Autore: Luca Clementi

Under 17 élite

Under 17 Élite | Il quadro dopo la venticinquesima giornata

Chiusa la penultima per le Under 17 Élite: tra verdetti acquisiti e da definire, ecco la situazione in vista del finale di Regular Season

Under 17 élite
© MySoccerPlayer

Si è conclusa la venticinquesima giornata del campionato Under 17 Élite. Di seguito risultati e classifiche, aggiornate a tutti i Gironi della categoria, e un riepilogo sul prossimo turno.

UNDER 17 ÉLITE GIRONE A

Il Trastevere pareggia con il Civitavecchia e si assicura matematicamente il primato nel Girone. Pari anche per l’Urbetevere con l’Accademia Calcio Roma: insidia Romulea per i gialloblù, vista la distanza di due punti tra la seconda e la terza forza. Per l’ultimo posto Playoff sarà sfida tra l’Ostiamare e la stessa Accademia, con la prima che ha perso il match point per il passaggio uscendo con 0 punti dalla gara con il Montespaccato. In zona bassa l’Atletico Vescovio vince con il Cesano e si salva.

Risultati – 14 aprile

Atletico Vescovio-Cesano 2-1
Civitavecchia-Trastevere 1-1
Ostiamare-Montespaccato 0-1
Petriana-Academy Ladispoli 4-4
Romulea-Ottavia 2-0
Urbetevere-Accademia Calcio Roma 1-1
Boreale-Dabliu New Team 2-0

 

Classifica

Trastevere 61

Urbetevere 55

Romulea 53

Ostiamare 46

Accademia Calcio Roma 45

Academy Ladispoli 39

Boreale 37

Ottavia 34

Civitavecchia 30

Montespaccato 27

Atletico Vescovio 25

Petriana 20

Dabliu New Team 18

Cesano 0

 

Prossimo turno – 21 aprile

Academy Ladispoli-Urbetevere
Accademia Calcio Roma-Boreale
Cesano-Ostiamare
Dabliu New Team-Atletico Vescovio
Montespaccato-Civitavecchia
Ottavia-Petriana
Trastevere-Romulea

 

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

 

UNDER 17 ÉLITE GIRONE B

Vincono Tor Tre Teste e Lodigiani contro Arce e San Lorenzo. Pareggia invece la Spes Montesacro contro l’Accademia Frosinone, la X costa la discesa al terzo posto. Pari anche per il Città di Ciampino con la Spes Artiglio, che si assicura comunque il passaggio alla Fase Finale, complice il punto ottenuto dalla Cynthialbalonga con il Cassino.

Risultati – 14 aprile

Nuova Tor Tre Teste-Arce 8-0
Audace-Tor Di Quinto 1-0
Accademia Frosinone-Spes Montesacro 1-1
Città di Ciampino-Spes Artiglio 1-1
Cynthialbalonga-Cassino 3-3
San Lorenzo-Lodigiani 0-1
Romana FC-Red Tigers 0-1

 

Classifica

Nuova Tor Tre Teste 65

Lodigiani 58

Spes Montesacro 56

Città Di Ciampino 48

Cynthialbalonga 43

Red Tigers 40

Tor di Quinto 36

Accademia Frosinone 35

Spes Artiglio 33

Cassino Calcio 33

San Lorenzo 27

Audace 13

Arce 10

Romana FC 2

 

Prossimo turno – 21 aprile

Arce-Romana FC
Cassino Calcio-Città di Ciampino
Red Tigers-San Lorenzo
Spes Montesacro-Cynthialbalonga
Spes Artiglio-Audace
Lodigiani-Accademia Frosinone
Tor di Quinto-Tor Tre Teste

 

UNDER 17 ÉLITE GIRONE C

Il Grifone vince sul Certosa dando ulteriore prova del proprio primato. Segue la Vigor Perconti, che ha ipotecato il secondo posto superando la Pro Calcio Tor Sapienza. Bene anche il Savio con il Fondi e il Pomezia con l’Atletico 2000. Le prime quattro posizioni sono delineate. Quanto alla zona calda, il Tor Sapienza supera il Fonte Meravigliosa portandosi a -1: le due squadre si contenderanno la zona salva della classifica fino all’ultima giornata, così come Samagor e Certosa con la zona Playout.

Risultati – 14 aprile

Fonte Meravigliosa-Tor Sapienza 0-2
Grifone Calcio-Certosa 4-1
Hermada-Campus Eur 1-2
Pomezia-Atletico 2000 6-1
PC Tor Sapienza-Vigor Perconti 1-6
Samagor-G. Castello 3-1
Savio-Fondi Calcio 3-2

 

Classifica

Grifone Calcio 69

Vigor Perconti 57

Savio 52

Pomezia Calcio 43

Pro Calcio Tor Sapienza 37

G. Castello 35

Fondi Calcio 32

Campus Eur 32

Fonte Meravigliosa 27

Tor Sapienza 26

Hermada 23

Atletico 2000 22

Samagor 16

Certosa 14

 

Prossimo turno – 21 aprile

Atletico 2000-Pro Calcio Tor Sapienza
Certosa-Savio
Fondi Calcio-Fonte Meravigliosa
G. Castello-Hermada
Tor Sapienza-Samagor
Vigor Perconti-Grifone
Campus Eur-Pomezia

Under 16 Élite | Venticinquesima giornata: risultati, classifiche e prossimo turno

Playoff Playout Under 19 élite

Under 19 Élite | I risultati del Primo Turno Playoff e dei Playout

Le Under 19 Élite sono passate alle Fasi Finali: ecco tutti i risultati dei Playoff e dell’unica giocata dei Playout, causa rinvii

Under 19 élite
© MySoccerPlayer

Si parte con le Fasi Finali Under 19 Élite, scese in campo per disputare Playoff e Playout. Ecco i risultati:

Playoff

Academy Ladispoli-Fiano Romano 4-5
Colleferro-Civitavecchia 3-0
Savio-Romulea 0-1
Lodigiani-Ottavia 5-6 (d.c.r.)

Direttamente ai Quarti: Nuova Tor Tre Teste, Tor di Quinto, Vigor Perconti, Vis Aurelia.

 

Playout

Girone A
Fiumicino-Aranova RINVIATA
Tor Sapienza-Montello Calcio 3Tabernae RINVIATA

Girone B
Atletico Torrenova-Polisportiva De Rossi 3-1

Girone C
Atletico Morena-SPQV Velletri RINVIATA

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Promozione Lazio

Promozione Lazio | Trentesima giornata: risultati, classifiche e prossimo turno

Si è chiusa la trentesima di Promozione Lazio: ecco il punto su tutti i Gironi e il programma della prossima giornata

Promozione Lazio
© MySoccerPlayer

Si è chiusa anche la trentesima giornata di Promozione Lazio. Tra risultati e classifiche, ecco come si arriva al prossimo turno.

PROMOZIONE LAZIO GIRONE A

La Sorianese vince e scappa a +4 dal secondo posto occupato dal Tolfa, che ha vinto contro il Fregene Maccarese e ha scavalcato l’Urbetevere, uscita con un pareggio dalla gara con il Ronciglione United. Pari del Santa Marinella con il Parioli. In zona salvezza, il Città di Cerveteri ha superato la Polisportiva Ostiense, il Tarquinia il Canale Monterano, la DuePigreco l’Ostiantica. Sconfitta per le altre.

Risultati – 7 aprile

Castel S. Elia Graziosi-Sorianese 0-3
Città di Cerveteri-Polisportiva Ostiense 3-1
DuePigreco-Ostiantica 2-1
Fregene Maccarese-Tolfa Calcio 1-2
Ronciglione United-Urbetevere 1-1
Santa Marinella-Parioli 1-1
Borgo Palidoro-Nuova Pescia Romana 0-1
Tarquinia Calcio-Canale Monterano 2-0

Ha riposato: Palocco

 

Classifica

Sorianese 65*

Tolfa Calcio 61

Urbetevere 61*

Palocco 54*

Santa Marinella 53*

Nuova Pescia Romana 41

Ronciglione United 39*

Borgo Palidoro 35*

Ostiantica 35*

Fregene Maccarese 34*

DuePigrecoRoma 33

Polisportiva Ostiense 33*

Tarquinia Calcio 32

Città di Cerveteri 32

Parioli Calcio 31*

Canale Monterano Calcio 19*

Castel S. Elia L. Graziosi 16*

* Una gara in meno

 

Prossimo turno – 14 aprile

Canale Monterano-DuePigrecoRoma
Ostiantica-Castel S. Elia Graziosi
Palocco-Tarquinia Calcio
Polisportiva Ostiense-Ronciglione United
Sorianese-Città di Cerveteri
Parioli Calcio-Fregene Maccarese
Tolfa Calcio-Borgo Palidoro
Urbetevere-Santa Marinella

Riposa: Nuova Pescia Romana

 

PROMOZIONE LAZIO GIRONE B

La Rieti vince con la VJS Velletri e va a +3 sul Monterotondo con una partita in più. Il Settebagni pareggia con l’Atletico Lodigiani e viene acciuffato dal Riano, vittorioso sul Poggio Mirteto. Bene il Valle del Peschiera con il Setteville Caserosse. In bassa classifica la Sanpolese pareggia con il Cantalice, mentre l’Athletic Soccer Academy vince con il Tor Lupara. Sconfitta per le altre.

 

Risultati – 7 aprile

Atletico Lodigiani-Settebagni Calcio Salario 0-0
Poggio Mirteto-Riano Calcio 0-1
Setteville Caserosse-Valle del Peschiera 0-2
Tor Lupara-Athletic Soccer Academy 0-4
Cantalice-Sanpolese 2-2
FC Rieti-VJS Velletri 4-1
Fiano Romano-Real San Basilio 3-2

Ha riposato: Vivace Grottaferrata, Monterotondo 1935

 

Classifica

FC Rieti 1936 60**

Monterotondo 1935 57*

Settebagni Calcio Salario 49*

Riano Calcio 49**

Valle del Peschiera 48*

Fiano Romano 46*

Real San Basilio 40**

Athletic Soccer Academy 38**

Cantalice 34**

Poggio Mirteto 31**

VJS Velletri 29**

Sanpolese 28**

Vivace Grottaferrata 23**

Setteville Caserosse 21***

Atletico Lodigiani 20***

Tor Lupara 9**

Viterbese 8 (-2) * RITIRATA

* Una gara in meno
** Due gare in meno
*** Sospesa

 

Prossimo turno – 14 aprile

Riano Calcio-Cantalice
Sanpolese-Vivace Grottaferrata
Settebagni Calcio Salario-FC Rieti
Valle del Peschiera-Atletico Lodigiani
Real San Basilio-Monterotondo 1935
Athletic Soccer Academy-Poggio Mirteto Calcio
VJS Velletri-Tor Lupara

Riposa: Setteville Caserosse, Fiano Romano

 

PROMOZIONE LAZIO GIRONE C

Il Fiumicino vince contro il Fonte Meravigliosa e tiene lontano il Grifone, che ha ottenuto tre punti dalla gara contro il Bellegra. Bene anche la Vigor Perconti con la Spes Mundial, il Morandi contro il Velletri e l’Ottavia contro il Torrino. Sconfitta per il Rocca Priora RDP contro il Futbol Montesacro. In bassa classifica successo per il Villa Adriana contro lo Sporting Ariccia e per la De Rossi con il Grifone Gialloverde.

