibe e Ruibal gravitanti alle spalle della punta Buglia, con Garcia in cabina di regia. Il Racing Ardea risponde con un 4-2-3-1 molto mobile, Laghigna unico riferimento offensivo davanti ad un pacchetto di trequartisti che si alterna con i mediani per larga parte della gara. La rete che decide la partita arriva nella prima ripresa, quando al 34’ Zullo trova Ruibal sulla sinistra, il numero 10 formiano entra in area di rigore e lascia partire un mancino che non lascia scampo a Salvati per il gol dell’1-0.Gli Aironi rispondono nel finale di tempo con Ranucci che trova però sulla sua strada un Marino impeccabile per tutta la prima frazione di gioco.

La ripresa si apre ancora con i padroni di casa in controllo, che creano diverse occasioni, in particolare con Ruibal che al 51’ cerca il gol in rovesciata su cross di un ottimo Coreno. Con il passare dei minuti però la squadra di Caramanica riesce a risalire la china ed a creare opportunità, come quella che al 52’ vede Marino impegnarsi due volte su Laghigna prima, Ranucci poi, riuscendo a mantenere i suoi avanti di un gol. Il finale è convulso e frenetico, tanta intensità e poco fosforo, con l’Ardea che cerca in tutti i modi di pareggiare ed il Formia che si affida ora al contropiede, ora ad un fitto e ben orchestrato possesso palla che congela la partita. Nel finale, al sesto minuto di recupero, ultimo brivido per la porta di Marino con un calcio di punizione dal limite che si conclude però sul fondo del campo. Dopo il triplice fischio del direttore di gara, qualche tafferuglio in campo, con i giocatori dell’Ardea a discutere con la curva del Formia, fortunatamente senza conseguenze se non un cartellino rosso sventolato a D’Auria.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

Eccellenza, Città di Formia-Racing Ardea 1-0: il tabellino

Città di Formia: Marino, Coreno, Puca, Zullo (81’ La Resta), Colacicco (69’ Mirabelli), Novelli, Pastore (56’ Marino), Garcia, Buglia, Ruibal (66’ Candilio), Sidibe. All: Marco Mazziotti. A disp: Citarella, Marotta, Conte, Tortora.

Racing Ardea: Salvati, Neroni, Capolei, Guarino (56’ Mascia), Poltronetti (87’ Lauri), D’Auria, Ranucci, Di Carlo (69’ Pomponi), Laghigna, Pezzone, Cestra (87’ Attianese). All: Saverio Caramanica. A disp: Mastella, Cipriani, Perendellini, Giansanti.

Arbitro: Marco Ventrone, Sez. di Roma 1. Assistenti: Simone Forina, Sez. Roma 1, Luca Balzano, Sez. di Aprilia.

Marcatore: Ruibal (C) 34′.

Note: ammoniti D’Auria, Laghigna e Novelli; espulso D’Auria dopo il fischio finale.

Ai microfoni di MYSP Marco Mazziotti, mister del Città di Formia.