Risultati – 7 aprile

Bellegra-Grifone 2-3
Fiumicino S.C.-Fonte Meravigliosa 4-3
Polisportiva De Rossi-Grifone Gialloverde 2-1
Rocca Priora RDP-Futbol Montesacro 1-2
Torrino-Ottavia 1-2
Villa Adriana-Sporting Ariccia 2-0
Spes Mundial-Vigor Perconti 1-2
SPQV Velletri-R. Morandi 1-3

Ha riposato: Zena Montecelio

 

Classifica

Fiumicino S.C. 57*

Grifone Calcio 56

Vigor Perconti 51*

R. Morandi 49

Rocca Priora RDP 49*

Ottavia 48*

Bellegra 42*

Fonte Meravigliosa 39*

Grifone Gialloverde 39*

Polisportiva De Rossi 36

Futbol Montesacro 35*

Torrino 32*

Sporting Ariccia 29*

Zena Montecelio 28*

Villa Adriana 26*

Spes Mundial 23

SPQV Velletri 19*

* Una gara in meno

 

Prossimo turno – 14 aprile

Grifone-SPQV Velletri
Ottavia-Villa Adriana
Sporting Ariccia-Fiumicino S.C.
Vigor Perconti-Polisportiva De Rossi
Zena Montecelio-Spes Mundial
Futbol Montesacro-Torrino
Grifone Gialloverde-Rocca Priora RDP
Fonte Meravigliosa-Bellegra

Riposa: R. Morandi

 

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

 

PROMOZIONE LAZIO GIRONE D

Il Città di Paliano vince con la Tecchiena e mantiene la vetta. Segue a una lunghezza lo Sporting Montesacro, vittorioso sull’Atletico Morena. Male il Casal Barriera, sconfitto dalla Virtus Ardea, e l’Atletico Lariano, uscito con 0 punti dalla gara con il Falaschelavinio. Il Ceccano pareggia con lo Sporting San Cesareo. Nella lotta per la permanenza nella categoria il Valle Martella pareggia con la VIS Subiaco e la S. Angelo Romano con l’Atletico Vescovio. Successo per l’Atletico Torrenova con il Colonna.

Risultati – 7 aprile

Atletico Morena-Sporting Montesacro 0-1
Falaschelavinio-Atletico Lariano 2-0
Polisportiva S. Angelo Romano-Atletico Vescovio 1-1
Ceccano Calcio-Sporting San Cesareo 2-2
Colonna-Atletico Torrenova 0-1
Città di Paliano-Polisportiva Tecchiena 3-1
Valle Martella-VIS Subiaco 0-0
Virtus Ardea-Casal Barriera 2-1

Ha riposato: Indomita Pomezia

 

Classifica

Città di Paliano 61*

Sporting Montesacro 60

Casal Barriera 55

Ceccano Calcio 52

Atletico Lariano 50

Indomita Pomezia 48*

Atletico Morena 45*

Falaschelavinio 42*

Sporting San Cesareo 38*

Atletico Torrenova 36

Atletico Vescovio 32*

Pol. S. Angelo Romano 32

Virtus Ardea 31*

VIS Subiaco 25*

Pol. Tecchiena 23*

Valle Martella 23*

Colonna 14*

* Una gara in meno

 

Prossimo turno – 14 aprile

Atletico Lariano-Colonna
Atletico Vescovio-Ceccano Calcio
Casal Barriera-Falaschelavinio
Indomita Pomezia-Città di Paliano
Polisportiva Tecchiena-Pol. S. Angelo Romano
Sporting Montesacro-Virtus Ardea
Sporting San Cesareo-Valle Martella Calcio
VIS Subiaco-Atletico Morena

Riposa: Atletico Torrenova

 

PROMOZIONE LAZIO GIRONE E

L’Arce perde contro il Città di Lenola. Ne approfitta il Real Cassino, vittorioso sul Manzi Giovanni Itri. Bene il Latina Borghi Riuniti con lo Sterparo e il Principato di Colli con il COS Latina. In zona calda il Castro dei Volsci vince contro il Pontinia. Pari tra Sport Virtus Guarcino e Priverno. Successo per l’Anitrella con il SS Cosma e Damiano Grunuovo.

Risultati – 7 aprile

Castro dei Volsci-Pontinia 2-0
Nuovo COS Latina-Principato di Colli 3-4
Sport Virtus Guarcino-Priverno Calcio 0-0
Sterparo-Latina Borghi Riuniti 0-1
Anitrella-SS Cosma e Damiano Grunuovo 2-0
Città di Lenola-Arce 2-1
Real Cassino-Manzi Giovanni Itri 2-0

Hanno riposato: Monte S. Giovanni Campano, Montenero

 

Classifica

Arce 62*

Real Cassino 60*

Latina Borghi Riuniti 45**

Principato di Colli 42

Montenero 40**

Sport Virtus Guarcino 38**

SS Cosma e Damiano Grunuovo 36**

Anitrella 34**

Sterparo 34**

Priverno Calcio 32**

Città Monte S. Giovanni Campano 31**

Pontinia 30*

Castro dei Volsci 29**

Città di Lenola 24**

Manzi Giovanni Itri 22***

Nuovo COS Latina 16**

San Giovanni Incarico 7 RITIRATO

* Una gara in meno
** Due gare in meno
*** Tre gare in meno

 

Prossimo turno – 14 aprile

Arce-Nuovo COS Latina
Montenero-Sterparo
Latina Borghi Riuniti-Real Cassino
Priverno Calcio-Anitrella
SS Cosma e Damiano Grunuovo-Castro dei Volsci
Manzi Giovanni Itri-Sport Virtus Guarcino
Pontinia-Città di Lenola
Principato di Colli-Città Monte S. Giovanni Campano

Riposano: –

Promozione Lazio | Le decisioni del Giudice Sportivo dopo le gare del 7 aprile

Settebagni Calcio Salario Promozione Lazio

Promozione Lazio | Settebagni Calcio Salario, Manoni: “Puntiamo a vincere ancora”

Il ds del Settebagni Calcio Salario sul cammino in Promozione Lazio: “Contenti del momento. L’obiettivo è fare meglio dell’anno scorso”

Settebagni Calcio Salario Promozione Lazio
Il ds della Prima Squadra del Settebagni Calcio Salario Andrea Manoni ha parlato ai microfoni MYSP. © Settebagni Calcio Salario/MySoccerPlayer

Il campionato di Promozione Lazio è tornato in campo lo scorso 3 aprile e il Settebagni Calcio Salario, nel match valido per la ventinovesima giornata del Girone B, ha strappato i tre punti al Setteville Caserosse con un rotondo 5-2. Vittoria importante per i biancorossi, che continuano a correre per le prime posizioni, dietro soltanto a FC Rieti e Monterotondo 1935. Ai microfoni di MYSP è intervenuto il Direttore Sportivo Andrea Manoni, parlando del momento attuale della sua squadra, degli obiettivi stagionali, della prossima gara di campionato e non solo.

Salve Direttore. Siete reduci dalla vittoria con il Setteville Caserosse, quali sono le sue sensazioni dopo l’ultima gara di campionato?
“Stiamo bene sia fisicamente sia di testa. Siamo a 8 vittorie consecutive, il clima è allegro, ci si allena bene. Siamo molto contenti del momento. Cercheremo di arrivare più in alto possibile, punteremo a vincere ancora per arrivare più in alto possibile. L’obiettivo è fare meglio dell’anno scorso (quarto posto, N.d.R.). Se ci riusciremo, bene, altrimenti saremo felici del cammino”.

La prossima sfida vi vedrà affrontare l’Atletico Lodigiani, una squadra in lotta per mantenere la categoria. Come state preparando la gara?
“Come tutte le partite. È una squadra in forma, che viene dal pareggio con il Rieti. Cercheremo di recuperare più giocatori possibile. Abbiamo un po’ di infortuni, ma stando bene come in questo periodo le cose si riescono a fare nel modo giusto e in tranquillità”.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Siete terzi in classifica. Monterotondo 1935 e FC Rieti, le prime della classe del Girone B, hanno 9 punti di vantaggio e mancano 4 partite al termine del campionato. Credete ancora nella rimonta?
“È difficile, si può riprendere forse una delle due. Il Rieti secondo me vincerà il campionato: ha partite più abbordabili, difficilmente perderanno punti. La vedo complicata. Dobbiamo mantenere il terzo posto e non farci superare da quelle sotto. Peccato per l’inizio di stagione, abbiamo avuto parecchi infortuni e non siamo riusciti a giocare come oggi”.

Che tipo di società e di ambiente è quello del Settebagni Calcio Salario?
“Un ambiente famigliare, sano, di amicizia, dove si fanno tante cene e si sta sempre insieme. Nessuno prende rimborsi e non obblighiamo nessuno a vincere il campionato. Cerchiamo di fare le cose bene, ma come una famiglia. Ci sono ragazzi che stanno con noi da 10 anni. Vincere piace, ma con le nostre idee. Così è bello, dà tanta soddisfazione. Questo è possibile anche grazie agli sponsor che ci danno una mano, la maggior parte sono di quartiere. È un calcio sociale”.

Una società famigliare e “territoriale” come si orienta rispetto alla crescita dei giovani?
“La maggior parte dei nostri giovani vengono dalla Scuola Calcio e hanno fatto tutta la trafila delle nostre categorie. Portarli in Prima Squadra è uno dei nostri obiettivi, vogliamo dare la possibilità ai ragazzi del quartiere e non solo di vivere il nostro ambiente”.

 

Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Dynamic duo, ecco le coppie d’attacco più prolifiche

Tanti i bomber in Eccellenza Lazio, ma quali sono le coppie d’attacco che hanno segnato più gol alla pausa pasquale? 

Eccellenza Lazio
© SSA Rieti, Gianluca Vannicelli

Il campionato di Eccellenza Lazio ha dato spettacolo: tra sorpassi, controsorpassi e straordinari colpi di scena, il massimo campionato regionale ha appassionato il pubblico del calcio dilettantistico facendo parlare di sé ogni domenica. Due gironi, corazzate costruite per vincere da ambo le parti come il Pomezia, la SSA Rieti e il Montespaccato per il Girone A e il Terracina e l’Unipomezia per il B, conferme ormai stabili e desiderose di affermarsi come la W3 Maccarese per l’A e il Certosa per il B e meravigliose sorprese come il Campus Eur e l’Aurelia Antica Aurelio, entrambe nel Girone A.

Per guardare le partite del campionato di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione LND MySP, disponibile su App Store e Google Play.

È anche la stagione delle grandi individualità: Damiani sta dominando la classifica cannonieri e rischia di portare a casa la Scarpa d’Oro dell’Eccellenza italiana, Vittorini al Civitavecchia si sta confermando ancora una volta, Rossi sta trascinando la Rieti, Bellante il Terracina insieme al figlio della città Carlini. Poi Picci e Scardola della Lodigiani, Giordani e Tassi del Montespaccato, Matteoli del Campus Eur, Mallozzi del Roccasecca e molti altri ancora.

Tra questi sono tanti i bomber citati, ma qual è la coppia d’attacco più forte del campionato? >>>

Promozione Lazio

Promozione Lazio | I risultati della ventottesima giornata

Il punto sulla ventottesima di Promozione Lazio, le classifiche di tutti i Gironi e gli appuntamenti del prossimo 3 aprile

Promozione Lazio
© MySoccerPlayer

Si è chiusa anche la ventottesima giornata di Promozione Lazio. Tra risultati e classifiche, ecco come si arriva al prossimo turno.

PROMOZIONE LAZIO GIRONE A

La Sorianese pareggia con il Tarquinia e vede ridursi la distanza con Tolfa e Urbetevere, vittoriose rispettivamente su Ronciglione United e Castel S. Elia Graziosi. Pari tra Santa Marinella e Nuova Pescia Romana, mentre vince il Palocco sull’Ostiantica. In zona salvezza il Città di Cerveteri vince sul Parioli, la DuePigreco supera la Polisportiva Ostiense nello scontro diretto e il Fregene Maccarese il Borgo Palidoro.

Risultati – 24 marzo

Castel S. Elia Graziosi-Urbetevere 1-2
Città di Cerveteri-Parioli Calcio 3-0
DuePigrecoRoma-Polisportiva Ostiense 1-0
Fregene Maccarese-Borgo Palidoro 6-2
Palocco-Ostiantica 3-0
Ronciglione United-Tolfa Calcio 1-2
Santa Marinella-Nuova Pescia Romana 0-0
Tarquinia Calcio-Sorianese 1-1

Ha riposato: Canale Monterano

 

Classifica

Sorianese 59*

Tolfa Calcio 57

Urbetevere 57*

Santa Marinella 51*

Palocco 51

Nuova Pescia Romana 37

Borgo Palidoro 35

Ronciglione United 35*

Ostiantica 34*

Fregene Maccarese 33*

Parioli Calcio 30*

DuePigrecoRoma 30

Polisportiva Ostiense 30*

Città di Cerveteri 29

Tarquinia Calcio 28

Canale Monterano Calcio 19*

Castel S. Elia L. Graziosi 16*

* Una gara in meno

 

Prossimo turno – 3 aprile

Canale Monterano-Palocco
Nuova Pescia Romana-Fregene Maccarese
Ostiantica-Tarquinia Calcio
Parioli Calcio-Ronciglione United
Polisportiva Ostiense-Castel S. Elia Graziosi
Sorianese-DuePigrecoRoma
Tolfa Calcio-Santa Marinella
Urbetevere-Città di Cerveteri

Riposa: Borgo Palidoro

 

PROMOZIONE LAZIO GIRONE B

Colpo del Settebagni, che supera il Monterotondo e accorcia la classifica. Riduce la distanza la Rieti, uscita con tre punti dalla gara con l’Athletic Soccer Academy. Sconfitto anche il Fiano Romano dal Valle del Peschiera, mentre pareggia il Riano con la VJS Velletri. Nella parte bassa della classifica il Tor Lupara pareggia con la Sanpolese e il Cantalice con il Real San Basilio.

Risultati – 24 marzo

Monterotondo-Settebagni Calcio Salario 0-1
Setteville Caserosse-Atletico Lodigiani SOSPESA
Tor Lupara-Sanpolese 2-2
Cantalice-Real San Basilio 0-0
FC Rieti-Athletic Soccer Academy 3-1
Fiano Romano-Valle del Peschiera 0-1
VJS Velletri-Riano Calcio 1-1

Ha riposato: Poggio Mirteto, Vivace Grottaferrata

 

Classifica

Monterotondo 1935 57

FC Rieti 1936 56**

Settebagni Calcio Salario 45*

Fiano Romano 43

Riano Calcio 43**

Valle del Peschiera 42*

Real San Basilio 37**

Athletic Soccer Academy 34** ***

Cantalice 33*

Poggio Mirteto 28**

VJS Velletri 28**

Sanpolese 27**

Vivace Grottaferrata 23*

Setteville Caserosse 21 ***

Atletico Lodigiani 15 *** ***

Viterbese 8 (-2) * RITIRATA

Tor Lupara 9**

* Una gara in meno
** Due gare in meno
*** Sospesa

 

Recupero ventesima giornata – 27 marzo

Athletic Soccer Academy-Atletico Lodigiani

Prossimo turno – 3 aprile

Athletic Soccer Academy-VJS Velletri
Atletico Lodigiani-FC Rieti
Real San Basilio-Vivace Grottaferrata
Riano Calcio-Tor Lupara
Sanpolese-Poggio Mirteto
Settebagni Calcio Salario-Setteville Caserosse
Valle del Peschiera-Monterotondo 1935

Riposa: Cantalice, Fiano Romano

 

PROMOZIONE LAZIO GIRONE C

Il Fiumicino vince con il Morandi e mette la freccia sul Grifone, sconfitto dal Villa Adriana. Segue il Rocca Priora, vittorioso sull’Ariccia. In zona bassa pari tra Spes Mundial e Futbol Montesacro, tra Zena Montecelio e Grifone Gialloverde e tra Torrino e Fonte Meravigliosa. Sconfitta per le altre.

Risultati – 24 marzo

Rocca Priora RDP-Sporting Ariccia 4-3
Bellegra-SPQV Velletri 3-1
Fiumicino-R. Morandi 1-0
Polisportiva De Rossi-Ottavia 1-3
Spes Mundial-Futbol Montesacro 0-0
Torrino-Fonte Meravigliosa 2-2
Villa Adriana-Grifone 2-1
Zena Montecelio-Grifone Gialloverde 0-0

Ha riposato: Vigor Perconti

 

Classifica

Fiumicino S.C. 53*

Grifone Calcio 52

Rocca Priora RDP 49*

Vigor Perconti 45*

R. Morandi 45

Ottavia 42*

Bellegra 41*

Fonte Meravigliosa 38*

Grifone Gialloverde 38*

Polisportiva De Rossi 33

Futbol Montesacro 29*

Sporting Ariccia 29*

Torrino 29*

Zena Montecelio 28

Villa Adriana 22*

Spes Mundial 22

SPQV Velletri 19

* Una gara in meno

 

Prossimo turno – 3 aprile

Grifone-Fiumicino S.C.
Sporting Ariccia-Torrino
Fonte Meravigliosa-Villa Adriana
Futbol Montesacro-Polisportiva De Rossi
Grifone Gialloverde-Spes Mundial
Ottavia-Rocca Priora RDP
R. Morandi-Bellegra
Vigor Perconti-Zena Montecelio

Riposa: SPQV Velletri

 

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

 

PROMOZIONE LAZIO GIRONE D

Il Città di Paliano incassa una sconfitta contro il S. Angelo Romano. Il Casal Barriera vince sul Valle Martella e si porta a -2. Segue la Spes Montesacro, vittorioso sul San Cesareo. Vince anche il Lariano sul Morena. Pari invece per il Ceccano con la VIS Subiaco. In zona critica il Colonna pareggia con la Tecchiena e la Virtus Ardea con il Torrenova. Successo per il Falaschelavinio con l’Indomita Pomezia.

Risultati – 24 marzo

Atletico Morena-Atletico Lariano 0-2
Ceccano Calcio-VIS Subiaco 0-0
Colonna-Pol. Tecchiena 3-3
Falaschelavinio-Indomita Pomezia 1-0
Città di Paliano-Pol. S. Angelo Romano 1-2
Sporting San Cesareo-Sporting Montesacro 2-3
Valle Martella-Casal Barriera 0-4
Virtus Ardea-Atletico Torrenova 2-2

Ha riposato: Atletico Vescovio

 

Classifica

Città di Paliano 57*

Casal Barriera 55

Sporting Montesacro 54

Ceccano Calcio 51

Atletico Lariano 49

Indomita Pomezia 45

Atletico Morena 42*

Falaschelavinio 39*

Sporting San Cesareo 36*

Atletico Vescovio 30*

Atletico Torrenova 30

Pol. S. Angelo Romano 28

Virtus Ardea 27*

Pol. Tecchiena 23

VIS Subiaco 23*

Valle Martella 22*

Colonna 14*

* Una gara in meno

 

Prossimo turno – 3 aprile

Atletico Lariano-Virtus Ardea
Atletico Torrenova-Falaschelavinio
Casal Barriera-Atletico Morena
Indomita Pomezia-Colonna
Pol. S. Angelo Romano-Ceccano Calcio
Sporting Montesacro-Valle Martella
VIS Subiaco-Sporting San Cesareo
Atletico Vescovio-Pol. Città di Paliano

Riposa: Polisportiva Tecchiena

 

PROMOZIONE LAZIO GIRONE E

L’Arce vince e approfitta della sconfitta del Real Cassino con il SS Cosma e Damiano per allungare. Pari del Montenero con il Manzi Giovanni Itri, mentre vince la Sport Virtus Guarcino contro il Pontinia. In lotta salvezza il Monte San Giovanni Campano supera il COS Latina, il Manzi Giovanni Itri pareggia con il Montenero e lo stesso il Castro dei Volsci con il Principato di Colli. Sconfitta per le altre.

Risultati – 24 marzo

Castro dei Volsci-Principato di Colli 1-1
Montenero-Manzi Giovanni Itri 1-1
Nuovo COS Latina-Città Monte S. Giovanni Campano 0-4
Sport Virtus Guarcino-Pontinia 2-0
Sterparo-Priverno 3-1
Anitrella-Arce 0-5
Real Cassino-SS Cosma e Damiano Grunuovo 1-2

Hanno riposato: Latina Borghi Riuniti, Città di Lenola

 

Classifica

Arce 59*

Real Cassino 54*

Latina Borghi Riuniti 41**

Montenero 39*

Sport Virtus Guarcino 37**

Principato di Colli 36

Sterparo 34*

SS Cosma e Damiano Grunuovo 33**

Priverno Calcio 31**

Città Monte S. Giovanni Campano 31

Anitrella 31**

Pontinia 27*

Castro dei Volsci 26**

Manzi Giovanni Itri 22**

Città di Lenola 18 ***

Nuovo COS Latina 16**

San Giovanni Incarico 7 RITIRATO

* Una gara in meno
** Due gare in meno
*** Tre gare in meno

 

Recupero ventiseiesima giornata – 27 marzo

Città di Lenola-Nuovo COS Latina

Prossimo turno – 3 aprile

Principato di Colli-Città di Lenola
Latina Borghi Riuniti-Montenero
Manzi Giovanni Itri-Sterparo
Pontinia-Anitrella
Priverno-Real Cassino
SS Cosma e Damiano Grunuovo-Sport Virtus Guarcino
Arce-Castro dei Volsci

Riposano: Monte San Giovanni Campano, Nuovo COS Latina

Under 19 Élite | ll quadro dopo la ventiquattresima giornata

Villalba Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Villalba, Orlando: “Ora cinque finali”

Il centrocampista del Villalba sul finale di Eccellenza Lazio: “Non ci tiriamo indietro davanti a nessuno. Ci stiamo risollevando”

Villalba Eccellenza Lazio
Lorenzo Orlando ha parlato ai microfoni MYSP. © Villalba Ocres Moca / MySoccerPlayer

Il Villalba è in piena lotta per restare in Eccellenza Lazio. A cinque punti dalla zona salva del Girone A, i tiburtini hanno chiuso il periodo pre-pasquale superando per 1-2 l’Audace, diretta concorrente nella corsa. Ora cinque finali, come sottolinea il centrocampista Lorenzo Orlando nell’intervista rilasciata ai microfoni MYSP.

Ciao Lorenzo. La pausa arriva dopo l’importante vittoria nello scontro diretto con l’Audace. Come vi sentite?
“La vittoria ci ha fatto bene. Affrontare la sosta con un risultato negativo sarebbe stato difficile, non ci saremmo potuti riscattare. Ci siamo preparati e abbiamo portato tre punti fondamentali per la salvezza a casa. È stata una partita difficile, loro nei singoli sono molto bravi. Abbiamo creato un po’ nel primo tempo e siamo andati in vantaggio, poi hanno avuto qualche occasione ma siamo stati bravi a mantenere la rete inviolata. Nel secondo abbiamo trovato il gol con la punizione di Lalli, il suo punto di forza. Abbiamo subito un gol all’ultimo, potevamo evitarlo, ma siamo contenti del risultato”.

Il Villalba ha avuto una stagione travagliata, ma vi aspettavate di trovarvi ad aprile in piena lotta salvezza?
“Venendo da un quinto posto, a inizio stagione l’obiettivo non era chiaramente questo. Pensavamo a una salvezza tranquilla e a occupare posti un po’ più alti in classifica. Le partenze di giocatori fondamentali come Regis e Shahinas ci hanno un po’ indeboliti, ma i nuovi ragazzi ci hanno dato una mano. Abbiamo subito infortuni, due crociati e un tibia e perone, ci siamo trovati un po’ spiazzati. Piano piano però ci stiamo risollevando tutti insieme. È proprio questa la nostra forza: ci stringiamo, facciamo gruppo e riusciamo a uscirne sempre fuori”.

Per guardare le partite del Villalba e delle altre squadre di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione MySP Sport, disponibile su App Store e Google Play.

Cosa invece non ha funzionato in campo?
“All’andata abbiamo perso punti con squadre sotto di noi, tirando invece sempre fuori la prestazione con squadre di alta classifica. A volte ci ha detto anche male. La squadra secondo me è forte, non si merita la posizione che ha, però la stagione è fatta di episodi, alti e bassi. Dobbiamo prenderci quello che viene e tirarci su”.

Come sono andate le cose dopo l’addio di mister Leone?
“Il gruppo ne ha risentito, molti hanno lavorato con il mister per anni. Il gruppo però ha qualità e si è messo a disposizione di società e nuovo mister, anche lui ci ha dato una grande mano. Ci sta guidando in questo obiettivo, che dobbiamo raggiungere al più presto. Non ci hanno mai mollato, sono sempre stati vicini a noi in qualsiasi momento della stagione, positivo come negativo. Ci dicono di giocare come sappiamo, senza troppe pressioni, credono in noi e nei nostri valori. Sanno che siamo una squadra forte”.

Al rientro affronterete le cinque gare restanti, tre delle quali contro Montespaccato e Rieti, che competono per vincere, e Academy Ladispoli, come voi nella lotta per restare nella categoria. Come vi approcciate a questo filone?
“Avremo cinque finali, le stiamo preparando così. Il Montespaccato compete per vincere, così come la Rieti, ma noi non ci tiriamo indietro davanti a nessuno, abbiamo anche noi il nostro obiettivo. Cercheremo di dare il meglio, poi il campo parlerà. Lavoriamo molto sull’atteggiamento, ci avviciniamo alla partita analizzando tutto meticolosamente. Anche se abbiamo avuto diversi addii la mentalità è rimasta sempre quella di ambire a posizioni più alte”.

Parlando nello specifico del vostro prossimo turno, cosa servirà per fare punti contro il Montespaccato?
“Adesso ci godiamo il momento, poi dopo Pasqua ci penseremo. Sappiamo che una delle squadre più forti. Hanno l’attacco migliore del campionato, va preparata bene. Noi daremo tutto, è una finale. Dentro o fuori”.

Accademia Calcio Roma

Accademia Calcio Roma, Stigi: “Bilancio della stagione finora positivo”

Il direttore generale dell’Accademia Calcio Roma: “Con Romana e Arezzo c’è una collaborazione reale. Scuola Calcio da valorizzare”

Accademia Calcio Roma
Il dg dell’Accademia Calcio Roma Stefano Stigi ha parlato ai microfoni MYSP. © Accademia Calcio Roma

In lotta per le prime posizioni dei vari campionati Élite con tutte le sue categorie, l’Accademia Calcio Roma sta vivendo una stagione ricca di soddisfazioni. A sottolinearlo è il Direttore Generale Stefano Stigi, intervenuto ai microfoni MYSP facendo un punto sull’annata dei suoi ragazzi, sulle collaborazioni con la Romana e l’Arezzo e sui progetti futuri.

Buongiorno Direttore. Qual è il suo bilancio sulla stagione finora?
“Positivo. L’Under 17 sta andando discretamente bene. Secondo me il gruppo è importante, sia singolarmente sia collettivamente. Abbiamo avuto problemi con degli infortuni, non muscolari ma traumi. Il nostro ingresso nei Playoff è a rischio, ce la giocheremo fino alla fine. C’è rammarico, ma posso dirmi complessivamente soddisfatto. Con l’Under 16 siamo matematicamente nei Playoff, un risultato importante se considerato come eravamo partiti l’anno scorso: l’80% della rosa è composto da tutti ragazzi nuovi, significa che si è lavorato bene. L’Under 15 credo abbia buonissime possibilità di andare alle Fasi Finali. Anche qui c’è un gruppo nuovo per parecchio elementi. L’Under 14 è matematicamente qualificata. Facendo i dovuti scongiuri, faremo i Playoff con tre categorie su quattro”.

Siete in linea con gli obiettivi di inizio stagione?
“Non ci siamo posti molti obiettivi. Ho ereditato una vecchia gestione, inizialmente ci siamo trovati in difficoltà. Credo che portare tre categorie su quattro ai Playoff sia un buon risultato, considerando anche il nuovo assetto societario”.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Come procede la collaborazione con la Romana e l’Arezzo?
“È una collaborazione reale. Da noi si allenano sia la Juniores Nazionale sia la Serie D della Romana, con cui l’Under 17 è andata spesso. Abbiamo fatto un raduno con l’Arezzo e ne faremo un altro per cercare di capire se ci sono dei profili che possono interessare loro. Mi sento spesso con il loro responsabile del Settore Giovanile, c’è un filo diretto”.

Quali sono i progetti per il futuro dell’Accademia Calcio Roma?
“Nel Settore Giovanile dobbiamo cercare di fare meglio di quest’anno, sia nei risultati, sia nella cura di eventuali profili che possono interessare non solo l’Arezzo, ma anche altre società professionistiche. Io credo che la valorizzazione dei singoli possa andare di pari passo con il raggiungimento di obiettivi importanti. Quanto alla Scuola Calcio, abbiamo 320 iscritti e non possiamo tenerne di più. Stiamo andando bene, chiaramente va valorizzata anche per poter fare in casa le squadre Under. Dobbiamo cercare di avere dei gruppi provenienti dalla Preagonistica, integrandoli anno per anno, senza stravolgerli”.

C’è un momento di raccordo tra le varie categorie, una cultura societaria riconosciuta?
“Tutte le squadre del Settore Giovanile fanno quattro allenamenti a settimana. Ci siamo messi in linea con Serie D e Juniores Nazionale, che si allenano rispettivamente 4 e 5 volte. Organizziamo spesso incontri tra l’allenatore della Prima Squadra David D’Antoni e i tecnici dell’Agonistica, che vanno anche a vedere i suoi allenamenti. Lo stesso accade tra i Preparatori Atletici. Su cinque squadre, compresa la Juniores, abbiamo cinque preparatori, presenti quattro volte a settimana più le partite. Di più non si può fare. L’investimento della società c’è, noi cerchiamo di ripagarlo con il raggiungimento di obiettivi sempre più importanti e qualificanti”.

Eccellenza Lazio Academy Ladispoli

Eccellenza Lazio | Academy Ladispoli, Puccica: “FC Viterbo? I ragazzi hanno dato tutto”

Il tecnico dell’Academy Ladispoli sulla corsa Playout di Eccellenza Lazio: “Riuscire a giocarli sarebbe come vincere il campionato”

Eccellenza Lazio Academy Ladispoli
Mister Rosolino Puccica ha parlato ai microfoni MYSP. © MySoccerPlayer

Buon pareggio per l’Academy Ladispoli nel recupero della ventottesima giornata del Girone A di Eccellenza Lazio in casa della FC Viterbo. Gli uomini di mister Rosolino Puccica hanno mantenuto sullo 0-0 la partita contro una squadra con quasi 30 punti in più in classifica. Un risultato importante nella corsa salvezza. Ora la pausa pasquale per riposare e preparare le ultime cinque gare prima della fine della Regular Season. L’obiettivo è chiaramente giocare almeno i Playout, come sottolineato dal tecnico ai microfoni MYSP.

“I miei hanno dato tutto, ma lo hanno fatto sempre, anche quando non siamo stati premiati dal risultato. Abbiamo fatto un’ottima partita contro un’ottima squadra, abbiamo provato a vincerla cercando di non perderla. Dopo la delusione contro il Pomezia, i ragazzi sono andati a casa con un sorriso. Adesso ci riposiamo, affronteremo le ultime cinque cercando di ottenere più punti possibile, sperando di giocarci i Playout. La forza di questi ragazzi è non aver mai deluso sotto il profilo del gioco, dell’impegno, della determinazione, del cuore, della passione, nonostante il risultato. Noi continueremo a farlo fino all’ultima possibilità per arrivare a questo obiettivo, che per noi sarebbe meraviglioso. Riuscirci con una squadra così giovane, con tanti che giocano questo campionato per la prima volta, sarebbe come vincerlo. Ci proveremo”.

Per guardare le partite dell’Academy Ladispoli e delle altre squadre di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione MySP Sport, disponibile su App Store e Google Play.

Aurelia Antica Aurelio Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Aurelia Antica Aurelio, Mocanu: “Citizen? Non esistono partite facili”

L’attaccante dell’Aurelia Antica Aurelio sul cammino in Eccellenza Lazio: “Ho una scommessa con il Direttore Zazzara: devo fare 20 gol”

Aurelia Antica Aurelio Eccellenza Lazio
Marius Mocanu ha parlato ai microfoni MYSP. © Alex De Luca / MySoccerPlayer

Al quarto risultato utile consecutivo, l’Aurelia Antica Aurelio vuole dare seguito al bel cammino che l’ha portata ad occupare il sesto posto nel Girone A di Eccellenza Lazio. Un posizionamento notevole se si considera il valore delle altre contendenti, in un campionato competitivo nel quale ad un certo punto gli uomini di mister Zappavigna sono arrivati a raggiungere addirittura il primo posto. Dopo la vittoria per 4-1 in casa del Villalba, ora lo scoglio Citizen Academy, ultima in classifica e a -7 dalla zona Playout. Sul punto è intervenuto ai nostri microfoni l’attaccante Marius Mocanu, che ha anche tracciato un bilancio della stagione da un punto di vista sia collettivo sia individuale.

Ciao Marius, dopo un inizio da sogno ora galleggiate a -9 dal gruppo di testa. Come valuti il percorso stagionale finora?
“Sì, abbiamo avuto un ottimo inizio di campionato. Poi l’arbitro contro il Civitavecchia ci ha penalizzati con delle pesanti squalifiche e, tra quelle, altre e degli infortuni, abbiamo perso punti. La squadra però è rimasta sempre compatta, tutti hanno dato tutto per continuare a vincere. C’è stato anche un momento no, le squadre lo affrontano prima o poi. Ora vediamo partita dopo partita, il nostro obiettivo rimane fare meglio dell’anno scorso”.

La vostra rosa è composta da tanti giovani, ma anche da Over di esperienza. Che gruppo avete costruito?
“Si è creato un gruppo forte e unito. Gli Over ci sono, ma dentro e fuori dal campo qui non conta l’età. Io ho giocato in diverse squadre, ma finora non ho mai avuto un gruppo così unito di amici sinceri. Non ci sono mai stati litigi o problemi, ci aiutiamo l’uno con l’altro. Sono molto contento, perché nel primo anno di Eccellenza mi sto trovando benissimo con tutti e non me l’aspettavo. Ho solo parole positive, anche sulla società, a disposizione su tutto, e sullo staff, che prepara le partite al meglio e ci motiva a continuare a vincere”.

Per guardare le partite dell’Aurelia Antica Aurelio e delle altre squadre di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione MySP Sport, disponibile su App Store e Google Play.

Nello scorso turno avete ottenuto un largo successo contro il Villalba. Raccontaci la gara.
“Quella con il Villalba è stata una partita di carattere e cattiveria agonistica, non di tecnica e tattica, visto il campo in erba vera e non ottimale. Siamo partiti bene, volevamo segnare subito ma non ci siamo riusciti. Abbiamo subito un gol in contropiede che si poteva evitare, ma siamo rimasti in partita trovando la rete per tre volte e chiudendo il primo tempo sul 3-1. Non è stato facile, abbiamo giocato fuori casa contro una squadra in lotta per la salvezza”.

Domenica affronterete invece la Citizen Academy, un’altra squadra in lotta per la salvezza.
“Io ho fatto le Giovanili a Ciampino e questo è un motivo in più per dimostrare le mie qualità a loro e a me stesso. Sono ultimi, ma verranno comunque a giocarsela. Mi aspetto una partita intensa: vogliono salvarsi e daranno il 110% per ottenere almeno un punto. Non esistono partite facili. Dobbiamo fare del nostro meglio per ottenere il quinto risultato utile consecutivo. Spero di fare altri gol, voglio arrivare su in classifica marcatori. Ho una scommessa con il Direttore Zazzara: devo segnarne almeno 20”.

Hai segnato 13 gol finora e ti sei dimostrato uno degli elementi chiave della squadra. Che stagione è questa per te?
“Quest’anno devo dimostrare di essere pronto per il salto di categoria. Sarei dovuto andare a giocare in Serie C con l’Avellino, poi hanno esonerato il Direttore e mi sono ritrovato senza squadra. Con tutto il bene che voglio all’Aurelia Antica Aurelio, se non riusciamo a salire io il salto lo vorrei comunque fare. Voglio diventare un professionista e continuare a coltivare il mio sogno di giocare in Serie A. Per riuscirci devo migliorare ogni anno e fare molti più gol”.

Come ti prepari per raggiungere questo obiettivo? Fai allenamenti extra?
“Io faccio anche il carrozziere, ho delle spese e quindi non riesco sempre ad allenarmi di più rispetto a quello che faccio con la squadra. Anche per questo vorrei fare il salto, perché in una categoria superiore c’è più spazio per il calcio”.

 

Primavera Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | CS Primavera, Zimbardi: “Monte San Biagio? Sono come noi, una squadra ostica”

L’attaccante del CS Primavera sul prossimo impegno in Eccellenza Lazio: “Bisogna vincere a tutti i costi”

Primavera Eccellenza Lazio
Andrea Zimbardi ha parlato ai microfoni MYSP. © MySoccerPlayer

Nell’ultimo turno di Eccellenza Lazio, il Centro Sportivo Primavera è stato sconfitto in trasferta contro il Vicovaro. Dopo un inizio scoppiettante, gli uomini di Montella sono caduti subendo il 4-2. Vietato abbassare gli animi, però: i tre successi di fila raggiunti prima della gara con gli arancioverdi e parte della prestazione lasciano ben sperare nel percorso per restare nella massima categoria regionale, come sottolinea l’attaccante biancoazzurro Andrea Zimbardi nell’intervista rilasciata a MYSP.

Ciao Andrea, prima della sconfitta con il Vicovaro venivate da tre vittorie consecutive. I presupposti per proseguire la corsa salvezza sembrano esserci, come vi sentite?

“L’umore è alto. Prima di Formia venivamo da quattro sconfitte. Poi abbiamo pareggiato con loro e ci siamo parlati, da lì abbiamo fatto le tre vittorie. A Vicovaro siamo andati in doppio vantaggio, quindi anche questa gara rispecchia il nostro rendimento, poi è successo quello che è successo. Crediamo nella salvezza, ci guardiamo le spalle ma siamo concentrati su noi stessi”.

Come detto, c’è stata una crescita esponenziale in termini di risultati. Cosa pensi sia mancato nelle partite precedenti? Cosa serve invece per dare continuità?
“Bisogna lavorare come stiamo facendo, con entusiasmo. Allenarsi bene porta al risultato la domenica. Nel momento no abbiamo incontrato le prime della classe e anche lì, tolta Anagni, abbiamo giocato bene. Lo spirito c’era, forse ci sono mancate quel pizzico di cattiveria e malizia in più. Poi sono arrivate le partite alla nostra portata ed ecco lì che quello spirito è andato in primo piano”.

Per guardare le partite del Centro Sportivo Primavera e delle altre squadre di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione MySP Sport, disponibile su App Store e Google Play.

Con il Vicovaro siete partiti molto bene, poi il crollo. Cosa è successo?
“Abbiamo avuto cinque minuti di blackout negli ultimi minuti del primo tempo e da 2-0 per noi siamo andati sul 3-2 per loro. Per quanto possa capitare in una partita, ci siamo domandati tutti il perché. Una risposta però non siamo riusciti a darcela realmente. Nel secondo tempo siamo rientrati cercando di giocare come i primi 40. Siamo stati in partita, ma l’espulsione di un nostro giocatore ha influenzato l’andamento e loro sono stati bravi a chiuderla”.

Nel prossimo turno affronterete il Monte San Biagio, in uno scontro direttissimo tra due squadre appena fuori dalla zona Playout.
“Dobbiamo lavorare sul nostro percorso. Siamo sì in una situazione delicata, ma appunto fuori dalla zona Playout. Bisogna guardare il bicchiere mezzo pieno. Siamo consapevoli e pronti per domenica, bisogna vincere a tutti i costi, meglio arrivare alla sosta con un risultato positivo. Il Monte San Biagio è come noi, una squadra un po’ scorbutica, ostica. Si devono salvare, verranno a fare la partita per superarci e noi dovremo essere bravi a stare sul pezzo e lasciarli sotto”.

Quest’anno il Girone B di Eccellenza Lazio è davvero competitivo, vi aspettavate però un cammino così difficile?
“Forse non proprio così, però me lo aspettavo. Siamo forti, ma giovani rispetto alle altre. Ci manca qualche Over di esperienza in più, possono portare punti in certe partite. Anche con squadre importanti abbiamo perso punti per la nostra gioventù”.

In un momento del genere come stanno approcciando al gruppo staff e società?
“Sono sempre stati vicini a noi, sia quando abbiamo sofferto di più, sia ora. Ci tranquillizzano. Il mister ci dice di guardare la strada da percorrere e di continuare, perché abbiamo tutte le potenzialità. Solo elogi per loro”.

 

Nuova Tor Tre Teste

Nuova Tor Tre Teste, Salamone: “Playoff? Siamo in linea con i nostri obiettivi”

Il direttore sportivo della Nuova Tor Tre Teste: “Questa è la mia seconda casa. Vorrei che anche le altre realtà lavorassero così”

Nuova Tor Tre Teste
Il Direttore Sportivo Marco Salamone ha parlato ai microfoni MYSP. © GSD Nuova Tor Tre Teste

La Nuova Tor Tre Teste ha matematicamente raggiunto i Playoff con tutte le sue categorie Élite. Un traguardo importante per la società di via Candiani, figlio di una programmazione strategica e di un lavoro strutturale volto ad avvicinarsi più possibile al professionismo, come raccontato dal Direttore Sportivo Marco Salamone nell’intervista rilasciata ai nostri microfoni.

Salve Direttore. State vivendo una stagione meravigliosa, avete raggiunto l’en plein alle Fasi Finali Élite. Cosa ci può raccontare del lavoro che c’è dietro alla costruzione di un progetto di successo?
“Il centro del progetto sono i ragazzi. Da qualche anno abbiamo aumentato il numero di allenamenti settimanali a quattro, così da aiutarli a raggiungere buoni livelli di ritmo, potendo anche migliorare le lacune attraverso lavori specifici da realtà professionistica. Lo scopo finale è valorizzare il nostro parco giocatori e venderli a realtà professionistiche. Nella scorsa stagione è stato detto che abbiamo fallito, avendo perso le tre finali giocate. Abbiamo vinto campionati e a fine anno calcistico sono partiti 27 calciatori. Il nostro scopo lo abbiamo raggiunto. Le finali sono fatte di vari aspetti, noi peraltro le abbiamo perse ai rigori. Quest’anno abbiamo aggiustato il tiro, costruendo rose di qualità. A dicembre sono stati venduti 9 giocatori e altrettanti sono stati bloccati per fine stagione da realtà professionistiche. Siamo in linea con i nostri obiettivi, anche sportivi: siamo ai Playoff con tutte le categorie, quattro su cinque sono prime e l’Under 14 è seconda a -1 da una realtà come il Frosinone, battuta all’andata e al ritorno. Stiamo lavorando bene. Ci tengo a ringraziare Area Scouting e Area Tecnica, che fanno un lavoro eccelso ogni anno”.

Gli Under vivono un periodo della loro vita di grande cambiamento, l’adolescenza. Come li aiutate nella gestione della pressione di dover giocare per raggiungere gli obiettivi prefissati da una società blasonata come la vostra?
“La nostra bravura è quella di saper aspettare l’evoluzione del ragazzo e i suoi up and down. Parliamo sempre di adolescenti e oltre al calcio hanno i cambiamenti di umore, i problemi a scuola e tanto altro. Bisogna stare loro vicino. Lavoriamo tanto a livello tecnico e tattico, ma anche psicologico, un aspetto che spesso si trascura ma è determinante. Abbiamo inserito uno psicologo dello sport che fa un lavoro eccelso accompagnando i ragazzi nella loro crescita. Cerchiamo di farli esprimere al meglio: c’è un ambiente supercompetitivo, come testimoniato dalle recenti classifiche che ci vedono al primo posto in Italia per numero di giocatori acquistati dalle professionistiche, ma alla base c’è il senso di appartenenza, la famigliarità che cerchiamo di trasmettere, anche attraverso molte attività extracalcistiche”.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Cosa significa per lei essere il direttore sportivo della Nuova Tor Tre Teste?
“È la mia seconda casa. Ormai sono 13 anni che sono qui, faccio parte del mobilio (ride, N.d.R.). Nuova Tor Tre Teste vuol dire società leader, vuol dire lavorare in un certo modo, puntare alla programmazione e alla formazione dei ragazzi. Mi piacerebbe fosse così anche per le altre società dilettantistiche, lavoriamo a un obiettivo che deve essere comune. Oggi si punta al risultato immediato. In questi anni la società mi ha dato tanto e io ho dato tanto. Sono stato a cavallo dei cambiamenti, ho visto Direttori longevi come Paolo Cioeta e Mauro Pellegrini, sono cresciuto con loro, rubando con gli occhi. Ho iniziato come Osservatore per l’Agonistica, poi come Responsabile Scouting per l’Attività di Base, poi per l’Agonistica e infine Direttore Sportivo. Conosco ogni sassolino della Nuova Tor Tre Teste e ho vissuto tante evoluzioni, soprattutto l’ultima, con il passaggio di proprietà. Siamo legati alla famiglia Di Bisceglia, lo ero ad Antonio così come ad Alessio. Il cambio è stato spaventoso all’inizio, ma la proprietà è ambiziosa, ha voglia di crescere, ci ha dato fiducia e con il Presidente mi trovo molto bene”.

Avete scelto la tecnologia MYSP per la ripresa di partite e allenamenti. Vi sta aiutando nel lavoro settimanale?
“L’installazione della telecamera MYSP è stata fondamentale, ci ha consentito di lavorare 7 giorni su 7 rivedendo allenamenti e partite in casa. Per noi è utile far notare ai ragazzi cosa è stato fatto bene e cosa no. Poi si sa: la memoria visiva è più d’impatto. Noi facciamo generalmente 2-3 giorni a settimana di match analysis, portiamo i giocatori a far vedere quanto svolto nella partita precedente e si crea una discussione al riguardo. Poi nell’ultimo giorno utile della settimana ci sono rifinitura e sala video. È un supporto notevole, viene utilizzato nel professionismo e noi ne facciamo un ottimo uso. Siamo contenti di sfruttarlo”.

 

Città di Formia Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | Città di Formia, Di Gennaro: “Racing Ardea? Ci sarà da battagliare”

Il centrocampista del Città di Formia sul prossimo turno di Eccellenza Lazio: “È il momento di portare punti a casa”

Città di Formia Eccellenza Lazio
Domenico Di Gennaro ha parlato ai microfoni MYSP. © MySoccerPlayer/Città di Formia Calcio

Quando mancano appena sette giornate al termine del campionato di Eccellenza Lazio, l’epilogo di una lunga stagione si avvicina per il Città di Formia. I biancoazzurri sono alle prese con una complicata lotta per la salvezza, essendo attualmente al quartultimo posto del Girone B, in piena zona Playout. Il centrocampista Domenico Di Gennaro si è espresso ai microfoni MYSP per analizzare il momento e le prospettive future.

Ciao Domenico, come stai e soprattutto come sta la squadra in vista di questo rush finale?
“Personalmente sto bene, sto affrontando le partite nel migliore dei modi. La squadra si allena sempre al massimo, gli allenamenti del mister sono di alto livello. Attendiamo la sfida con la Racing Ardea consapevoli di poter fare di più. Non esistono sfide facili, sono sotto di noi e ci servono punti. Bisogna dare il 150%, lottare su tutti i palloni. Ci sarà da battagliare”.

Com’è l’umore dello spogliatoio in questo periodo complicato in cui la vittoria manca da sei giornate? Quanto credete nella salvezza?
“Abbiamo voglia di vincere e di riscattarci, in alcune delle scorse partite avremmo meritato di più. Con il Gaeta stavamo per vincere alla fine, ci mancata anche un po’ di fortuna, però non ci deve essere nessun alibi. Dobbiamo dare il massimo, siamo un grande gruppo e lo dimostriamo ogni giorno in allenamento. È il momento di portare punti a casa”.

Sei arrivato durante il mercato invernale, che squadra hai trovato? In cosa siete cresciuti durante la stagione e in quale aspetto, invece, dovete ancora migliorare?
“Quando sono arrivato non stavamo attraversando un grande momento, venivamo da risultati negativi. Poi con il contributo mio e di altri compagni “nuovi”, ci siamo ripresi. Da lì però le cose non sono andate come volevamo, quindi ci siamo rimboccati le maniche. Non demordiamo. La squadra è migliorata nell’affiatamento, non c’era molta unione al mio arrivo. Ora si gioca di più per il compagno. Siamo migliorati anche nel gioco, abbiamo messo in atto le idee del mister. Ci manca ancora quel pizzico di cattiveria in più per vincere, ma le prestazioni e il gioco ci sono. Si costruisce tanto, ma è il risultato che conta”.

Per guardare le partite del Città di Formia e delle altre squadre di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione MySP Sport, disponibile su App Store e Google Play.

Nelle ultime giornate il calendario non è stato clemente con voi. Avete affrontato in sequenza Vis Sezze, Gaeta e Unipomezia. Nel prossimo turno scenderete in campo contro la Racing Ardea, fanalino di coda del Girone. Che partita vi aspettate?
“È una squadra difensiva. Si difenderanno molto, hanno bisogno di punti. Giocheranno molto aggressivi, hanno tanti giovani con voglia di fare e di correre. Sicuramente ci daranno filo da torcere, dobbiamo farci trovare pronti e affrontarli come l’abbiamo preparata”.

Dopo la Racing dovrete affrontare squadre molto forti, come il Certosa, il Città di Anagni e il Terracina. Come ci si prepara per un ciclo del genere?
“Per noi quelle che mancano sono sette finali. Battaglieremo su tutti i palloni, come sempre. Con il sangue negli occhi, con la fame, dobbiamo dare il massimo. Stando in una zona non piacevole, bisogna solo pensare a portare il pane a casa. Cercheremo di imporre comunque il nostro gioco. Loro hanno una posta in palio alta, non sarà facile, ma bisogna giocare contro tutti e noi non abbiamo paura di nessuno”.

Mister Perrella vi ha chiesto di fare qualcosa in particolare per rendere al meglio nei prossimi impegni sul campo?
“Il mister ci ha chiesto, come sempre ma ora più che mai, di stringere i denti, di dare di più. Serve più cattiveria, bisogna essere più cinici. In questo modo si può arrivare al risultato”.

Città di Formia, torna Benozzo: il comunicato

Spes Montesacro Under 15

Spes Montesacro Under 15, Massimi: “Renderemo la vita difficile a chiunque”

Il tecnico della Spes Montesacro Under 15: “Cerchiamo di tenere lontana l’Ostiamare. Vis Aurelia? Dobbiamo vincere”

Spes Montesacro Under 15
Mister Carlo Massimi ha parlato ai microfoni MYSP. © MySoccerPlayer/Spes Montesacro

Seconda a quattro punti dalla Romulea, la Spes Montesacro Under 15 ha voglia di continuare a stupire. Nello scorso turno del Girone A del campionato Giovanissimi Élite di categoria, i bianconeri hanno dato ulteriore linfa alla propria corsa alla zona Playoff pareggiando in casa dell’Ostiamare. Un buon risultato all’interno di un cammino al di sopra delle aspettative, come sottolinea il tecnico Carlo Massimi, intervenuto ai microfoni MYSP.

Salve mister. Il pareggio con l’Ostiamare è stata un’ulteriore conferma del vostro percorso esaltante, come vi sentite? Vi aspettavate di trovarvi in questa posizione?
“Siamo estremamente felici, le aspettative di inizio stagione non erano a questo livello. Con 5-6 big nel Girone, la lotta per arrivare tra le prime quattro si complicava, ma cammin facendo abbiamo fatto risultati. Parlando di domenica, è stata una bella partita. Noi forse abbiamo sbagliato qualcosina, avremmo potuto portare via il bottino pieno. A quel punto si sarebbero riaperti giochi inimmaginabili, che non voglio neanche dire ad alta voce. Abbiamo tenuto l’Ostiamare a distanza, ma la Romulea sembra fare un campionato a sé. Non pensiamo minimamente a questo, andiamo avanti per la nostra strada. Abbiamo ancora qualche partita, di cui una proprio in casa della Romulea. Pensare che possano perdere punti, ammesso un “risultatone” con loro, è davvero complicato. Guardiamo l’Ostiamare, cerchiamo di tenerla lontano e di stare tra le prime quattro. Guardando il resto della classifica, ad oggi i campioni regionali (il Grifone, N.d.R.) sono fuori dalla zona Playoff, così come la Vigor Perconti. Questo dà un peso al Girone, non so quanti ci avrebbero scommesso”.

A cosa si deve secondo lei l’attuale situazione di classifica?
“L’anno scorso questa squadra ha avuto un crescendo nella fase finale del campionato. Il gruppo è consolidato, Galassi ha fatto un ottimo lavoro. A quella rosa abbiamo aggiunto qualche tassello che ci sta dando una mano, ma le big si sono rinforzate diversamente. Hanno fatto colpi importanti, facendo arrivare ragazzi che hanno fatto già questa categoria a un certo livello. I nostri arrivi, pur provenendo da categorie inferiori, si sono inseriti subito e ci stanno dando il loro apporto. Pensare troppo in là sarebbe presuntuoso, perché è vero che ci aiuta l’esperienza in corso, ma quella pregressa potrebbe rivelarsi un limite. Con la stessa forza, lo stesso equilibrio, dico però che ci stiamo abituando a stare lì. Domenica abbiamo dimostrato di sapercela giocare alla pari con una squadra importante. Andiamo avanti senza pressioni, tuttavia con la consapevolezza della crescita costante che abbiamo avuto. I ragazzi si allenano con un’intensità massimale, chi gioca meno mi mette in difficoltà ogni settimana. Siamo orgogliosi di loro”.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Quali pensa possano essere stati i suoi meriti?
“Io credo di aver aiutato la squadra ad avere questo tipo di atteggiamento. Senza cadere nella retorica, sono comunque loro ad andare in campo, è la loro qualità che ci mette nella condizione di giocare le partite a un certo livello. È una miscellanea di giocatori, società, mister, staff. Poi ci sono i genitori, che ci tengo a citare: sono invisibili, ma incitano sempre i ragazzi, con educazione e rispetto delle regole. Sono aspetti importanti. Però ripeto: manca molto, mancano partite importanti, staremo a vedere. Sarà quel che sarà, ci prenderemo il meglio. Sono certo di una cosa: renderemo la vita difficile a chiunque, l’ho visto domenica”.

Cosa manca a questa squadra per essere allo stesso livello delle altre big?
“Rispondo così: nella classifica marcatori è finalmente apparso un giocatore della Spes, Emiliano Piccolo. Un attaccante molto bravo, che finora ha fatto 13 gol. Ogni big però ha due-tre giocatori in quella classifica. È abbastanza evidente: a noi manca qualche ricambio lì davanti. I nostri sono ex centrocampisti o ex esterni adattati. Averli ci darebbe altre possibilità durante la partita. Se mi chiedessero però di prendermi un attaccante degli altri io direi assolutamente no. Mi tengo i miei, mi tengo questo gruppo e arriveremo dove arriveremo”.

Al netto di questo, è anche vero che il vostro è il secondo miglior attacco del Girone per gol segnati.
“Si è vero, questo ce lo prendiamo. Segniamo con tutti e stiamo lì. Però a domanda rispondo: mancano gli attaccanti. Non potrei comunque mai pensare di fare a meno di uno dei miei. Questo è quello che ci siamo guadagnati partita dopo partita, allenamento dopo allenamento. Con questo bagaglio andiamo avanti, curiosi di vedere dove possiamo arrivare. Il nostro è un clima pazzesco, dove, pur faticando, regnano serenità e divertimento”.

Nel prossimo turno affronterete la Vis Aurelia, una squadra obbligata a non sbagliare.
“Arriveranno con la voglia di fare punti salvezza. Non che la Romulea sia il termometro del campionato, ma ci hanno perso 1-0 prendendo gol nel secondo tempo. A noi hanno fatto quattro gol in casa. È un segnale di cui dobbiamo tener conto. Per la Vis Aurelia sarà la partita della vita, per noi no, ma dobbiamo andare avanti cercando di rimanere alle stesse distanze lì sotto. Per fare questo dobbiamo vincere, affrontando questa partita al massimo delle nostre qualità”.

Ferentino Eccellenza MYSP

Eccellenza Lazio | Ferentino, Di Rocco: “Monte San Biagio? Giocheremo rischiando”

Il tecnico del Ferentino sulla prossima sfida in Eccellenza Lazio: “Bisogna fare il nostro gioco, senza paura di sbagliare o del risultato”

Ferentino Eccellenza MYSP
Mister Marco Di Rocco ha parlato ai microfoni MYSP. © SSD Ferentino Calcio ARL

Cinque partite fa, il Ferentino aveva 8 punti ed era ultimo nel Girone B di Eccellenza Lazio. Oggi ne ha 21 ed è uscito dalla zona retrocessione diretta superando il Nettuno. Un momento esaltante per i ragazzi di Marco Di Rocco, ora chiamati a sette partite di fuoco per accorciare sulle contendenti e cercare di portarsi ancora più fuori dal pantano. Bisogna solo continuare su questa strada, come racconta proprio mister Di Rocco ai microfoni MYSP, analizzando anche la trasferta del prossimo turno contro il Monte San Biagio.

Salve mister. Il Ferentino sembra aver imboccato una buona via nella corsa salvezza. Tanto mercato, ma a cos’altro si deve questo cambiamento?
“Sì, la situazione è buona. Quando abbiamo fatto mercato ci sono state comunque delle difficoltà iniziali dettate dal calendario, mai come quest’anno le squadre in alto hanno spaccato il campionato. Difficile avere sorprese nelle gare contro di loro, ci sono stati pochissimi casi. I punti pesanti sono quindi quelli con le avversarie sotto. La società ha fatto uno sforzo importante per risollevare le sorti di questa squadra, uno sforzo che non non avrebbero fatto in molti, vista la situazione. Ora ne stiamo raccogliendo i frutti. In una situazione simile, questa squadra non aveva bisogno di un allenatore autoritario. Io li ho responsabilizzati, ma anche tranquillizzati, senza mai dare la colpa a un qualcuno per un errore. I giocatori hanno incamerato questo modo di fare, si sono uniti e poi a Formia è scattata la molla. In più abbiamo inquadrato il modello di gioco dopo un mercato invernale in cui, al contrario di quello di luglio, non si è potuto attingere ruolo per ruolo, funzione per funzione. Bisogna adattarsi scegliendo chi si libera. Una volta trovata la quadra, le cose sono andate sempre meglio”.

Cosa l’ha spinta ad accettare un progetto con questo alto tasso di rischio?
“Inizio dicendo che non sono un allenatore che ama partire in corsa. Per come intendo io il calcio, ho bisogno di un lavoro a medio-lungo termine. Senza preoccuparmi troppo della distanza di punti, ho scelto di accettare per un discorso di blasone: questa è una piazza storica del calcio dilettantistico laziale. Dall’altra parte, la società sapeva che avrei potuto dare una mano per il mercato, vista la mia conoscenza di qualche giocatore disponibile che avrei potuto contattare. È stata una combinazione di cose. Poi io non faccio lo schizzinoso, ho allenato una squadra strutturata come il Gaeta, una in difficoltà come l’Audace o giovane come l’Atletico Lodigiani. Mi adatto. Per me è una passione, non c’è un discorso di chiamata giusta. Chiaramente evito società con problemi strutturali, logistici, ma questa solida e sana”.

Per guardare le partite del Ferentino e delle altre squadre di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione MySP Sport, disponibile su App Store e Google Play.

Dopo quattro vittorie consecutive, nell’ultimo turno avete pareggiato con il Vicovaro. Che partita è stata?
“Abbiamo affrontato una squadra affiatata e ben allenata. Come noi, anche loro avevano delle defezioni, ma le nostre erano di ragazzi non facilmente sostituibili come Begliuti e Oriano. Costretti a fare rotazioni particolari, abbiamo pagato queste assenze. Avevo messo in preventivo una partita meno brillante. I ragazzi però hanno risposto bene, tenendo colpo su colpo. Siamo partiti meglio noi, poi loro piano piano hanno guadagnato campo e hanno segnato. Abbiamo risposto sul piano del gioco e delle occasioni e infine abbiamo segnato con un grande gol di Francesco (Cardinali, N.d.R.). È un leader, sta incarnando lo spirito del Ferentino di non mollare mai”.

Archiviati gli aspetti positivi del vostro lavoro, su cosa è opportuno lavorare per poter dare continuità nella corsa salvezza?
“Manca veramente poco. Di fatto, la continuità. Dobbiamo tenere alto questo livello. Oggi è difficile giocare contro di noi e se riusciremo mantenere questo rendimento potremo agganciare le squadre davanti. Se invece ci accontenteremo, rischieremo di non completare il discorso”.

La prossima sarà in casa del Monte San Biagio, una squadra in forma e desiderosa di tenersi lontana dalla zona calda. Cosa bisognerà fare per uscire bene da questa trasferta?
“Sarà una partita dura, sulla falsa riga di quella con il Vicovaro. Il Monte San Biagio è molto ben allenato, ha un ottimo ruolino di marcia in casa e può contare su un ambiente caldo. Noi dobbiamo fare il massimo possibile, ma ci siamo messi nelle condizioni di non essere obbligati a vincere tutte e sette le partite che rimangono. Ci proveremo, ma con serenità. Bisogna fare il nostro gioco, non aver paura di sbagliare o del risultato. Giocheremo rischiando, speriamo che questo ci porti come nelle scorse partite al miglior risultato possibile”.

ASD MYSP Under 14

ASD MYSP Under 14, Cataldo: “Ostiense? Siamo carichi, ci credo”

Il tecnico dell’ASD MYSP Under 14: “Con il Pian Due Torri forse la miglior prestazione a livello di continuità”

ASD MYSP Under 14
Mister Cataldo ha parlato ai microfoni MYSP. © MySoccerPlayer

L’ASD MYSP Under 14 è in un ottimo momento di forma. Proveniente da tre vittorie e venti reti in tre gare, la squadra di mister Edoardo Cataldo non vuole fermarsi qui. Il tecnico ai nostri microfoni ha innanzitutto espresso soddisfazione per il 10-0 in casa del Pian Due Torri.

“Quando ci sono questi risultati le parole servono a poco. Forse la miglior prestazione a livello di continuità. Per 70 minuti ritmo, concentrazione e intensità non sono mai calati. Abbiamo sempre mantenuto il pallino del gioco senza mai soffrire. I ragazzi sono stati strepitosi. Complimenti a tutti, titolari e subentrati, perché tutti e quattro i gol del secondo tempo sono arrivati da loro. La nostra rosa è di 22 e servono tutti, questa è la chiara dimostrazione. Era anche giusto dare più minuti a giocatori che ne hanno avuti meno. Questo non è un risultato casuale, veniamo da tre ottime partite. È dovuto al lavoro, all’impegno messo in settimana. Da quando ho preso il gruppo, i ragazzi sono migliorati in maniera esponenziale, sotto tutti i punti di vista, soprattutto quello agonistico. Abbiamo capito l’importanza del giusto atteggiamento. Voglio ringraziare anche Ilaria, la mia compagna, e i miei genitori, sempre presenti in tribuna. Per un mister è fondamentale avere vicino persone che supportano in questo modo, mi fanno lavorare sereno. È sempre bello sapere che c’è qualcuno dalla tua parte, anche quando non tutto va bene”.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Il pensiero va subito dopo al prossimo turno, contro l’Ostiense terza in classifica.

“Sarà molto difficile, la loro è una squadra organizzata e costruita per vincere il campionato. Sulla carta sono sopra rispetto a noi, bisogna riconoscerlo, ma c’è anche da dire che finora con queste squadre abbiamo fatto ottime prestazioni. All’andata è stata una partita anche sfortunata, siamo andati in vantaggio senza riuscire a gestire la situazione. So però che i ragazzi possono dire la loro contro tutti. Ci credo, abbiamo le carte in regola per metterli in difficoltà e, perché no, riuscire a portare a casa punti. Nonostante sia difficile, ci dà solo voglia. Non abbiamo mai abbassato la testa contro chi sta davanti a noi, fatta eccezione per la partita contro il Trigoria, che affronteremo proprio dopo l’Ostiense. Anche lì però abbiamo voglia di rivincita. Siamo carichi. Queste tre vittorie di fila ci hanno dato la possibilità di recuperare su chi sta sopra e allungare su chi sta sotto, speriamo di continuare la striscia di risultati e di mettere più punti possibile fino alla fine”.

Vis Aurelia Under 19

Vis Aurelia Under 19, Acierno: “Fiero dei miei compagni, ora il primo posto”

Il capitano della Vis Aurelia Under 19: “Contento della mentalità del gruppo. Tutti si sentono coinvolti in questo piccolo sogno”

Vis Aurelia Under 19
Carlo Acierno ha parlato ai microfoni MYSP. © MySoccerPlayer/Vis Aurelia

La Vis Aurelia Under 19 ha raggiunto i Playoff Élite per la prima volta nella sua storia. Un traguardo straordinario, a coronamento di un percorso quasi da film. Il dominio del Girone B, poi la sospensione delle attività societarie per problematiche amministrative, gli allenamenti fuori dalla struttura, nei parchi, dove possibile, infine la riapertura. Al momento ancora in testa al proprio campionato, i biancoblù puntano a rimanerci, poi chissà. A raccontare tutto questo è il centrocampista e capitano Carlo Acierno, che si proietta anche al prossimo turno, nel quale i ragazzi di mister Del Monte affronteranno l’Ostiantica.

Ciao Carlo, come ci si sente ad essere il capitano di una storica Vis Aurelia?
“Nel nostro spogliatoio ci sono più leader. Io mi sento il capitano, ma ci sono altre persone che fanno vedere la loro mentalità. A livello di sensazioni sono soddisfatto per me e per la mia squadra. Sono fiero dei miei compagni, anche dei piccoli, che danno sempre il massimo quando entrano. Sono contento della mentalità che si è creata all’interno del gruppo”.

Com’è stato vivere la situazione dei mesi scorsi, rischiando di uscire di scena da primo in classifica?
“Non è stato facile per nessuno, è stato come essere mandato via di casa da un momento all’altro. All’inizio c’era incredulità, poi più avanti ci siamo compattati ancora di più, andandoci ad allenare in qualsiasi posto possibile. Non nascondo che con il passare del tempo anche i nostri animi si erano un po’ demoralizzati: si parlava di via libera e poi questo veniva rinviato. Davvero non è stato facile, soprattutto nell’ultima parte. Al via libera abbiamo ritrovato motivazione, ma il ritorno in campo è stato complicato, anche per questo”.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Avete un po’ faticato a ritrovare il massimo risultato, poi però siete tornati in carreggiata. Cosa è successo?
“Sicuramente tornare ad allenarci al nostro campo e riprendere le abitudini che avevamo ci ha riportati a ciò che eravamo prima. Questo periodo difficile è stato influenzato anche dalle numerose squalifiche rimediate con l’Urbetevere. Il calo, anche mentale, è stato causato da più fattori. Poi noi giocatori ci siamo messi nello spogliatoio e abbiamo preso in mano la situazione: ci siamo guardati negli occhi, abbiamo analizzato difetti e problematiche e da lì siamo entrati con una motivazione diversa”.

Oggi che Vis Aurelia è questo?
“Siamo più in fiducia rispetto alle settimane precedenti. Tutti si sentono coinvolti in questo piccolo sogno che ci siamo creati. Pensiamo partita dopo partita, vogliamo vincerle tutte e portarci a casa il primo posto nel minor tempo possibile. A livello di condizione fisica, siamo tornati quelli di ottobre”.

Nel prossimo turno vi aspetterà l’Ostiantica, una squadra in lotta per la salvezza.
“Noi affrontiamo ogni partita come una finale, rispettiamo tutti e cerchiamo di fare la partita che dobbiamo fare. Loro sono all’ultima spiaggia per potersi salvare, è importante entrare dando il 100%, perché sappiamo che loro lo faranno. Solo così potremo far prevalere i valori che abbiamo mostrato durante tutto il percorso in campionato”.

Tor Sapienza Eccellenza Lazio

Eccellenza Lazio | PC Tor Sapienza, Anselmi: “Il CS Primavera per noi oggi equivale al Terracina”

Il tecnico della PC Tor Sapienza sul prossimo impegno di Eccellenza Lazio: “Partita vitale, vogliamo rendere loro la vita difficile”

Tor Sapienza Eccellenza Lazio
Fabrizio Anselmi ha parlato ai microfoni MYSP. © Pro Calcio Tor Sapienza/MySoccerPlayer

È in piena lotta salvezza la Pro Calcio Tor Sapienza e domenica, nella ventiseiesima giornata del Girone B di Eccellenza Lazio, andrà in scena lo scontro tra i gialloverdi e il Centro Sportivo Primavera. Le due squadre sono divise da soli tre punti in classifica. La squadra di mister Anselmi, però, arriva alla gara da un periodo complicato: quattro sconfitte (le ultime tre di fila) e quattro pareggi negli ultimi otto turni di campionato. E come spiega il tecnico, intervenuto ai microfoni MYSP, i suoi sono in un momento di calo da cui faticano ad uscire, visti anche i tanti infortuni che hanno decimato la rosa.

Salve mister. Siete in una situazione di difficoltà, come giustifica questo calo?
“Analizzando un po’ la stagione, siamo partiti benissimo, con entusiasmo e voglia, riuscendo a mettere in campo qualcosa che è forse oltre le nostre capacità. Poi abbiamo dovuto fare i conti con una serie di situazioni difficilmente gestibili, tuttora facciamo conto su 7 giocatori infortunati tra i titolari. Una realtà come la nostra, che non ha 24 titolari, fa fatica. Questo è un periodo buio, l’unica cosa che possiamo fare è lavorare. Inizialmente abbiamo sopperito, ma quando i risultati iniziavano a non venire anche la sicurezza e le certezze sono venute un po’ meno. Ora il difficile è cercare di recuperare quella spensieratezza che serve per ritrovare prestazione e risultati. Quest’anno è difficile, le società hanno investito tanto, ma dobbiamo essere positivi e tentare di trovare quel risultato che possa darci la spinta”.

In un momento del genere, che aria si respira nello spogliatoio?
“Quando il risultato non arriva da tanto tempo, l’umore non può essere alto. Siamo una squadra ferita, un gruppo che sta cercando di ritrovarsi per riprendere la via giusta. Ora sta a noi trovare le forze per tirarci fuori”.

Per guardare le partite della Pro Calcio Tor Sapienza e delle altre squadre di Eccellenza MYSP scarica l’applicazione MySP Sport, disponibile su App Store e Google Play.

Nell’ultima partita avete subito una pesante sconfitta contro un Ferentino sì in crescita, ma comunque alla portata. Come valuta la prestazione?
“Oggi non possiamo permetterci di guardare la classifica, possiamo andare in difficoltà o fare la prestazione contro chiunque. Nei primi minuti abbiamo avuto un’occasione per passare in vantaggio, poi da lì abbiamo sbagliato la prestazione, uscendo dalla partita. Loro hanno vinto con merito, noi li abbiamo agevolati. È giusto che abbiano vinto. Ci prendiamo la prestazione negativa e cerchiamo di non ripeterla per non sbagliare partite man mano più importanti”.

Ora vi aspetta il Centro Sportivo Primavera in uno scontro salvezza. Che avversario si aspetta di trovare?
“Come detto, oggi non possiamo guardare l’avversario. All’andata fecero una grandissima partita, dimostrando di essere una squadra importante. Perdemmo male, facendo tanta fatica. Per noi ad oggi equivalgono al Terracina: non abbiamo capacità per dire se una sia più semplice o più difficile da affrontare dell’altra. È una partita per noi vitale, la affronteremo in emergenza ma con la voglia di provare a fare qualcosa di difficile. Sono una buona squadra e verranno a giocarsi punti preziosi. Faremo di tutto per rendere loro la vita difficile, poi vedremo dopo la partita”.

 

Trastevere Under 17

Trastevere Under 17, Stirpe: “Questo è il momento migliore della stagione”

Il tecnico del Trastevere Under 17: “Sapevamo di avere un’ottima squadra, ma molti rendimenti sono stati di gran lunga al di sopra”

Trastevere Under 17
Armando Stirpe ha parlato ai microfoni MYSP. © Trastevere Calcio/MySoccerPlayer

Primo in classifica, miglior attacco, miglior difesa: il Trastevere Under 17 è una squadra schiacciasassi, che si sta imponendo con merito nel Girone A di Élite. Merito di un nuovo corso, costruito sulla tecnica e sulla velocità, come sottolinea mister Armando Stirpe ai microfoni MYSP. Nell’intervista il tecnico ha raccontato gli ingredienti di un gruppo dominante e gli aggiustamenti da fare per garantire continuità di rendimento fino al massimo traguardo possibile.

Salve mister. Alla diciannovesima di campionato siete primi a +9. Un risultato prospettabile rispetto alle premesse di inizio campionato?
“Nella prima parte di stagione la squadra ha superato le aspettative che avevamo, comunque importanti, dominando il Girone. Eravamo consapevoli di avere un’ottima squadra, ma poi il rendimento di molti giocatori è stato di gran lunga al di sopra, anche in relazione agli anni precedenti”.

Quale pensa possa essere stata la chiave di questa crescita?
“La squadra ha lavorato tantissimo, sotto l’aspetto sia fisico sia mentale. Abbiamo improntato il nostro progetto su un’identità di gioco di tecnica e velocità, costruendo la squadra sulla base di questi elementi ed esaltando così le caratteristiche individuali”.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Avete la miglior difesa, ma anche e di gran lunga il miglior attacco. Come si può costruire così tanto senza concedere?
“La squadra ha nel DNA il controllo del gioco. Teniamo molto palla e la recuperiamo molto velocemente, questo permette da un lato di avere più palle gol e dall’altro di sottrarre occasioni all’avversario”.

Com’è il clima all’interno del gruppo attualmente? Cosa si sta facendo per garantire continuità?
“Credo che questo sia il momento migliore della stagione. Dopo aver perso Lauri e Canali, che sono andati alla Lazio, il gruppo ha trovato un’energia e una voglia di reagire importante. C’è più coesione, più voglia che mai di continuare a difendere il cammino fatto finora, cercando di trarre energie da qualcosa di sportivamente negativo, per quanto siamo tutti felici che i due ragazzi siano approdati nel professionismo. Questo è un periodo di transizione, dobbiamo adottare quegli accorgimenti che ci porteranno da qui alla fine della stagione, stiamo lavorando molto su questo. Abbiamo perso un potenziale, inutile negarlo. Vogliamo mantenere la nostra identità ma dobbiamo farlo attraverso caratteristiche diverse, perché quei giocatori lì non ci sono. Hanno contribuito a 45 gol tra reti e assist, la metà di quelli attualmente segnati. Ed eravamo alla terza giornata del girone di ritorno”.

Nel prossimo turno affronterete la Dabliu, penultima in classifica. Come valutate l’avversaria, al netto della differenza di punti?
“Noi non facciamo valutazioni nei confronti di nessuno. Ci siamo imposti una mentalità per la quale ogni volta che scendiamo in campo per noi è l’ultima. Questa è la miglior forma di allenamento per cercare di arrivare più lontano possibile nel post season. In caso di arrivo ai Playoff, come ci auguriamo, ogni gara dovrà essere interpretata così, altrimenti si rischia di avere quella superficialità che in certe partite non paghi, ma in altre sì. Noi stiamo allenando questo aspetto, per la Dabliu come per tutte le altre squadre, vogliamo approcciare alla stessa maniera”.

Tolfa Promozione Lazio

Promozione Lazio | Tolfa, Macaluso: “Tarquinia? Servirà pazienza”

Il tecnico del Tolfa sulla prossima di Promozione Lazio: “Bisognerà aspettare il momento giusto. In settimana ho visto un gruppo motivato”

Tolfa Promozione Lazio
Mister Macaluso ha parlato ai microfoni MYSP. © ASD Tolfa Calcio / MySoccerPlayer

Terzo a due punti dalla vetta del Girone A di Promozione Lazio, il Tolfa vuole continuare a sognare. Gli ingredienti sono un gruppo di ragazzi del posto, giocatori di esperienza nella categoria, uno staff affiatato e giovane e una salda unione di intenti. Così racconta il tecnico biancorosso Roberto Macaluso, che ai microfoni MYSP ha fatto il punto sulla stagione con uno sguardo sul prossimo impegno, in casa del Tarquinia.

Salve mister. A febbraio siete in corsa per il primo posto. Come si colloca questo rispetto alla costruzione di inizio stagione?
“Non ce l’aspettavamo. È stata fatta la scelta radicale di puntare su una squadra giovane, ridurre costi gestionali, dare possibilità ai ragazzi del posto o nelle vicinanze di affrontare la Promozione. Il progetto mi ha affascinato da subito. Al gruppo abbiamo aggregato giocatori di esperienza come Bevilacqua, Salvato, Roccisano e Moretti. Siamo partiti in sordina con l’obiettivo di ottenere la salvezza al più presto e i ragazzi hanno risposto alla grande.

Rivolgiti alla segreteria del tuo club per richiedere i servizi MySoccerPlayer! L’app MySP Sport è disponibile su App Store e Google Play.

Avere una rosa così rappresentativa del territorio fa la differenza?
“Penso di sì. Da sempre chi gioca nella propria città si sente più coinvolto. Io stesso quando giocavo a Civitavecchia mi ci sentivo, mi dispiacevo nei momenti brutti e mi esaltavo in quelli belli. La società è stata brava a scegliere i ragazzi giusti per la stagione. Qualcuno viene dalla Juniores e qualcuno già faceva la spola con la Prima Squadra. I risultati stanno arrivando. La gente del posto e nei dintorni riempie gli spalti e questo ci rende orgogliosi”

Com’è gestire un gruppo così giovane? C’è sintonia?
“Ho la fortuna di avere accanto a me uno staff con esperienze importanti e strapreparato. Fuori dal campo siamo amici, tutti ragazzi giovani, e il rapporto con il gruppo è figlio anche di questo. Sembra che non ci sia distacco tra staff e giocatori, siamo vicini dal punto di vista umano. Noi siamo stati tutti giocatori, riusciamo a capire le loro esigenze. Loro si appoggiano, ci chiedono, abbiamo confronti continui. Grazie a questo e alla società, che ci permette di lavorare tranquilli, abbiamo acquisito serenità e positività anche nelle difficoltà”.

Nello scontro diretto dell’ultimo turno con il Palocco avete pareggiato in casa 3-3. Che partita è stata e cosa è mancato per riuscire a prendere i tre punti?
“Innanzitutto ci tengo a fare i complimenti al Palocco, che ha dimostrato di essere una squadra molto organizzata, dal buon gioco. Dopo che sono andati sul 3-1, sul quale sarebbe andato KO chiunque, i ragazzi hanno avuto una reazione importante. Anche grazie al pubblico, è uscito fuori lo spirito tolfetano. Con qualche minuto di recupero in più avremmo rischiato di vincerla, ma alla fine è questo il risultato giusto. Quanto agli errori, nella voglia di reagire ai gol subiti ci siamo sbilanciati e siamo stati colpiti. Questi sono i piccoli svantaggi dell’avere una squadra giovane, ma alla fine siamo stati premiati”.

Nel prossimo turno affronterete fuori casa il Tarquinia, una squadra in un buon momento ma dalle ambizioni certamente diverse dalle vostre. Cosa servirà per superarla?
“Il Tarquinia nelle ultime 4-5 gare ha dato dimostrazione di essere una buona squadra, ad oggi tra le più in forma del campionato. Cambiando modulo ha fatto molti punti, vincendo contro squadre del calibro di Santa Marinella e Borgo Palidoro. Contro di noi vorranno continuare a guadagnare punti per uscire dalla zona pericolosa. Servirà essere pazienti, aspettare il momento giusto per fare gol. A noi piace tenere il possesso, comandare il gioco, e se loro giocheranno ultradifensivi noi dovremo avere la pazienza giusta. In settimana ho visto un gruppo molto motivato. Dall’altra parte ci sono anche tanti ex. Mi auguro che sarà una bella partita”.